Categorie

Curatore: A. Colombo
Editore: Franco Angeli
Anno edizione: 2002
Pagine: 176 p.
  • EAN: 9788846440303
Il merito di questo libro in cui Arturo Colombo ha raccolto scritti alcuni dei quali inediti di testimoni e studiosi consiste nel ripercorrere la vita di Bauer non nell'ottica di chi voglia conoscere gli anni più noti della sua esistenza quelli dell'antifascismo militante di GL e del PdA ma quelli effettivamente poco conosciuti successivi alla guerra in cui Bauer attese alla ricostruzione e al potenziamento delle attività della Società umanitaria di Milano di cui fu presidente fino al 1969. Una scelta l'abbandono dell'attività politica per un impegno diretto nella società che non rappresentò affatto una cesura nella sua esistenza. Nel Bauer maturo nell'organizzatore di sempre nuove iniziative nel campo dell'assistenza e dell'istruzione nell'uomo di cultura dedito alla causa della giustizia internazionale e della pace si ritrova infatti intatta la tenacia morale che il regime fascista non poté piegare neppure con il carcere e il confino. Per tutta la vita Bauer fu per usare una espressione di Norberto Bobbio uno straordinario "educatore civile" la cui preoccupazione principale rimase sempre la pratica della democrazia. Si pensi ad esempio a quelle scuole professionali per cui l'opera dell'Umanitaria divenne celebre pensate da Bauer per fornire ai giovani delle classi più svantaggiate insieme a un'adeguata preparazione tecnica le conoscenze e gli strumenti necessari per divenire cittadini attivi e consapevoli. Fu un'esperienza importante che contribuì fortemente al rinnovamento della didattica nel nostro paese così come più in generale le iniziative dell'Umanitaria contribuirono a introdurvi la sociologia moderna che Bauer considerava uno strumento di conoscenza prezioso per il rinnovamento della società.
Cesare Panizza