Categorie

Martin Heidegger

Traduttore: A. Iadicicco
Editore: Adelphi
Anno edizione: 2007
Pagine: 497 p. , Rilegato
  • EAN: 9788845921575

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    argos

    06/01/2010 19.30.17

    Il vero capolavoro di Heidegger è "Essere e tempo" per l'analisi che solo Lui ha saputo esprimere dell' Evento della Morte. L' Heidegger successivo si lascia prendere dalla "logorrea" del linguaggio,diventa artificioso,si autocompiace del proprio balbettio...il "Nietzsche" poteva benissimo accorciarlo a 300 pagine invece di 1.000 senza perdere di sostanza. E così pure questi "Contributi" sarebbero riusciti più felici se si fossero sintetizzati in 150 pagine invece di 500. Heidegger vuol farci credere di essere un "mistico",ma non lo è. Il suo Rango è sempre quello del docente universitario...quindi spesso "noioso e ripetitivo" per gli alunni che devono imparare da Lui. Il vero Mistico è "folgorante" e di poche parole...vedi gli antichi Greci. argos Epifania 2010

  • User Icon

    davide

    23/01/2008 13.03.35

    A mio giudizio il testo estremo di Heidegger. Va letto, credo, come se fosse la trascrizione del rosario filosofico di Heidegger - credo sia un'espressione di Rudiger Safranski. Penso che qualche studioso più malevolo potrebbe liquidare i Contributi come un elaborato borbottio filosofico, visto come vengono piegati e torti sia il linguaggio quotidiano che quello specialistico. Finalmente comunque la traduzione in italiano. Forse la più difficile fra quelle tentate fino ad ora delle opere di Heidegger. Spero che in futuro, se ce ne sarà la possibilità, gli editori vorranno prendere in considerazione l'ipotesi di pubblicare il testo a fronte, così come è successo per Essere e tempo nei Meridiani.

Scrivi una recensione