Categorie

Alexandre Dumas

Traduttore: G. Paduano
Collana: Grandi classici
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
Pagine: 1249 p. , Brossura

77 ° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Classica (prima del 1945)

  • EAN: 9788817063364

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    marco

    26/08/2016 11.41.54

    IL ROMANZO! letto durante quest'estate in vacanza in Sardegna è stata per me una grande soddisfazione in quanto volevo leggere un grande classico. L'avvincente trama che parte dal torto subito che ti condiziona la vita, quella stessa vita che ti regala la possibilità di riscattarti. Ma come? Con la vendetta? con il perdono? Con l'amore? 1207 pagine da leggere tutte in un fiato con rari momenti di noia.Unica nota: la coinvolgente trama mi ha distratto dal senso degli insegnamenti che si possono trarre da un così corposo romanzo.

  • User Icon

    pippisissi

    06/07/2016 11.51.41

    Il ROMANZO! La perfezione assoluta. La storia delle storie!

  • User Icon

    Stefano

    03/03/2016 16.01.51

    Capolavoro che avevo pregiudizialmente sottovalutato. Non fatevi intimorire dalle 1000 e passa pagine: io, dopo averlo finito, ne avrei letto volentieri altre 1000, anche perchè il ritmo non è per niente lento (pur con i suoi alti e bassi, che vanno dalle toccanti vicende al Castello d'If a quelle ben più barbose legate alla parentesi italiana, con diversi capitoli che sembrano inseriti col solo scopo di "allungare il brodo"). L'ascesa, la caduta e la rinascita di Edmond Dantes vengono raccontate con uno stile poetico e profondo, che mette al centro l'essere umano in tutte le sue sfaccettature, i suoi sentimenti e le sue debolezze. Privato ingiustamente di tutto ciò che possedeva e amava, 14 anni di galera e un provvidenziale compagno di prigione trasformano un ragazzo allegro, spensierato ed ingenuo in un uomo glaciale, spietato e calcolatore, potente economicamente e mentalmente, che con uno geniale stratagemma riesce a riprendersi la libertà e, soprattutto, a farsi personalmente giustizia degli uomini che hanno distrutto la sua vita, distruggendo la loro un pezzo alla volta. Dumas fa tessere al Conte una trama finissima, quasi invisibile, sia per il lettore che per le sue vittime, che di nulla sospettano fino al momento in cui la Verità non si palesa dinanzi ai loro occhi. Ogni dialogo, ogni vicenda è sottilmente intrisa di riflessioni che spaziano dall'invidia, all'opportunismo, l'amore, la ricchezza e la povertà, il potere, l'avidità, la fede, l'odio, l'onore, la felicità, il perdono. E' inutile dilungarsi oltre, perchè la storia è talmente bella e ricca che l'unico modo per comprenderla appieno è... leggerla! Non si può chiedere nulla di più (e non si dovrebbe chiedere nulla di meno) ad un libro.

  • User Icon

    Antonella

    22/01/2016 18.13.11

    Opera immensa e finita di leggere 5 minuti fa! l'edizione BUR è scorrevole e ben tradotta, la lingua di Dumas si lascia leggere piacevolmente, fin qui avrebbe meritato 5 stelle ma! ecco il ma, parlo proprio della storia: trovo il conte di montecristo a tratti antipatico, il suo volersi paragonare più volte a Dio, il suo agire da mano di Dio! e l'ultimo capitolo! il sacrificio estremo x dimostrare di amare davvero e di poter apprezzare la felicità! io vi consiglio questo libro assolutamente perchè fino a pagina 1000 è un capolavoro (tralasciando la megalomania del conte) ma il finale no! far soffrire così tanto l'amico amato come un figlio x apprezzare la felicità! NO!

  • User Icon

    elisabetta

    08/01/2016 18.35.57

    Peccato aver visto prima la serie televisiva con Gerard Depardieu (peraltro molto bella). Alcuni colpi di scena avrebbero reso quest'opera meravigliosa ancora migliore. Nonostante la mole il libro, fatta eccezione per alcuni paragrafi noiosetti, si legge senza sosta. L'intreccio è geniale, ricordo che i capitoli sulla prigionia e la fuga di Edmond Dantes qualche anno fa mi facevano alzare all'alba. Soltanto chi ama leggere esclusivamente romanzi con protagonisti ben delineati a livello psicologico si orienti su qualcos'altro. L'unica pecca che riconosco all'autore è infatti la quasi totale assenza di caratterizzazione emotiva, ma per il resto...consigliatissimo!

  • User Icon

    Maurizio

    07/03/2015 17.32.54

    Sorprendente, avvincente, potente, lungo... Credo che la maggior ragione del successo di questo romanzo sia la facile disponibilità di chi lo legge nell'identificarsi col protagonista. A chi non piacerebbe diventare un'eroe vendicatore che tutto può e tutto vede? Un giustiziere nero? In tutto questo mare di buonismo forzato un po' di giusta giustizia,forse, non farebbe male di sicuro, ed è consolante pensare che qualcuno, almeno nella fantasia, sia riuscito ad ottenerla. Ottima edizione.

  • User Icon

    Little Star

    02/12/2013 19.53.47

    Questa è l'edizione SENZA CENSURE, visto l'aumento di pagine e il cambio del traduttore. Ho l'edizione Donzelli, ma penso che anche questa versione sia molto buona! Mi raccomando, lettori, prendete questa edizione e NON quella "classica" BUR con l'acqua nella copertina! Finalmente un'edizione senza censure ed economica!!! Brava BUR

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione