Categorie

Miguel A. Barroso, Igor Reyes Ortiz

Traduttore: S. Geroldi
Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2002
Formato: Tascabile
Pagine: 179 p.
  • EAN: 9788807816888

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Andrea1982

    27/06/2007 01.11.10

    Mah...il titolo e la quarta di copertina sono sicuramente fuorvianti in quanto questo "saggio" del racconto di viaggio non ha praticamente nulla, così come di inedito c'è davvero poco. Sia chiaro, non amo il genere di racconti di viaggio che si perdono solo in languide e dettagliate descrizioni delle personali sensazioni del narratore,ma mi aspetto comunque la descrizione di un itinerario, incontri, descrizioni, esperienze vere e concrete che aggiungano dettagli curiosi e gustosi alla conoscenza "ufficiale" che si può avere di un luogo. E invece qui abbiamo una serie di capitoletti dedicati ciascuno a un aspetto dei Caraibi. Il che non è un male di per sè, ma è il contenuto che manca. Abbiamo quindi ad esempio un capitoletto dedicato al rum con la STORIA del rum e dei drink a base di rum (che palle..) e uno sulle steelband con la STORIA del genere musicale (zzz..). Vi sono poi capitoli pesantucci come quello dedicato alla STORIA dei vari colpi di stato a Trinidad e Tobago: anche qui zero esperienza e tanto didascalismo enciclopedico. Addirittura viene dedicato un capitolo alla storia di Lucky Luciano (!) e uno alla biografia del latin lover dominicano Porfirio Rubirosa...Ho trovato interessante il capitolo sulla diglossia olandese/papiamento nelle Antille Olandesi,ma solo perchè sono appassionato di geolinguistica, e comunque non è che mi abbia rivelato chissà cosa rispetto a quanto già sapessi. Per avere una qualche descrizione di viaggio bisogna attendere le ultime 35 pagine quando ci viene accennato il viaggio in corriera da Santo Domingo a Port-au-Prince, ma anche qui ben presto gli autori preferiscono dedicarsi a illustrare le vicissitudini politiche della francofona Haiti nei secoli...Insomma, do 2 e non 1 perchè comunque l'ho letto abb. volentieri e qualcosina di nuovo qua e là magari la si scopre anche, ma davvero le stesse cose le si trovano su wikipedia o gironzolando per la rete. Ah,quando gli autori cercano di aggiungere note umoristiche al loro racconto spesso non fanno ridere proprio per nulla.

  • User Icon

    marco

    11/09/2005 12.55.10

    Tutto qui?Davvero deludente. Sembra un collage di informazioni pescate qua e là (internet?) e messe insieme con scarsa abilità, senza fantasia, aggiungendo maldestramente pochi personaggi di maniera.Una domanda sorge spontanea:Ma ci saranno stati davvero questi due signori a zonzo per i Caraibi?

Scrivi una recensione