Recensioni Il continente selvaggio. L'Europa alla fine della Seconda guerra mondiale. Ediz. illustrata

  • User Icon
    19/01/2019 14:10:25

    Il libro ha davvero molti pregi, mi colpisce in particolare la capacità di conciliare sintesi e chiarezza ma anche l'organizzazione degli argomenti che consente di esporre temi molto articolati eefinendoli come quadro storico omogeneo e consequenziale. Inoltre, a mio giudizio, il libro ha la capacità di ricollocare la seconda guerra mondiale come evento parte di un flusso storico più ampio che di fatto è l'affermarsi del comunismo e le razioni (locali o continentali) a questo fenomeno. Quasi come se la "guerra mondiale" cominciasse nel 1917 e terminale negli anni 90 e la "seconda guerra mondiale" fosse un tassello di questo piu generale quadro. Illuminante, poi, la ricollocazione di vincitori e vinti, buoni e cattivi, giusti ed ingiusti. Un libro davvero da non perdere.

    Leggi di più Riduci