Croniche epafániche

Francesco Guccini

Editore: Feltrinelli
Edizione: 13
Anno edizione: 2002
Formato: Tascabile
Pagine: 184 p.
  • EAN: 9788807811708
Disponibile anche in altri formati:

€ 3,78

€ 7,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

4 punti Premium

Disponibilità immediata

Garanzia Libraccio
Quantità:

€ 5,95

€ 7,00

Risparmi € 1,05 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    manuela

    26/03/2014 12:28:48

    Linguaggio originalissimo. Ci si lascia volentieri trasportare dalla storia senza troppi sentimentalismi ed inutili nostalgie. Bravo il Maestrone alla sua opera prima!!!

  • User Icon

    olimpia violante

    25/12/2013 22:48:28

    Il libro più bello in assoluto che abbia mai letto, e di libri ne ho letti veramente tanti. E' un riandare gioioso alla purezza dell'infanzia e ad una epoca d'oro quando si andava con le pezze sul sedere e la ricchezza vera era quella dei valori della famiglia e dell'amicizia. La povertà non era una vergogna ma il trampolino da cui godere di ogni piccola conquista. Se qualcuno ha difficoltà nella comprensione alla prima lettura, dico che è come guidare: basta la pratica poi tutto è chiarissimo. Divertentissimo, nostalgico, a tratti esilarante. Imperdibile.

  • User Icon

    enzo

    20/11/2013 08:24:24

    Impossibile da leggere...riservato a chi abita sopra di Roma...riservato a chi capisce il dialetto bolognese e toscano...non capisco perchè non è stato scritto in lingua italiana come il Dizionario delle cose perdute dello stesso autore. Alla stessa stregua Vacca d'un cane e cittanova blues ...da innervosirsi ...

  • User Icon

    Andrea Antichi

    21/10/2010 14:54:21

    Un racconto tutto giocato sul filo della memoria, narrato in una lingua che intarsia nell'italiano standard le coloriture dell'emiliano-con-influenze-toscane di Pavana e citazioni auliche in un pastiche sicuramente interessante. E proprio per via di questa lingua e perchè tutto basato sulla rete di riferimenti della memoria personale dell'autore, a tratti la rievocazione risulta anche non immediatamente chiara da seguire nel suo sviluppo. Letto con qualche riserva, al termine mi è rimasta comunque la sensazione di aver davvero visitato questo mondo che non c'è più. Probabilmente imperdibile per i gucciniani, si lascia godere anche da chi gucciniano non è, a patto che piaccia il genere. Per me è da 3/5.

  • User Icon

    fiorella

    22/10/2009 14:58:22

    Credo che ogni "gucciniano" dovrebbe leggere questo libro, a tratti esilarante, a volte dolcemente malinconico,perchè vi sono evidenti tutte le "radici" su cui si basa la poesia delle sue canzoni. Imperdibile.

  • User Icon

    Loris

    10/02/2007 23:13:58

    Fra i libri più belli mai letti. Solo per chi vuole sentire ancora l'odore e le parole di un mondo andato. Bravo Guccini.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione

L'autore: "Sono storie di Pavana il mio paese, che si dipanano sul filo della memoria. Il racconto parte dalla vecchia casa dove abitavo, un mulino ad acqua. Come genere letterario potrei definirlo un falso minimalismo".