Concerto Reconstructions - CD Audio di Johann Sebastian Bach

Concerto Reconstructions

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Johann Sebastian Bach
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Brilliant Classics
Data di pubblicazione: 6 luglio 2012
  • EAN: 5028421943404
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 9,50

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Concerto BWV 1064, Concerto BWV 1055, Concerto BWV 1052, 146, 188b (ricostruzioni di Giorgio Sasso); Concerto BWV 35, 1059 (ricostruzione di Salvatore Carchiolo)
Come molti compositori del suo tempo, J.S. Bach riutilizzava il materiale delle sue composizioni per creare nuove opere, con un nuovo adattamento strumentale. Giorgio Sasso e Salvatore Carchiolo hanno compiuto una ricerca molto approfondita e hanno elaborato diverse affascinanti ricostruzioni di concerti che 'avrebbero potuto esistere'. Questo disco presenta musiche già conosciute attraverso nuove e sorprendenti strumentazioni, arrangiate con gusto e con una profonda conoscenza dello stile e della tecnica di Bach.

Diplomato in violino al Conservatorio di Santa Cecilia di Roma, Giorgio Sasso è il direttore dell'Insieme Strumentale di Roma, un ensemble a formazione variabile specializzato nell'esecuzione del repertorio vocale e strumentale del XVII e XVIII secolo.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Johann Sebastian Bach Cover

    Compositore tedesco.La vita: da Weimar, a Cöthen, a Lipsia. Figlio di un violinista, ricevette la prima istruzione musicale dal padre e, dopo la sua morte (1695), dal fratello maggiore. Nel 1700 entrò a far parte, come soprano, del coro di S. Michele a Lüneburg, rimanendo al servizio di quella chiesa anche dopo la muta della voce, avvenuta l'anno seguente. Nel 1703 ebbe un breve incarico a Weimar come violinista nell'orchestra ducale; pochi mesi dopo divenne organista di chiesa ad Arnstadt. Nel 1707, colpito da dure critiche perché si era assentato senza permesso e perché sottoponeva a eccessive elaborazioni l'accompagnamento dei corali, si trasferì a Mühlhausen, presso la chiesa di S. Biagio. Nello stesso anno sposò sua cugina. Nel 1708 tornò a Weimar come organista di corte. Deluso nella... Approfondisci
Note legali