Categorie

Alexis de Tocqueville

Curatore: G. Candeloro
Collana: La Scala. Saggi
Anno edizione: 1999
Formato: Tascabile
Pagine: 790 p.
  • EAN: 9788817118576

Nel 1831-32, sessant'anni dopo l'inizio della rivoluzione americana, Alexis de Tocqueville compì un viaggio di studio negli Stati Uniti, durante il quale esaminò da vicino il funzionamento delle istituzioni politiche, amministrative e giudiziarie del Paese. Nel 1835 pubblicò la prima parte de La democrazia in America, che contiene un'analisi sistematica delle istituzioni americane. La seconda parte fu pubblicata nel 1840, ed è edita insieme alla prima nel presente volume.
Un classico del pensiero politico dell'Ottocento, il libro di Tocqueville offre anche oggi spunti molto interessanti di riflessione. "Il problema da lui posto, – dice Giorgio Candeloro nella sua prefazione al libro – quello di fondare una società di uomini che siano al tempo stesso eguali e liberi e di impedire l'instaurazione di tirannidi ben più oppressive di quelle del passato, è ancora vivo e urgente nel nostro tempo."

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Marco M

    18/01/2011 21.50.43

    Una completa ed oggettiva analisi della Democrazia in America, con molti dei principi che sono potuti arrivare sino a noi grazie alla Resistenza ed all'instaurazione della Repubblica. Bellissima anche l'analisi di tutti quelli che sono i difetti di una democrazia e le sue possibili degenerazioni, che sono perfettamente visibili oggi in italia ed anche neglio USA. Triste vedere il degrado attuato negli USA dai tempi di Tocqueville ai giorni nostri grazie alla televisione ed alle lobby, infatti il libro dovrebbe essere seguito da un libro di un autore moderno come Chomsky o Postman.

  • User Icon

    JACOPO

    14/07/2006 10.26.44

    e' sicuramente un libro essenziale: è incredibile come un ragazzo di appena 25 anni, sia riuscito a compiere un'analisi così lucida e lungimirante sugli Stati Uniti e sul loro futuro: i capitoli che parlano degli usi e dei costumi, delle origini della mentalità americana, dell'organizzazione degli Stati e dell'Unione, in che modo essi possano stare insieme, dello sviluppo della questione raziale e altri ancora, sono chiari e gettano luce non solo sull'America di allora, ma anche su quella di oggi. in oltre, anche se il numero di pagine è notevole, lo stile è piacevole e si legge divorando le pagine.

  • User Icon

    Duilio

    22/09/2005 15.41.27

    De Tocqueville può essere considerato uno dei massimi geni dell'800. In questo libro, con una fredda e piacevole analisi, De Tocqueville riesce a capire pregi e difetti delle democrazie, a prevedere il loro futuro, la guerra civile americana, sino a comprendere l'ineluttabilità di una ''guerra fredda'' tra Russia e USA. La fragilità delle democrazie e' messa sotto esame severo. E' stupefacente vedere come un uomo vissuto oltre 150 or sono abbia capito a fondo il nostro tempo.

Scrivi una recensione