Traduttore: G. Oneto
Editore: Adelphi
Collana: Fabula
Anno edizione: 2012
In commercio dal: 9 maggio 2012
Pagine: 212 p., Brossura
  • EAN: 9788845926884
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Usato su Libraccio.it - € 9,72
Descrizione
Ci sono libri, rari e sfuggenti, che all'universo parallelo della letteratura arrivano in un modo diverso, curvando lo spazio tempo della narrazione per portarci in una scena che, al di fuori delle loro pagine, sembra non voler esistere. Ad esempio in una grande villa nella campagna inglese alla fine della seconda guerra mondiale, dove Coral, che al mondo non ha più nulla e nessuno, arriva per assistere nei suoi ultimi giorni la padrona di casa, e poi aiutare il figlio di lei, il maggiore Clement Hart, a guarire dalle ferite che il conflitto gli ha lasciato. In quelle stanze buie, gelide e spettrali come la campagna che le circonda, Coral e Clement arrivano in brevi momenti, con le parole, quasi a toccarsi. Ma ogni volta, dalla caligine che si insinua ovunque, qualcosa, un anello rubato, un inquietante gioco infantile, un misterioso profumo di fiori si materializza, costringendo il desiderio e il bisogno a prendere una forma meno categorica dell'amore. È l'inizio di un viaggio lieve, doloroso e imprevedibile, difficile da raccontare e impossibile da dimenticare. Che Peter Cameron ci invita a intraprendere con una sola promessa, quella di guidarci, per minuscoli slittamenti delle emozioni, a un finale che non ci aspetteremmo e di farci sentire improvvisamente molto vicini "al cuore dorato e incandescente dell'universo".

€ 15,30

€ 18,00

Risparmi € 2,70 (15%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Francesca

    28/09/2017 08:53:49

    Tutti i libri di Cameron sono pura magia!

  • User Icon

    maratoneta

    08/10/2015 11:55:00

    E' dopo aver letto questo libro che ho preso tutti gli altri di Cameron. Scrittore intelligente, elegante e virtuoso.

  • User Icon

    massimo r.

    11/08/2015 14:11:51

    La consueta eleganza di scrittura stavolta si applica purtroppo a un polpettone vittoriano mal riuscito : una storia tra il melò e il fotoromanzo , che tenta di salvarsi con un finale spiazzante ma un bel po' forzato. A suo modo sorprendente, trattandosi di Cameron

  • User Icon

    valentina

    24/12/2013 05:49:18

    lontano anni luce da 'quella sera dorata'. personaggi ed eventi troppo strani, si riscatta nel finale.

  • User Icon

    Adriana

    10/11/2013 12:17:52

    Non so se Cameron avesse ecceduto con il brandy quando ha scritto questo romanzo, oppure io ho preso un abbaglio con 'Quella sera dorata', ma un libro così ridicolo e mal scritto era da un po' che non mi capitava. I personaggi sembrano inverosimilmente cretini, la trama buttata lì alla rinfusa rattoppata qua e là con gravidanze despite condom, bambini sado-maso, omosessuali pentiti e matrimoni improbabili. Veramente sconcertante. Per fortuna l'avevo preso in biblioteca.

  • User Icon

    Serena

    31/05/2013 14:29:37

    Ho letteralmente divorato questo libro!!! :-) Avevo letto, dello stesso autore, "un giorno tutto questo dolore ti sarà utile", rimanendo un pò delusa...o comunque non pienamente soddisfatta! Ho dato un'altra possibilità all'autore con Coral Glynn e devo dire che mi ha ampiamente ripagato dell'amaro che mi aveva lasciato il romanzo precedente. é un bellissimo romanzo, non scontato e non troppo melenso come ho letto in altre recensioni. Non è la classica storia d'amore, ogni pagina mi ha regalato una sorpresa.

  • User Icon

    Paola

    22/04/2013 10:41:46

    Dopo gli altri due libri di Cameron, che mi erano immensamente piaciuti, di questo sono rimasta abbastanza delusa... Degli altri due mi era piaciuta più l'atmosfera che la storia, la sensazione che avevo mentre leggevo, mi facevano sentire bene, nonostante i problemi dei protagonisti. In questo invece l'atmosfera è tetra e la storia non particolarmente interessante, per non parlare del finale... talmente sciocco che risulta sorprendente! Peccato, aspettavo questo libro con molto impazienza, nella speranza di godere della lettura come negli altri.

