Devo raccontare. Diario 1941-1945

Masha Rolnikaite

Traduttore: A. L. Callow
Editore: Adelphi
Edizione: 2
Anno edizione: 2005
In commercio dal: 12 ottobre 2005
Pagine: 284 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788845920066
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Il diario di Masha Rolnikaite, cominciato nel 1941, è stato scritto su fogli occasionali, poi a mente, poi sulla iuta strappata ai sacchi di cemento, quindi copiato su minuscoli striscioline nascoste in una bottiglia, e infine trasferito - nella primavera del 1945, di getto - sulla carta. All'inizio Masha è una ragazzina di tredici anni che assiste allo smantellamento della Vilna ebraica (la Gerusalemme d'Europa), e annota tutto, fino a quando la madre, troppo preoccupata delle possibili conseguenze, glielo vieta. Ma Masha sembra non poter smettere di osservare, e di raccontare. Pubblicato per la prima volta nel 1963 nella traduzione lituana procurata dalla stessa autrice, il diario apparve in versione integrale solo nel 2002 in lingua tedesca.

€ 15,30

€ 18,00

Risparmi € 2,70 (15%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

€ 9,72

€ 18,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Eloisa Castagnola

    03/12/2007 17:52:24

    Leggere questo libro è indispensabile,come lo è stato per l'autrice raccontare. Dimenticare o far finta che nulla sia accaduto non è assolutamente possibile. Toccante,commovente,tristissimo(tremenda la separazione forzata,ovviamente,di Masha dalla madre e dai fratellini minori che moriranno nei campi di sterminio). Leggetelo...per non dimenticare...MAI.

  • User Icon

    Giorgia

    06/12/2006 22:21:05

    E' molto amaro, commovente molte volte, e strappa qualche lacrima. Fa riflettere sulla crudeltà che l'uomo è riuscito a raggiungere, e della quale ci si vergogna ancora di più leggendo il racconto dell'infanzia e dell'adolescenza di questa ragazzina che si vide strappata alla sua famiglia e a lavorare in condizioni pietose nei campi di sterminio. Questa libro fa soffrire, ma vale veramente la pena di leggerlo.

  • User Icon

    Francesco

    11/04/2006 11:42:51

    Testimonianza sconvolgente degli atroci crimini compiuti dai nazisti a danno degli ebrei. Le semplicissime ma nitide pagine della Rolnikaite raccontano con sconcertante lucidità l’agonia dei campi di concentramento, la separazione dalla propria famiglia, le torture, la fame e tutte le tragedie che hanno caratterizzato l’olocausto. La lettura di questo libro è quindi indispensabile, come indispensabile è stato per l’autrice raccontare le proprie sciagure.

  • User Icon

    Eliana A.

    15/02/2006 20:12:54

    Dopo aver letto il libro, a mio parere bellissimo, resta dentro una sensazione di grande tristezza e amarezza. Mi ha colpito molto il titolo 'Devo raccontare': la narrazione è il solo modo, forse, per dare un senso ad un'esperienza estrema e irrazionale quale l'olocausto.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione