Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Cristiani e anarchici. Viaggio millenario nella storia tradita verso un futuro possibile - Lucilio Santoni - copertina

Cristiani e anarchici. Viaggio millenario nella storia tradita verso un futuro possibile

Lucilio Santoni

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Collana: I saggi
Anno edizione: 2014
In commercio dal: 1 gennaio 2014
  • EAN: 9788868610494
Salvato in 10 liste dei desideri

€ 11,40

€ 12,00
(-5%)

Punti Premium: 11

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Cristiani e anarchici. Viaggio millenario nella storia tradi...

Lucilio Santoni

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Cristiani e anarchici. Viaggio millenario nella storia tradita verso un futuro possibile

Lucilio Santoni

€ 12,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Cristiani e anarchici. Viaggio millenario nella storia tradita verso un futuro possibile

Lucilio Santoni

€ 12,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 12,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Un libro che ci spiega come i cristiani e gli anarchici, gli "atei per grazia di Dio", stanno facendo lo stesso identico, meraviglioso viaggio, percorrendo un unico binario condiviso. Liberi da falsi idoli, aperti alla coscienza dell'anima. Dopo duemila anni di storia parallela, e a volte di scontri, finalmente oggi cristiani e anarchici si stringono la mano e camminano verso un futuro condiviso.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 6
5
6
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Cecilia

    13/10/2016 03:45:24

    Cristiani e anarchici. Viaggio millenario nella storia tradita verso un futuro possibile. Un esperimento non nuovo che mi fa venire in mente la mano tesa ai cattolici da parte dei comunisti. Nel suo sforzo ostinato per condurre all'unione del popolo francese, il Partito Comunista s'è rivolto apertamente ai lavoratori cattolici, e anche ai giovani e agli ex-comunisti che avevano potuto essere ingannati dalla demagogia di un La Rocque (il colonnello François de La Rocque, capo delle Croci di fuoco e più tardi del Partito Sociale Francese). Permettetemi di ricordare l'appello rivolto dai microfoni di Radio Parigi il 17 aprile 1936:" Noi vi tendiamo la mano, cattolici, operai, impiegati, artigiani, contadini;vi tendiamo la mano, noi che siamo dei laici,perché siete i nostri fratelli, e siete oppressi dalle nostre stesse preoccupazioni. Noi vi tendiamo la mano, Volontari nazionali, ex-combattenti divenuti Croci di fuoco, perché anche voi siete figli del nostro popolo, ed anche voi, come noi, soffrite del disordine e della corruzione e volete evitare che il Paese scivoli verso la rovina e la catastrofe. Noi siamo il grande Partito Comunista. I nostri militanti sono poveri ma pieni d'abnegazione, i loro nomi non sono mai stati mescolati ad alcuno scandalo, e la corruzione non li può toccare. Noi siamo i partigiani del più puro e del più nobile ideale che si possano mai proporre agli uomini". Non credete che questo appello contro la corruzione e per l'onestà, sia più attuale che mai e che debba far riflettere coloro a cui è diretto? Idem, l'appello di Lucilio Santoni.

  • User Icon

    Michela

    06/10/2016 20:16:16

    Interessante il libro di Santoni,specialmente ai giorni nostri con la crisi generale anche delle ideologie e della politica in senso stretto e su tutti i fronti.E poi se viene raffrontato anche con il pensiero di un altro eretico "scandaloso" per una certa sinistra e per un certo cristianesimo:Pasolini.Papa e bandiere rosse al vento,religione e marxismo:la salvezza avverrà dalla compenetrazione di queste due forze.La religione deve tornare ad essere religione del popolo e per il popolo,per questo il marxismo ha bisogno anche di chiedere a Cristo un "supplemento d'anima".Ma come sappiamo questo filone di pensiero ha trovato per esempio nella teologia della liberazione la sua sponda preferita.Pasolini cristiano? marxista? L'uno e l'altro,ma ereticamente rispetto all'una e all'altra istituzione,all'una e all'altra chiesa.Cristiano perché la libertà viene da Cristo,marxista perché la giustizia viene da Marx.Per quanto paradossale possa sembrare all'apparenza,come l'accostamento tra cristiani e anarchici,lo scandalo che ha rappresentato e continua a rappresentare per la cultura italiana, è la chiave di lettura anche di questo libro di Santoni,che può essere ancora visto da molti come un ossimoro l'accostamento tra cristianesimo ed anarchia.Eppure,non è così.Come può sembrare inusuale l'accostamento tra cristianesimo e marxismo.Quello che è stato per Pasolini una scelta impostagli dal Cristo,scandalo a tutti i livelli,la "pietra dello scandalo":"Bisogna esporsi,questo insegna,il povero Cristo inchiodato".La sua,come qualla di molti altri -sia anarchici che marxisti-è stata una religiosità profonda e scandalosa.Oggi con la pubblicazione del libro di Santoni lo è molto meno.Era scandalosa per la chiesa a causa soprattutto del linguaggio dell'artista e del suo rifiuto a lasciarsi "ufficializzare";scandalosa per il mondo a causa del suo continuo riferirsi a valori evangelici espressi talvolta con puro linguaggio paolino."Peccare non significa fare il male ma non fare il bene"

  • User Icon

    Fulvio Valsecchi

    06/05/2015 17:48:58

    Con Cristiani e anarchici. Viaggio millenario nella storia tradita verso un futuro possibile di Lucilio Santoni come anche con Anarchia e cristianesimo di Jacques Ellul possiamo definire Gesù un anarchico. Se Gesù fosse nato in questo secolo lo avrebbero ucciso ugualmente perché i suo insegnamenti mirano a distruggere le radici del Potere. Gesù predicava la libertà, l'uguaglianza, il rispetto e la ricchezza interiore. Tutti insegnamenti che mirano a rafforzare l'individualità di ogni essere vivente e liberarlo dalle catene di un Sistema avido e corrotto.

