Categorie

John Dickie

Editore: Laterza
Edizione: 5
Anno edizione: 2007
Formato: Tascabile
Pagine: XLIII-526 p. , ill. , Brossura
  • EAN: 9788842084969

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Matteo Massone

    25/08/2014 14.00.15

    Un libro splendido perché, con un ritmo serrato e coinvolgente da ottimo reporter, racconta nel dettaglio 150 anni di storia della mafia e, indirettamente, dell'Italia nel suo complesso. Non mancano riflessioni e deduzioni argute e lucide, degne dei migliori storici britannici, ai quali l'autore appartiene. Ci si diverte e si esce arricchiti da letture del genere. Grazie John Dickie.

  • User Icon

    Gianluca

    27/06/2013 12.52.44

    Sono d'accordo con Camilleri, non si sa se ammirare di più la serietà dello studioso o la fantastica verve del narratore. Lettura coinvolgente come quella di un thriller di alto livello, commenti disincantati sulle collusioni mafiose di politici vecchi e nuovi, riaffiorano martiri disperati e dimenticati come Notarbartolo, Bernardino Verro e Impastato. Lettura meravigliosamente tragica, un pendolo tra la disperazione e la testardaggine di chi vede la mafia come medusa imbattibile, che sguazza tra isole di coraggiosi più volte sul punto di batterla contro tutto e tutti, a prezzo della vita.

  • User Icon

    Simone82

    19/09/2011 19.54.22

    Un viaggio scorrevole e coinvolgente, un ripasso della storia italiana utilissimo da un punto di vista fondamentale, quello siciliano. Detto da un milanese.

  • User Icon

    Anarchico

    04/06/2009 09.46.08

    Un libro ben scritto. Lo scrittore punta a raccontare in particolare le origini di Cosa Nostra dal 1860 in poi e i fatti e i retroscena che hanno portato alle guerre di mafia del dopo Fascismo. Diciamo che questo libro esplora la Mafia Siciliana alle origini tralasciando gli ultimi 20 anni, ma incentrandosi proprio sulla ricerca storica delle fonti che hanno portato alla germinazione di un "cancro" che ormai è intrinseco nel nostro paese. Da leggere.

  • User Icon

    Enrico C.

    31/10/2008 21.38.57

    Testo scorrevole, ben scritto e circostanziato. L'autore ha, purtroppo, tralasciato l'omicidio di Rosario Livatino, un giovane Magistrato che, come Falcone e Borsellino, indagava a fondo sul fenomeno mafioso. Se posso permettermi di trovare un'altra "leggerezza" direi che non solo i rappresentanti della DC erano collusi con la mafia; anche i politici di altre correnti non erano tutti angioletti...

  • User Icon

    cello

    01/09/2008 17.35.01

    Ottimo testo. Capire la storia della mafia siciliana, con qualche trattazione anche di quella americana, con gli occhi di chi vede il nostro paese da fuori è illuminante. Il libro è molto chiaro, completo e disincantato. Formativo anche per conoscere l'enorme corresponsabilità della politica con il fenomeno mafioso.

  • User Icon

    M. T.

    01/08/2008 15.38.44

    Ho trovato questo testo ben fatto e scorrevole, sembra che l'autore prenda per mano il lettore e lo conduca con pazienza nei meandri di Cosa Nostra,come in un museo,con immagini e parole misurate.

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione