Il confine del paradiso - Thais Siciliano,Esmé Weijun Wang - ebook

Il confine del paradiso

Esmé Weijun Wang

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Thais Siciliano
Editore: Lindau
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 970,25 KB
Pagine della versione a stampa: 414 p.
  • EAN: 9788833531144
Salvato in 6 liste dei desideri

€ 13,99

Punti Premium: 14

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Per i Nowak, proprietari di una celebre fabbrica di pianoforti nella Brooklyn del dopoguerra, il sogno americano sembra essersi realizzato. Hanno un solo problema: David, il loro unico figlio. Bello e timido, sin dall’infanzia deve fare i conti con le proprie nevrosi. Se non fosse per Marianne, suo primo grande amore, la vita gli risulterebbe intollerabile. Alla morte del padre David vende l’azienda e, quando anche il rapporto con Marianne diventa impossibile, inizia a viaggiare per il mondo. A Taiwan, l’incontro con Daisy, l’affascinante figlia della proprietaria di un bordello, segna un punto di svolta. Assieme tornano negli Stati Uniti e comprano una casa nei boschi della California, dove conducono una vita maniacalmente isolata con il loro figlio William. Ma la salute mentale di David continua a peggiorare e la nascita della piccola Gillian darà il via a un tragico corso di eventi che si rivelerà fatale per più di un membro della famiglia. Facendo ricorso a un suggestivo espediente narrativo (ogni capitolo è narrato da un diverso protagonista), Il confine del paradiso, romanzo d’esordio di Esmé Weijun Wang, ci racconta le varie forme che può assumere la malattia mentale – di cui la stessa autrice soffre –, restituendoci un ritratto di famiglia che lascia sconvolti e turbati, ma anche incredibilmente affascinati.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,5
di 5
Totale 4
5
2
4
2
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    claudia

    29/12/2019 00:19:56

    Consigliatomi da una lettrice che seguo su instagram, ho iniziato questo libro senza aspettative e senza leggere la trama. È vero che l'anno scorso un po' di attenzione l'aveva ricevuta, ma io l'ho tenuto a lungo in wishlist prima di acquistarlo. Questo è uno di quegli esordi femminili di cui si sentiva veramente la mancanza (un altro è "Acquadolce" di Akwaeke Emezi, che non smetterò di consigliare). È un libro a tratti delicato, a tratti più tagliente, ma che non smette mai di essere crudele. Pare che delicatezza e crudeltà siano due caratteristiche della letteratura orientale perché le ho riscontrate anche in Kawabata e quel poco di Mishima che ho letto. Il libro contiene svariati temi che s'intrecciano (l'amore, la religione, la malattia mentale, le barriere culturali e linguistiche), è ben scritto e ben costruito. L'ho apprezzato molto perché racconta altre culture assai lontane, tuttavia sento il bisogno di avvertirvi circa le forme di violenza che ne contiene. Solitamente mal supporto la violenza sessuale, ma non ne sapevo nulla prima di iniziarlo e me la sono trovata di fronte. Non sono scene durissime, ma è abbastanza disturbante. Detto questo non resta che ribadire il fatto che a parer mio resta uno dei migliori libri letti quest'anno e ve lo consiglio assolutamente. P.S non ho dato 5* perché nel finale mi è sembrato avesse perso un po'.

  • User Icon

    Giada

    19/09/2019 20:54:18

    "Il confine del paradiso" è il romanzo d'esordio di Esmé Weijun Wang, in cui l'autrice tratta il tema della malattia mentale, di cui essa soffre, raccontandoci la storia di una famiglia e di come questa possa avere effetti e ricadute importanti e differenti su tutti i membri, facendo narrare ogni capitolo ad un diverso protagonista. È un libro intenso, in cui i temi vengono affrontati in maniera profonda e con una scrittura scorrevole, che fa procedere veloce la lettura, ma in certi momenti è molto disturbante e quasi claustrofobico. Emotivamente è molto potente, alcuni eventi mi hanno destabilizzata, fatta soffrire e sentire a disagio. Insomma è un libro che a mio parere vale sicuramente la pena di leggere, ma solo se siete pronti a lasciarvi trascinare nelle parti più oscure della mente umana.

  • User Icon

    Leonarda

    07/03/2019 12:37:12

    L'autrice, al suo romanzo d'esordio, conosce la malattia mentale e la descrive nel mondo di una sorta di saga familiare fatta di contraddizioni (l'affetto, la cattiveria, le ossessioni, i sogni non realizzati, le frustrazioni, l'abbandono, l'amore) che portano il lettore a voler scoprire il finale e, allo stesso tempo, a desiderare che il libro non finisca mai. Un romanzo immensamente triste e immensamente dolce allo stesso tempo.

  • User Icon

    Carla

    18/02/2019 06:17:14

    Non conoscevo l'autrice. Una nota in quarta di copertina mi ha convinto "... è quel genere di storia che fa dimenticare che è ora di andare a letto." L'ho dimenticato veramente per due sere. Bellissima storia!

Vedi tutte le 4 recensioni cliente
Note legali