Le consolazioni della filosofia

Alain de Botton

Traduttore: A. Rusconi
Editore: Guanda
Edizione: 2
Anno edizione: 2004
Formato: Tascabile
Pagine: 278 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788882464684
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 10,20

€ 12,00

Risparmi € 1,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello

€ 4,80

€ 12,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Tiktaalik

    19/02/2016 20:34:00

    L'autore comincia con un'ammissione sincera, che lui ha sempre cercato l'apprezzamento degli altri, a costo di rinnegare la verità. Poi lo colpì un dipinto di Jacques-Louis David, raffigurante l'atteggiamento dignitoso di Socrate verso la morte. Da allora egli ha cercato di divenire saggio per mezzo della filosofia, e il frutto è questo libro che propone consolazioni alle maggiori afflizioni umane. Sarà che alcuni filosofi trattati mi sono particolarmente cari, a me il libro è piaciuto. Ovviamente a fronte di inquietudini patologiche dell'animo, occorre il soccorso della medicina, ma concordo sull'utilità della filosofia, "per tentare di trasformare le nostre lacrime in conoscenza".

  • User Icon

    sergio oliveri

    22/06/2011 16:15:24

    Un titolo ammiccante per un libro che unisce le micro-biografie di sei filosofi con qualche estratto dei loro scritti e una manciata di consigli, che se ne possono trarre, per "vivere meglio". Può andare bene per palati (molto) semplici, ma lascia in ogni caso ben poco. Al confronto, Frate Indovino ha il dono raro della sintesi, e l'arguto Bellavista di De Crescenzo sembra Guerra e Pace.

  • User Icon

    sergio oliveri

    22/06/2011 16:14:25

    Un titolo ammiccante per un libro che unisce le micro-biografie di sei filosofi con qualche estratto dei loro scritti e una manciata di consigli, che se ne possono trarre, per "vivere meglio". Può andare bene per palati (molto) semplici, ma lascia in ogni caso ben poco. Al confronto, Frate Indovino ha il dono raro della sintesi, e l'arguto Bellavista di De Crescenzo sembra Guerra e Pace.

  • User Icon

    Barbara De Matteis

    30/05/2010 12:23:42

    Non perdetevi la lettura di questo libro!!!

  • User Icon

    Gabriele

    24/09/2003 14:07:09

    Gran bel libro che ci mostra come la filosofia abbia il potere di aiutarci a vivere meglio. Da leggere.

  • User Icon

    Anna Z.

    09/06/2003 10:17:55

    L'ho appena finito di leggere e credo sia stato uno dei più bei libri che ho letto ultimamente insieme a "Cogito ergo sum" di Pietro Emanuele. Entrambi semplici, chiari e utili! Da leggere!

  • User Icon

    rosanna

    21/11/2002 18:33:34

    Il libro mi ha divertita, perchè ha il ritmo dei miei pensieri,dal racconto all riflessione filosofica e poi credo che l'autore sia sincero. Mi piacciono questi giovani scrittori inglesi, tradizionalisti e rivoluzionari nello stesso tempo. grazie della possibilità offertami ps: ora voglio leggere Schopenauer ... forse in tedesco.

  • User Icon

    andrea

    16/08/2002 17:27:26

    ciao, mi e' piaciuto. Semplice chiaro e utile (anche per uno come me che non aveva mai letto niente riguardo alla filosofia). Devo ricredermi sull'utilita' della filosofia, e non la definirei piu' una "consolazione", ma uno "stimolo" a ridiscutere di tutto e di tutti. Purtroppo adesso mi hai provocato e dovro' cominciare a smettere con i romanzi e prendere in mano libri di filosofia. Come dici tu non cerco una voce autorevole dietro la quale nascondermi, ma esempi concreti e credibili affinche' quando metto in discussione qualcosa la mia voce non appaia fiacca, tremolante o incerta. Di nuovo grazie e buon lavoro. Andrea Selenu

  • User Icon

    Raffaella

    22/03/2001 20:42:11

    Ecco la migliore enciclopedia medica in commercio! Propio da somministrarsi al bisogno secondo l'esatta indicazione dell'autore per riconciliarsi con il mondo e con i propri desideri; chi lo legge scoprirà fino all'ultima pagina che "qualcun'altro la pensava come me" o meglio ancora "però! non ci avevo ancora pensato". Il libro giusto per riflettere con leggerezza.

Vedi tutte le 9 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione