Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Salvato in 8 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Conversazioni notturne a Gerusalemme. Sul rischio della fede
3,74 € 17,00 €
LIBRO USATO
Venditore: Libro di Faccia
-78% 17,00 € 3,74 €
disp. immediata disp. immediata (Solo 3 copie)
+ 5,30 € sped.
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libro di Faccia
3,74 € + 5,30 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Biblioteca di Babele
6,00 € + 4,90 € Spedizione
disponibile in 2 gg lavorativi disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Usato Usato - Ottima condizione
ilsalvalibro
9,00 € + 5,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Librightbooks
11,39 € + 5,30 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libro di Faccia
3,74 € + 5,30 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Biblioteca di Babele
6,00 € + 4,90 € Spedizione
disponibile in 2 gg lavorativi disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Usato Usato - Ottima condizione
ilsalvalibro
9,00 € + 5,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Librightbooks
11,39 € + 5,30 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Chiudi
Conversazioni notturne a Gerusalemme. Sul rischio della fede - Carlo Maria Martini,Georg Sporschill - copertina
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione


Carlo Maria Martini, ex arcivescovo di Milano e studioso della Bibbia di fama mondiale, e Georg Sporschill, gesuita austriaco, che vive insieme ai bambini di strada in Romania e in Moldavia, si sono conosciuti durante un soggiorno a Gerusalemme e sono diventati amici. Ispirati da molti incontri con i giovani, si sono chiesti come concretamente gli uomini di fede possono rispondere alla crisi etica della contemporaneità: "Che cosa farebbe oggigiorno Gesù?", "A quale meta conduce il cammino delle religioni in una società sempre più disorientata e priva di Dio?". Nell'ultima stagione della sua vita, Carlo Maria Martini si offre al proprio interlocutore con franchezza e semplicità, senza reticenze, dando vita a quello che può essere interpretato come il suo testamento spirituale.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2008
124 p., Rilegato
9788804583912

Valutazioni e recensioni

3,94/5
Recensioni: 4/5
(18)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(10)
4
(2)
3
(3)
2
(1)
1
(2)
Mario
Recensioni: 5/5

Mi dispiace averlo scoperto tardi. Ho letto il libro e l'ho anche regalato ad amici. E' una buona riflessione sul mondo, sui giovani, sulla fede e sulla chiesa cattolica le cui istituzioni, purtroppo, sono assai lontane dalla realtà in cui viviamo. Grazie card. Martini per tutto ciò che hai potuto darci.

Leggi di più Leggi di meno
Simone
Recensioni: 3/5

Questo libro mi è stato regalato, e da credente ritengo sempre che la fede in Dio non deve essere assolutamente vincolante. Il percorso di conversione deve partire dall'intimo e dalla spontanea volontà dell'individuo. E' buono perchè offre tanti spunti diversi, si possono attingere anche molte cose nuove e sollecita un forte richiamo alle cose vere che riempiono la vita di tutti i giorni, tralasciando quelle effimere e che hanno il principale obiettivo di renderla vana. Tanti sono i propositi e le buone idee per far tornare i fedeli (tra cui specialmente i giovani) nella chiesa di cui si devono sentire parte, ma visto e considerato come stà un pò andando il mondo (anche se non è bello generalizzare) purtroppo attualmente restano solo dei buoni propositi teorici, che difficilmente si possono trasformare in fatti concreti, proprio perchè a partire dall'ordine ecclesiastico, si è lasciato troppo correre, scordandoci un pò troppo le buone regole e i veri valori, per essere dei buoni credenti, questo a causa del fatto che nel benessere difficilmente si riesce ad immaginare la miseria, e si dimentica quindi anche il bisogno "fraterno" dell'uno per l'altro.

Leggi di più Leggi di meno
Nicola Intrevado
Recensioni: 3/5

Per definizione,le classi adiacenti all' ufficio di presidenza a scuola,erano le + turbolente, quelle da tenere sott'occhio, persino con la topografia della condotta di una facilita' di invio dei + iriducibili, al cospetto del capo di Istituto.E, poco conta che costui era, il + delle volte, + autoritario che autorevole, + severo che intelligente, + di facciata che di vero e proprio organo di controllo della nostra + sacra virtu' , quale : la disubbidienza motivata e cosapevole. Cosi' e' con la Chiesa Cattolica in Italia.Ogni giorno ci si ritrova a senitire l' opinione dell' Alto prelato di turno, su questo o quell' altro argomento, sia esso di stampo laico o pseudotale.E, poco importa che, la maggior parte delle volte quest' opinione, pur potentissima, non sia affatto intelligente, pur autorevole, non sia affatto dettata al buon senso e neppure, vivvvadio, al rispetto, del nostro sedicente ordinamento laico.Quindi, mi chiedo, alla periferia dell' Impero della Fede,cosi' come avveniva nelle classi + lontante all' ufficio di Presidenza,la liberta' di pensiero e' + libera ? Io credo proprio di si'.Si fuma lontani dai non fumatori, si legge il "Manifesto" o il "Rolling Stones" se si vuole, si tiene per mano la ragazza dalle bionde trecce e gli occhi azzurri e le guancette rosse,(ai miei tempi era impensabile tenere per mano:un ragazzo che come me amava i Betales e i Rolling Stones).E, leggendo questo libro meraviglioso,delle conversazioni di un uomo davvero grande,ho riflettuto proprio su questo. Che bello sarebbe stato se Carlo Maria Martini avesse avuto davvero un Ufficio di presidenza vicino alla nostra aula di ribelli.Ci avrebbe insegnato tanto con la sua parola educata e coltissima e, ancor di +, con un colpo di tosse da oltre il muro divisorio.Infine, tutto della vita, con il suo eloquente e terribile : silenzio.Ma anch' egli ha preferito allontanarsi dall' Ufficio fuggendo a Geusalemme, e passandoci davanti, quando ci sono stato l'ho pensato.Libero dal triste Potere Carlo Maria Martini, pensa,fuma forse e tace

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,94/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(10)
4
(2)
3
(3)
2
(1)
1
(2)

Conosci l'autore

Carlo Maria Martini

1927, Torino

Entrato nella Compagnia di Gesù nel 1944 all'età di 17 anni, compie gli studi presso l'Istituto Sociale di Torino e riceve l'ordine sacro il 13 luglio 1952. Nel 1978 papa Paolo VI lo nomina invece rettore della Pontificia Università Gregoriana. Cardinale dal 1983, è stato arcivescovo di Milano dal 1980 al 2002. Gesuita e biblista di fama internazionale, è stato anche rettore del Pontificio Istituto Biblico in Roma. È stato inoltre promotore a Milano della “Scuola della Parola” per aiutare i giovani ad accostare la Scrittura secondo il metodo della lectio divina e della “Cattedra dei non credenti” che ha messo a confronto intellettuali laici e uomini di fede sui temi più scottanti dell’attualità e della religione....

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore