€ 9,99

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibile in 4 gg lavorativi

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    ziogiao

    02/10/2017 13:39:27

    ziogiafo - Così parlò Bellavista – Italia, 1984 - 1^ parte - «Così parlò Bellavista» ovvero il raffinato pensiero filosofico di Luciano De Crescenzo sulle radici della napoletanità. Un film diretto e interpretato dallo stesso scrittore napoletano che riporta sul grande schermo il soggetto del suo primo fortunato romanzo, in cui si racconta della genialità del professor Gennaro Bellavista (Luciano De Crescenzo), un saggio insegnante di filosofia da tempo in pensione che impiega spesso il suo tempo prezioso in particolari “riunioni” all’interno del suo appartamento con dei condomini-amici, un gruppo di pittoreschi personaggi che seguono assiduamente le interessanti “lezioni” tenute dal professore. Bellavista disserta sulla filosofia, facendo riferimento ai molteplici aspetti della vita napoletana, soffermandosi su dei fondamentali concetti che sono alla base di una sua personale teoria che parte dalla Grecia e passa per Napoli. Il dottor Cazzaniga (Renato Scarpa), milanese d.o.c., viene trasferito a Napoli per dirigere l’ufficio del personale dell’Alfasud e va ad abitare nello stesso stabile del professor Bellavista. Questo fatto sconvolge un po’ la vita degli inquilini all’interno del condominio, che temono di essere costretti a qualche repentino cambiamento di regole comportamentali per volere del “nuovo arrivato”. Da questo momento in poi si assisterà ad una serie di divertentissimi quadri comici che ruoteranno intorno ad un’apparente conflittualità tra il professore napoletano e il dirigente milanese dell’Alfasud. “Le persone che hanno dei dubbi sono delle brave persone…, bisogna guardarsi invece da quelli che ostentano le certezze”. .../... continua nella 2^ parte.

  • User Icon

    ziogiafo

    02/10/2017 13:36:08

    ziogiafo - Così parlò Bellavista – Italia, 1984 - 2^ parte - Gli uomini secondo la filosofia di Bellavista si dividono in “uomini di libertà” e “uomini d’amore”, ai primi piace vivere da soli mentre gli altri preferiscono vivere abbracciati, i primi sono nordici, freddi, e Cazzaniga appartiene a questa categoria in quanto milanese, mentre lui incarna il Sud e quindi è un “uomo d’amore” come i Greci, come gli Spagnoli. Il professor Bellavista ha una figlia, Patrizia, fidanzata con Giorgio architetto disoccupato, la coppia non riesce a trovare una “sistemazione” lavorativa nella città di Napoli, qualche tentativo è stato fatto ma la camorra non fa sconti a nessuno, neanche a chi ha l’impellenza di sposarsi e mettere su casa al più presto per l’arrivo imminente di un bambino. A tal proposito va ricordato il memorabile dialogo tra Bellavista e lo spietato camorrista (Nunzio Gallo), che viene a chiedere la tangente all’interno del negozietto di oggetti sacri che la giovane coppia stava tentando di rilevare da uno zio per iniziare la propria attività lavorativa. In «Così parlò Bellavista» ci sono una miriade di bravi attori “caratteristi” per la maggior parte provenienti dal grande teatro di Eduardo, che hanno contribuito in maniera eccezionale ad animare la satira di questa esilarante commedia. Mi riferisco a Isa Danieli, Antonio Casagrande, Marina Confalone, Marzio Honorato, Luigi Uzzo, Sergio Solli, Gino Maringola, Tommaso Bianco, Vittorio Marsiglia, Renato Scarpa, Antonio Allocca… e tanti altri meno conosciuti ma non per questo meno bravi. Le importanti partecipazioni hanno completato l’opera, chi può dimenticare Riccardo Pazzaglia nei panni dell’uomo del “cavalluccio rosso”, e ancora, il cameo di Nunzio Gallo nella parte del camorrista e non ultime le sorelle Fumo, Nunzia e Nuccia, le anziane attrici appartenenti alla storica tradizione del teatro napoletano. Alta scuola di napoletanità… Buona visione! Cordialmente, ziogiafo

Scrivi una recensione

1985 - David di Donatello Miglior Attrice Non Protagonista Confalone Marina

  • Produzione: Minerva, 2016
  • Distribuzione: CG Entertainment
  • Durata: 104 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Formato Schermo: 16:9
  • Area2