Conversations with Elie Wiesel

Conversations with Elie Wiesel

Richard D. HeffnerElie Wiesel

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Formato: EPUB con DRM
Testo in en
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,76 MB
  • EAN: 9780307518156

€ 6,44

Punti Premium: 6

Venduto e spedito da IBS

EBOOK INGLESE
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Conversations with Elie Wiesel is a far-ranging dialogue with the Nobel Peace Prize-winner on the major issues of our time and on life’s timeless questions.

In open and lively responses to the probing questions and provocative comments of Richard D. Heffner—American historian, noted public television moderator/producer, and Rutgers University professor—Elie Wiesel covers fascinating and often perilous political and spiritual ground, expounding on issues global and local, individual and universal, often drawing anecdotally on his own life experience.

We hear from Wiesel on subjects that include the moral responsibility of both individuals and governments; the role of the state in our lives; the anatomy of hate; the threat of technology; religion, politics, and tolerance; nationalism; capital punishment, compassion, and mercy; and the essential role of historical memory.

These conversations present a valuable and thought-provoking distillation of the thinking of one of the world’s most important and respected figures—a man who has become a moral beacon for our time.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Elie Wiesel Cover

    Scrittore e giornalista statunitense di origini ebraico-ungheresi, nato a Sighetu nel 1928 e morto a New York nel 2016. Sopravvissuto ad Auschwitz e Buchenwald, dove perde i genitori e la sorella minore, nell’aprile 1945 viene assegnato a un orfanotrofio francese. Dopo gli studi di filosofia alla Sorbona si dedica al giornalismo. La prima prova letteraria è un lungo racconto della sua esperienza nei lager, scritto in yiddish e pubblicato in Argentina nel 1955; consigliato da Mauriac (con cui instaura una profonda amicizia) ne ha affronterà poi la riscrittura in francese, dando vita a uno dei capisaldi della letteratura dell’Olocausto, La notte (1958): in una prosa scarna e frammentata, il romanzo descrive il sovvertimento di ogni valore umano, fisico e spirituale,... Approfondisci
Note legali