Topone PDP Libri
Salvato in 26 liste dei desideri
disponibile in 3 settimane disponibile in 3 settimane
Info
Il crepuscolo dello scientismo
17,67 € 18,60 €
LIBRO
Venditore: IBS
+180 punti Effe
-5% 18,60 € 17,67 €
disp. in 3 settimane disp. in 3 settimane
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
17,67 € Spedizione gratuita
disponibile in 3 settimane disponibile in 3 settimane
Info
Nuovo
Libraccio
10,04 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
17,67 € Spedizione gratuita
disponibile in 3 settimane disponibile in 3 settimane
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libraccio
10,04 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Il crepuscolo dello scientismo - Giuseppe Sermonti - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Il crepuscolo dello scientismo Giuseppe Sermonti
€ 18,60
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l’elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio Ufirst.
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Dettagli

3
2002
17 novembre 2010
212 p., ill.
9788888251011

Valutazioni e recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
(1)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Teo
Recensioni: 5/5

Questo libro ha fatto scuola. I maestri del sospetto, come li definì felicemente Derrida, cioè Marx, Nietzsche e Freud, avevano rivelato colpe intrinseche della nostra cultura scavando laddove più promettente, onesta e benevolente essa appariva, secondo un processo di rovesciamento smascheratore. La loro prospettiva antropologico-filosofica in qualche modo permise la neutralizzazione sociale di quel sospetto attraverso l’istituto culturale. Giuseppe Sermonti, biologo padre della genetica dei microrganismi industriali, è andato invece con la sua critica a colpire un nervo che pare effettivamente diramarsi, unico e concreto, per tutto il corpo della nostra vita culturale e sociale, anch’esso al di là di ogni ragionevole sospetto e anzi rispettato dall’umanità come l’ultimo, sacro oracolo: la scienza. Per farlo – e sopportarne le conseguenze – ci voleva la sua fantasiosa acutezza, la testardaggine e quel misto di malizia e candore che lo contraddistinguono come scorgerà il lettore nella prefazione del suo libro, in cui enunciava: «Ho cercato di trovare delle posizioni erronee non tra le opinioni che incontrano generale riprovazione, ma proprio tra quelle che appaiono maggiormente difendibili, o addirittura così completamente pacifiche che nel loro contrario non sembra possa trovarsi neppure una traccia di verità da cui organizzare una controffensiva».

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Giuseppe Sermonti

1925, Roma

Genetista e scrittore italiano. Dal 1950 presso l’Istituto Superiore di Sanità in Roma, ha fondato la genetica dei microrganismi produttori di antibiotici e ha presieduto la International Commission for Genetics of Industrial Microorganisms. Nel 1964 vince una cattedra di Genetica e nel 1970-71 presiede l’Associazione Genetica Italiana. Nel 1980 è eletto alla vicepresidenza del XIV Congresso Internazionale di Genetica a Mosca. Lo stesso anno è chiamato alla direzione della Rivista di Biologia (fondata nel 1919). In quel periodo inizia la sua critica allo Scientismo e all’Evoluzionismo darwiniano, che lo isola dall’establishment accademico.Nel 1982 l’Accademia Pontificia lo invita a partecipare a un gruppo di lavoro sull’Evoluzione...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore