Crune d'aghi per cammelli

Maria Silvia Avanzato

Editore: Fazi
Collana: Le meraviglie
Anno edizione: 2013
In commercio dal: 02/05/2013
Pagine: 253 p., Brossura
  • EAN: 9788864117690
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 12,32

€ 14,50

Risparmi € 2,18 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

€ 7,83

€ 14,50

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    lorena

    15/06/2015 11:55:53

    All'inizio il personaggio di Edgarda mi irritava, troppo cinica, troppo sopra le righe a sparar giudizi. Ma proseguendo la lettura mi sono resa conto che lei per prima si mette in discussione in tutto ciò che fa e che senza la sua ironica arroganza non avrebbe trovato posto tra i miei personaggi preferiti. Il libro si legge tutto d'un fiato, la scrittura è dinamica e diretta e alcuni paragrafi per me rimarranno indimenticabili.

  • User Icon

    ClaraB

    21/06/2013 11:16:07

    Molto divertente e soprattutto ben scritto. Il ritmo non cala mai. È stato davvero una bella scoperta!

  • User Icon

    Massimo Gatta

    07/06/2013 13:22:12

    Un libro che si apre e si legge d'un fiato facendo tre cose nello stesso tempo: riflettere, ridere e sperare (che le pagine siano più delle 252 reali. Edgarda Solfanelli è una scrittrice, vuole esserlo fino in fondo, al di là della cacca e del piscio di Winnie, il protagonista improbabile dei suoi primi due (e unici) libri scritti. Ma Edgarda è anche una di noi, nella sua imperfezione e nel dolore, nelle speranze, nello sguardo limpido che entra nelle cose capendo tutto e molto di più. Lei è la sofferenza e l'intelligneza ruvida e perfida di chi vorrebbe andare oltre, scrivere meglio, sfondare finalmente, uscire all'aria aperta, fuori dal chiuso dei desideri impossibili, e per queste cose, tutte insieme, si prostituisce mentalmente frequentando quel bel mondo editoriale che non le appartiene e non le apparterrà mai, perchè Edgarda ha qualcosa in più, quel qualcosa in più che in molte parti di questo elegante romanzo vine fuori come un fiore perfetto. Le pagine sulla visita al manicomio travestito da casa di riposo, per ritrovare la sfortunata amica con due cognomi, è una lettura imperdibile. Bravissima Edgarda, cattiva ragazza senza cuore, non saprai scrivere una storia d'amore ma ne parli da dio.

Scrivi una recensione