Categorie

M. Luisa Gava

Editore: Franco Angeli
Anno edizione: 2013
Tipo: Libro universitario
Pagine:
  • EAN: 9788820438777

Indice

Ringraziamenti
Premessa
Introduzione


Parte I. Nascita, evoluzione e presupposti teorici dell'AAC
I. L'AAC (Augmentative Alternative Communication)
- L'AAC. Cenni storici: nascita ed evoluzione - La popolazione disabile verbale - Riflessioni su alcuni aspetti dell'AAC

II. Pensiero-parola
- L'interazione disabile verbale e abile verbale: aspetti relazionali e cognitivi - Le problematiche di base in un lavoro di AAC e due esempi paradigmatici - Pensiero-parola: un processo naturale - Quando il pensiero non evolve nella parola - Il linguaggio: breve sintesi della funzione linguistica

III. Pensiero-AAC: un percorso di consapevolezza per una competenza comunicativa
- Possibilità e limiti dell'AAC: la comunicazione agìta, verbale, alternativa - Il pensiero non linguistico e l'ordine "senza sintassi" - I vincoli semantici - Un percorso di apprendimento cognitivo/motivazionale della realtà esperita - Il passaggio dall'implicito all'esplicito - Considerazioni metodologiche

Parte II. La metodologia d'intervento
I. L'osservazione e la valutazione
- Il linguaggio in entrata (input) e il linguaggio in uscita (output): i presupposti che sottostanno alla scelta metodologica - L'osservazione e la valutazione - Come e cosa valutare - Registrazione di un'osservazione - I protocolli d'indagine informativi

II. Il percorso metodologico
(Un lavoro di orientamento e di consapevolezza - La storia di Alice

III. Quando non ci sono i prerequisiti
- I soggetti gravemente compromessi - L'orientamento alla realtà

IV. Ruolo e competenze dell'operatore

V. Conclusioni

Appendice. Gli strumenti di AAC: codici alternativi e ausili tecnologici
- I codici alternativi e i simboli Bliss - Gli strumenti tecnologici

Bibliografia