Categorie

Leda Galli

Edizione: 2
Anno edizione: 2009
Pagine: 200 p. , Brossura
  • EAN: 9788821563423

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Salvatore Palma

    26/01/2012 08.14.40

    "Nell'odierno clima culturale di relativismo, i giovani - privati di chiari punti di riferimento - sono spesso in balia di un angoscioso smarrimento esistenziale" in vari campi, culturale, valoriale e, non ultimo, sessuale. Da questa affermazione l'Autrice si muove per affrontare le questioni legate al ruolo dei genitori, alla crescita dei figli, al rapporto tra la scienza e l'etica, tra il corpo (e il suo linguaggio!) e la persona, nella convinzione della diversità fisiologica e psicologica di maschio e femmina e del contestuale bisogno di amarsi, rispettandone e apprezzandone le diversità. Un libro rivolto soprattutto agli adolescenti scritto con grande naturalezza, con semplicità di linguaggio e con chiarezza di intenti.

  • User Icon

    Claudio

    23/11/2008 15.13.40

    Dalla quarta di copertina: "Il corpo, se lo guardi solo, è muto, ma se lo guardi e lo interroghi, è eloquente. Guardare con occhi ammirati al linguaggio del corpo che, oltre la biologia, svela significati profondi a chi sia disposto a leggerli senza preconcetti. Ritrovare quel connubio perfetto fra scienza ed etica che riapre orizzonti affascinanti sulla bellezza dell'essere umano. E raccontare tutta questa meraviglia ai propri figli. Questo è il lavoro dell'autrice del libro. Questo è il lavoro di ogni genitore." Il leitmotiv di questo lavoro è un movimento continuo dalla biologia all'etica. Quest'ultima, infatti, è sempre alla ricerca di una fondazione o quanto meno di una giustificazione delle proprie pretese normative. Ebbene, in questo saggio, osservazioni del dato biologico e considerazioni etiche si susseguono in modo serrato - senza preconcetti ma anche senza facili concessioni al luogo comune - guidate solo dalla volontà di rigore logico (virtù rara, questa, che oggi solo chi si occupa di scienza "dal di dentro" pare ancora ritenere un valore). Nel novero dei molti titoli che ogni giorno vedono la luce sul tema in questione, questo di Leda Galli emerge come un originale movimento dal corpo alla persona, come appunto recita il titolo.

Scrivi una recensione