  • User Icon

    paola

    23/10/2012 12:43:48

    E' un libro carino ma al suo interno ho ritrovato moltissimi errori grammaticali e anche evidenti contraddizioni. Ad esempio c'è un episodio (che non cito per esteso perchè potrei rovinare la sorpresa della lettura a qualcuno) descritto prima in un modo e poi in un altro (una volta lei è riuscita a scioglierle i polsi alla bambina ed una volta no!). Anche se complessivamente la storia è risultata gradevole e affascinante queste imprecisioni mi hanno lasciata un pò basita.

  • User Icon

    Donatella

    30/08/2012 15:47:59

    Non capisco tutto questo entusiasmo per questo romanzo cosi' piatto e privo di emozioni. Il racconto partiva anche bene,con tanti spunti per diventare una storia ricca di suspance, ma purtroppo strada facendo si e' " sgonfiato " moltissimo riuscendo a trasformarsi in una banalissima storiella.

  • User Icon

    ilaria

    28/08/2012 16:35:02

    primo libro che leggo di quest'autore. Mi sono accostata a questo romanzo con mille pregiudizi. Pensavo erroneamente di trovarmi davanti ad un prodotto commerciale,una storia d'amore melensa . Ho voluto comunque comprare lo stesso il libro attratta dal pacchetto completo ovvero una trama interessante,uno scrittore famoso,la giusta casa editrice ,una bella illustrazione etc. Per farla breve sono molto soddisfatta. I risvolti della storia sono tutt'altro che prevedibili e nel complesso il romanzo e' molto originale. Una lettura facile ma intensa e malinconica con personaggi ben delineati e inusuali.

  • User Icon

    Matteo

    29/07/2012 16:30:13

    Un libro eccellente, che nello stile di Cameron, gentile e insinuante (ma qui con improvvisi lampi di crudezza), parla di cose grandissime come il senso della propria vita in relazione agli altri e l'incapacità di amare. Forse un po' tutti siamo Clement e Coral.

  • User Icon

    claudio

    17/07/2012 18:05:00

    Storia "strana" con "strani" personaggi, ma scritta con grande bravura. E' l'avventura di Coral Glynn, infermiera privata, iniziata nella primavera del 1950 in casa di una vecchia signora malata terminale di cancro. Con lei vive il figlio unico Clement, invalido di guerra e la vecchia e dispotica governante. Alla morte della vecchia, il maggiore chiede a Coral di sposarlo. Il matrimonio dura praticamente solo poche ore. Dopodichè inizia la seconda (o la terza vita) di Coral a Londra. Il finale ribalta completamente la storia e ne è la degna fine.

  • User Icon

    Giulia

    16/07/2012 11:29:59

    Un romanzo intenso, mai scontato. I personaggi sono tratteggiati con maestria, uno su tutti quello del maggiore, di una tenerezza disarmante. Ti lascia addosso la dolce tristezza degli amori in potenza, incapaci di divenire in atto.

  • User Icon

    Federica

    04/07/2012 19:08:12

    Ho letto, anzi ho 'divorato' questo romanzo nell'arco di 3 ore; la stessa cosa mi era già successa con gli altri romanzi di Cameron. Ha un modo di narrare così travolgente che ci si 'dimentica' della propria vita e delle proprie attività, perdendosi tra le pagine. La scrittura raffinata e leggera di Cameron avvolge il lettore in una rete serafica e lo porta nei luoghi da lui descritti, nelle menti dei suoi personaggi, a scandagliare ogni piccola piega dell'animo umano. La psicologia dei personaggi è descritta minuziosamente e magistralmente, come solo un grande scrittore sa fare. Romanzo decisamente consigliato. Coral Glynn è uno dei personaggi femminili più problematici -e proprio per questo più cari ai lettori- della letteratura contemporanea. Buona lettura!

  • User Icon

    adriana

    21/06/2012 16:52:54

    Ecco un bel libro. Per niente scontato nella trama La figura del maggiore mi resterà nel cuore.

