Devil's Knot. Fino a prova contraria

(Devil's Knot)

Titolo originale: Devil's Knot
Regia: Atom Egoyan
Paese: Stati Uniti
Anno: 2013
Supporto: DVD
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 9,99

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Descrizione
Tre bambini vengono rapiti e uccisi nei boschi del Tennessee. Pam Hobbs, madre di una delle vittime, non si da per vinta fino a che non vengono individuati quelli che sembrano essere i colpevoli, tre adolescenti ribelli del paese con piccoli precedenti penali. Gli imputati, socialmente emarginati, si ritrovano, all'improvviso, a difendere a gran voce la propria innocenza sia contro una comunità intera, sia contro le autorità che erano convinte che gli omicidi erano causati da riti satanici occulti. Ron Lax, un investigatore privato del luogo, e Pam Hobbs, la madre di uno dei bambini scomparsi, hanno entrambi il sospetto che non tutto è come appare, e mentre la polizia inneggia ai crimini satanici...la verità può fare ancora più paura. Ispirato ad un celebre fatto di cronaca che ha sconvolto gli Stati Uniti.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Mr Gaglia

    06/11/2014 16:53:21

    Non capita spesso che la trasposizione cinematografica di un fatto di cronaca sia preceduta da un documentario sullo stesso argomento. Nel caso di "Devil's Knot" i documentari sono addirittura quattro: tale è stato lo shock per la vicenda dei "West Memohis Three" e per la sua sbrigativa risoluzione giudiziaria. Per il regista Atom Egoyan si è ornato un compito particolarmente arduo; quello di rispettare i fatti di cronaca e i lavori precedenti e insieme di fornire un senso a una nuova versione della storia, che riuscisse ad andare oltre i limiti che il cinema del reale non può valicare. Forse è proprio questo crocevia di difficoltà ad aver bloccato il regista, alle prese con uno script evidentemente rimaneggiato più volte e con una produzione non in grado di fornire un cast di supporto all'altezza di protagonisti di alto profilo come Reese Witherspoon e Colin Firth (ingabbiati in ruoli bidimensionali) in cui faticano a dimostrare le proprie doti. La traccia del diabolico e del suo celarsi nei luoghi più inattesi, anziché in quelli indicati da un paese desideroso di una nuova caccia alle streghe, resta solo accennata e svolta con scolastici accostamenti di montaggio. Egoyan ha di fronte a sé un microcosmo che sembra appartenere alle pagine ingiallite di Hawthorne ma invece è presente nel nostro tempo e segue regole fuori da ogni logica: eppure sembra non riuscire a comprenderlo fino al punto di poterlo esorcizzare. Fino a una risoluzione titubante, che si rifugia nell'allusione e in una lunga appendice esplicativa sui titoli di coda, aumentando ulteriormente la distanza tra la forza dell'inquietudine palpabile emanata dai personaggi reali della vicenda dei West Memphis Three e la assai meno cinematografica traduzione in immagini operata dal regista. Resta tuttavia un film da recuperare perché la vicenda è drammaticamente interessantissima.

  • User Icon

    Ottimo e consigliatissimo. Egoyan prosciuga l'isteria emozionale collettiva ribattendo con uno sguardo minimalista, analitico, lucido e distaccato, ai margini del coro pubblico proprio come Firth per l'intero film. C'è chi voleva un biopic ed è rimasto deluso, il prosieguo della vicenda viene solo scritto prima dei titoli di coda: al regista interessava uno spaccato delle dinamiche in psicopatologia sociale e c'è riuscito davvero bene.

Scrivi una recensione
  • Produzione: Rai Cinema, 2014
  • Distribuzione: Rai Cinema - 01 Distribution
  • Durata: 114 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2