Traduttore: M. Castino Bado
Editore: TEA
Collana: TEA mistery
Anno edizione: 2016
Formato: Tascabile
In commercio dal: 16 giugno 2016
Pagine: 213 p., Brossura
  • EAN: 9788850243013
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
Cosa ne pensi di questo prodotto?
PER TE 5€ DI BUONO ACQUISTO
con la promo Scrivi 5 recensioni valida fino al 23/09/2018
Scopri di più
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Roberta

    30/06/2016 14:23:16

    Giallo godibile che venne scritto nel 1936 da un giovane studente di quella università. Una sottilissima vena d'humor rende la lettura scorrevole ma senza grandi coinvolgimenti. Personaggi carenti e finale scontato.

  • User Icon

    luciano

    25/02/2015 14:24:16

    Albert Singer tiene " corsi di architettura, di scultura e di pittura italiane" all'università di Harvard. Viene assassinato in "una fredda e piovosa sera di marzo"; arma del delitto è il suo tagliacarte, " un antico stiletto italiano". A scoprire il cadavere è l'intelligente e simpatico studente Edmund Jones, soprannominato Jupiter, che si mette ad indagare assieme al sergente Rankin. I due collaborano e alla fine risolvono l'intricato caso. Nel corso del giallo emerge il mondo di Harvard con le sue invidie tra professori, i suoi intrighi amorosi, le sue relazioni clandestine... Il tutto descritto con leggerezza ed umorismo. Non manca la bella ragazza di turno, Betty Mahan: " Quando Miss Mahan era diventata vice bibliotecaria al Fogg Museum, l'afflusso degli studenti era cresciuto notevolmente. I dirigenti non riuscivano a spiegarsi quel fenomeno, poi Jupiter fece notare che non andavano in biblioteca per studiare bensì per guardare Miss Mahan...Jupiter aveva deciso che era suo dovere prendersi cura di Miss Mahan: il suo interesse andava ben oltre il sentimento fraterno".All'editore Polillo il merito di recuperare, con la collana " I bassotti", gialli del secolo scorso che altrimenti non si sarebbero potuti leggere.

Scrivi una recensione