Crazy, Stupid, Love

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Stati Uniti
Anno: 2011
Supporto: DVD
Salvato in 15 liste dei desideri

€ 13,75

Punti Premium: 14

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Il poco più che quarantenne Cal Weaver pensa che il suo matrimonio sia perfetto, fino a quando sua moglie Emily non chiede il divorzio. Cal si ritrova così di nuovo single e in cerca dell'amore vero con l'aiuto dell'esperto rubacuori Jacob Palmer, che lo aiuta a ritrovare la fiducia in se stesso. Tra cotte inappropriate e incontri romantici, Cal e Jacob scoprono però che mettersi in gioco senza la partner giusta non solo è una cosa folle e stupida, ma è praticamente impossibile.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,83
di 5
Totale 6
5
2
4
2
3
1
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Massimiliano

    30/09/2020 10:56:59

    Uno dei film più divertenti che abbia mai visto!

  • User Icon

    Justice

    12/05/2020 03:05:26

    Da non amante delle commedie mi sento di definirlo un film davvero carino, leggero e con delle dinamiche meno banali rispetto al genere (pur rispettandone i clichè tipici). Non stupido, non peso e nemmeno troppo caciarone, sa mantenere l'attenzione con un intreccio divertente e vario al punto giusto per poi congiungere tutte le vicende nel finale. Cosa che ho trovato importante: non è un film demenziale e risulta godibile anche da rivedere ogni tanto in famiglia o con il partner.

  • User Icon

    any

    11/05/2020 23:25:21

    Commedia divertente e romantica. La consiglio, gli attori sono fenomenali.

  • User Icon

    pe

    20/09/2019 00:28:52

    Commedia dalla trama abbastanza piacevole e simpatica. Ottimo il cast e la sceneggiatura. Ne consiglio la visione se si è alla ricerca di un film rilassante e non troppo impegnativo.

  • User Icon

    Giordana

    05/03/2019 16:54:45

    Film a tratti banale e noioso. La storia tra Gosling e Stone invece è molto carina.

  • User Icon

    alex

    14/02/2013 14:16:11

    Indovinate con quale dei due aggettivi presenti nel titolo definirei questo film? Ecco appunto, a very stupid movie! Una commediola da quattro soldi senza arte nè parte, banale e scontata fino alla nausea.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente
  • Produzione: Warner Home Video, 2012
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 118 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1);Francese (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Arabo; Ebraico; Francese; Inglese per non udenti; Italiano per non udenti; Olandese
  • Formato Schermo: 2,40:1
  • Area2
  • Contenuti: scene inedite in lingua originale
  • Steve Carell Cover

    Propr. Steven John C., attore statunitense. Si costruisce una carriera da comico televisivo, in particolare nel programma The Daily Show (1999-2005) e nella serie The Office (2005-08), che gli vale un Golden Globe come miglior attore. Al cinema è per qualche tempo spalla comica: regge il gioco a J. Carrey in Una settimana da dio (2003) di T. Shadyac, e a W. Ferrell in Vita da strega (2005) di N. Ephron, finché ottiene il ruolo da protagonista in 40 anni vergine (2005), di cui è anche sceneggiatore insieme al regista J. Apatow. Volto piuttosto ordinario e dalla mimica ridotta, incarna spesso la figura del timido imbranato, che fa leva su una comicità innocente e sobria anche quando è afflitto dai casi della vita, come nel ruolo dello zio suicida di Little Miss Sunshine (2006) di G. Dayton e... Approfondisci
  • Julianne Moore Cover

    Nome d'arte di Julie Anne Smith, attrice statunitense. Alcune esperienze televisive precedono l'esordio cinematografico del 1990 con I delitti del gatto nero di J. Harrison. In breve impone il suo fascino sofisticato, la sua recitazione nervosa e potente in titoli di grande valore: da America oggi (1993) di R. Altman a Vanya sulla 42a strada (1994) di L. Malle, dal toccante Safe (1995) di T. Haynes a Il grande Lebowsky (1998) di J. Coen. Due memorabili interpretazioni in Boogie Nights (1997) e Magnolia (1999), entrambi diretti da P.T. Anderson, e quella dell'agente Clarice Sterling nel meno memorabile Hannibal (2001) di R. Scott la consacrano come una delle migliori attrici della sua generazione. Nel 2002 vince la Coppa Volpi a Venezia per la sua eccezionale interpretazione di Lontano dal... Approfondisci
Note legali