  • User Icon

    fu

    12/06/2012 11:49:27

    Questo libro starebbe bene in un supermercato nello scaffale dei libretti d'amore a poco prezzo.. avevo letto "Quella sera dorata", non mi era piaciuto ma gli avevo dato il beneficio del dubbio... Con Cameron ho chiuso.

  • User Icon

    Monica

    09/06/2012 20:43:56

    Non delude neppure questa volta Peter Cameron. Splendido libro.

  • User Icon

    Gilberta

    01/06/2012 12:24:16

    Un giorno questo dolore ti sarà utile mi aveva tracciato un solco indelebile nella mente, Coral Glynn me lo lascerà nel cuore. Grande Peter Cameron, così vicino e sensibile all'animo femminile, così abile e sapiente nel raccontare l'universo e il suo doppio, così leggero nel raccontare il dolore.

  • User Icon

    paola

    30/05/2012 12:14:22

    libro incredibilmente bello che ci fa scoprire attraverso le pagine , lette in un sol colpo, che gli esseri umani sono dotati di mille sfaccettature, attira la suspense sino all'ultimo!!!!!!!!!!!!!!!!!un capolavoro!!!

  • User Icon

    lina

    23/05/2012 00:58:31

    solo apparentemente banale nella trama, per due terzi illude di aver capito tutto di tutti, salvo poi spiazzare mostrando il lato inaspettato di ogni personaggio. niente è mai come sembra... bello, letto in una notte perchè impossibile da lasciare!

Vedi tutte le 20 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione

Dopo il successo di Questo dolore ti sarà utile e dei precedenti libri, lo scrittore statunitense torna in libreria con un nuovo e travolgente romanzo: Coral Glynn. È la primavera del 1950 quando Coral Glynn arriva a villa Hart, una tenuta vasta ed isolata al confine con la Foresta Verde nel Leicestershire. Da quando è finita la guerra Coral lavora come infermiera a domicilio. A villa Hart è stata chiamata per assistere la vecchia padrona di casa da tempo malata di cancro. Il compito che l’attende però non è affatto semplice, le tre infermiere che l’hanno preceduta hanno abbandonato l’impiego quasi subito, e in città tutti si domandano cosa allontani le donne dalla villa: il brutto carattere dell’anziana signora? L’ambiguo comportamento del figlio, il maggiore Hart? O quale altro mistero?
Clement Hurt è un uomo molto solitario. Durante la guerra era rimasto gravemente ferito ad una gamba, e anche per questo forse non ama circondarsi di persone, ad eccezione di Robin, un caro amico d’infanzia, e sua moglie. L’arrivo di Coral però, il suo bel portamento e la bontà d’animo della giovane donna, risvegliano in lui un sentimento da tempo sopito. Così, subito dopo la morte della signora Hart, il maggiore propone a Coral di restare e di diventare sua moglie. La donna, inizialmente molto turbata, accetta la proposta di matrimonio. Tuttavia, proprio il giorno delle nozze, un terribile sospetto interverrà a rompere l’idillio, costringendo Coral alla fuga. I due sposi si separano con la promessa di scriversi e ritrovarsi il prima possibile. Ma…
Perché Robin non consegna a Clement le lettere che Coral ha scritto per lui? Che tipo di rapporto lega i due amici? Chi ha ucciso la bambina trovata nella foresta vicino alla villa? Riusciranno, infine, Coral e Clement a ricongiungersi? Sono domande che il lettore si pone per tutto il tempo della lettura e che lo lasciano col fiato sospeso fino all’ultima riga. Una villa piena di misteri che si svelano solo a poco a poco, pagina dopo pagina, così come il carattere dei personaggi e le vere ragioni che muovono le azioni.
Coral Glynn è un romanzo avvincente, ricco di emozioni, che trasporta il lettore in una dimensione spazio-temporale indefinibile e lo mette di fronte ad un intreccio in continua evoluzione. Scorrendo il libro si ha infatti l’impressione che chi scrive e chi legge condividano la stessa ansia di arrivare in fondo e sapere come finisce la storia, per restare entrambi sorpresi di fronte ai numerosi colpi di scena che il libro mette in forma. Ancora una volta Cameron dà prova di essere un grande maestro di storie, un vero artefice di intrecci, rivelando così il suo innegabile talento.