  • User Icon

    Donato Russo

    04/04/2015 00:23:09

    Cristiani e anarchici.Davvero singolare e' questo libro sul rapporto stretto che intercorre tra cristianesimo e anarchismo come singolare e' il discepolo di Cristo che e' solidale con l'uomo libero e distaccato dall'uomo schiavo;e' solidale con le imprese di liberazione e distaccato dalle imprese di asservimento;e ancora rifiuta dialetticamente l'asservimento in seno alla liberazione.Paradossalmente(ma non tanto)si puo' affermare che il cristiano e' il compagno di strada delle rivoluzioni in quanto liberatrici;nella liberta' della speranza egli le prepara e le accompagna,talvolta inconsapevolmente, ma non ne realizza alcuna per sé, o meglio, appena le ha realizzate, le perde e deve ricominciare.Egli non puo' mai instillarsi nella rivoluzione vittoriosa,rifiuta cioe' la tentazione costantiniana.Nel momento in cui tutti banchettano per la rivoluzione e fanno festa grande,il cristiano esce non visto per la porticina e si avvicina agli uomini che quella rivoluzione non ha ancora liberato e ricomincia. Questo concetto della disponibilita' per l'opera dello Spirito e' stato espresso altre volte con l'idea della poverta',nota caratteristica del tempo della fine,quando nulla di proprio rimane per il discepolo nell'attesa di ricevere tutto dal Signore che viene.La poverta' della comunita' dei discepoli e' l'incapacita' di affondare le radici nel terreno della storia e di stabilirvisi solidamente, appunto perche' essa attende il Signore che viene e non ha presa sulla storia presente.Il povero e' colui che non e' integrato nella societa' e che se ne preoccupa cosi' poco da non giudicare necessario fare dei piani per l'azione missionaria.I poveri sono coloro che non si sono preoccupati di fare la storia, ma sono vissuti nel presente del Signore che viene ed hanno cosi' trasmesso ad ogni generazione la sua razione di sale, perche' non perisse.Sono coloro che in ogni tempo, dai Valdesi ai Freedom Readers e agli obiettori di coscienza si sono resi liberi per liberare i fratelli.

  • User Icon

    Pier Alfonso Dalle Donne

    02/04/2015 16:04:23

    Una lettura indubbiamente interessante il libro di Lucilio Santoni e ricca di spunti per fare un discorso molto ampio. In quest'atmosfera ardente e veramente sitibonda d'ideale libertario, che cosa c'e' dal punto di vista strettamente religioso? Prima di tutto la ricerca della fede intesa come il raggiungimento di quei nobili ideali libertari comuni all'anarchismo e/o al cristianesimo epurato dalle sue gerarchie e dai suoi dogmi. Un percorso di fede comune a quello di Illemo Camelli, tanto per fare un esempio. Camelli conosce il Cristo solo attraverso Renan. Ma un giorno compera una Bibbia da un protestante girovago, e la lettura di S. Matteo lo colpisce molto vivamente, ma solo perche' tra le parole del Cristo e le tesi socialiste libertarie trova una grande analogia che gli pare molto interessante (allo stesso modo delle tesi avanzate da Camillo Prampolini con il suo Cristo socialista, ma anche di Lev Tolstoj con il suo Cristo anarchico). E allora Camelli immagina la propaganda di Gesù , che vedeva assiso sopra una collina all'ombra degli olivi, parlare dolcemente della beatitudine dgli apostoli, che gli sedevano intorno, gustando la vita nuova che s'insinuava nelle loro vene...Gli sembra che le sue parole ricevessero un'efficacia piu' profonda quando, anche lui seduto all'ombra di un albero,annuncia ai poveri la sua gioia redentrice: "Anch'io, anch'io ho la mia buona novella !" D'altronde, il cristianesimo gli sembrava una tappa verso il socialismo libertario, non gerarchico, antiautoritario come il coronamento e la realizzazione di quel grande sogno di emancipazione e di libertà ove "la Verità vi farà liberi". la parola e' lanciata. Ecco, il grande sogno che baleno' nelle menti illuminate dal Maestro dei primi cristiani. Camelli capisce che sopra l'ideale socialista e libertario c'e' quello religioso e che invece di socializzare il cristianesimo, come aveva pensatto prima, occorre cristianizzare il socialismo.

  • User Icon

    Fabrizio Porro

    26/02/2015 17:10:23

    Da abbinare assolutamente (e da leggere solo come completamento) con il capolavoro di Jacques Ellul «Anarchia e cristianesimo» pubblicato da Elèuthera.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente
Note legali