Concerti per pianoforte n.4 - n.5 (Masters)

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Ludwig van Beethoven
Direttore: Leopold Ludwig
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Plg
Data di pubblicazione: 24 settembre 2013
  • EAN: 5099999372125
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 11,50

Punti Premium: 12

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 11,50 €)

Disco 1
1
Piano Concerto No. 4 in G Op. 58: I. Allegro moderato
2
Piano Concerto No. 4 in G Op. 58: II. Andante con moto
3
Piano Concerto No. 4 in G Op. 58: III. Rondo (Vivace)
4
Concerto for Piano and Orchestra No. 5, 'Emperor' Op. 73: Allegro
5
Concerto for Piano and Orchestra No. 5, 'Emperor' Op. 73: Adagio un poco mosso
6
Concerto for Piano and Orchestra No. 5, 'Emperor' Op. 73: Rondo (Allegro)
  • Ludwig van Beethoven Cover

    Compositore tedesco. La formazione musicale e culturale. Dei suoi antenati, contadini fiamminghi, si hanno notizie che risalgono al sec. xvi; il nonno Ludwig, forse il primo musicista della famiglia, aveva lasciato nel 1731 la terra d'origine per stabilirsi a Bonn come strumentista della cappella arcivescovile; anche il figlio di lui, Johann (il padre di B.), fu stipendiato come tenore nella stessa cappella. Le ristrettezze economiche e i disordini psicologici di Johann, che finì alcoolizzato nel 1792, segnarono l'infanzia di B. Dopo un tentativo del padre di lanciarlo come ragazzo prodigio (tentativo che fallì), egli iniziò la sua vera e propria educazione musicale sotto la guida di C.G. Neefe, un seguace dello stile «sentimentale» di Ph.E. Bach, che gli aprì... Approfondisci
  • Emil Gilels Cover

    Pianista russo. Allievo dei conservatori di Odessa e di Mosca, vincitore nel 1938 del primo premio al concorso Ysaye di Bruxelles, si affermò come uno dei maggiori pianisti del suo tempo con un repertorio vastissimo, da Bach a Bartók, e uno stile interpretativo insieme energico e rigoroso, ma anche capace, specie nell'ultimo periodo, di profondità e intimismo. Approfondisci
  • Philharmonia Orchestra Cover

    Orchestra sinfonica inglese fondata con questo nome a Londra nel 1945 da Walter Legge, futuro dirigente della casa discografica emi. In periodi diversi assunse anche le denominazioni di Philharmonia Orchestra e di New Philharmonia Orchestra; il nome originario è stato ripristinato nel 1988. Si affermò rapidamente, specie in campo discografico, con direttori quali Beecham, R. Strauss, Toscanini, Karajan; dal 1959 al '73 ebbe come direttore stabile Otto Klemperer, che ne sostenne il prestigio quando, nel 1964, l'orchestra reagì alla minaccia di scioglimento per motivi economici riorganizzandosi come società autogestita, sull'esempio di altre formazioni inglesi. È stata poi condotta da R. Muti (1973-82), G.Sinopoli (direttore principale dal 1983, musicale dal 1987), da G.M. Giulini, Z. Mehta... Approfondisci
Note legali