Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

I diabolici. Special Edition. Restaurato in HD (DVD)

Les diaboliques

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Les diaboliques
Paese: Francia
Anno: 1955
Supporto: DVD
Salvato in 13 liste dei desideri

€ 11,99

€ 14,99
(-20%)

Punti Premium: 12

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (9 offerte da 13,06 €)

La moglie e l'amante di un direttore di collegio per ragazzi si accordano per uccidere l'uomo, dispotico e arrogante. Cercano quindi di affogarlo in una vasca da bagno, ma il cadavere scompare misteriosamente. Tra suspance ininterrotta e un intreccio narrativo ricco di colpi di scena, il noir si stempera nell'horror.
  • Produzione: Sinister Film, 2020
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 78 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0);Francese (Dolby Digital 2.0)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 1,33:1
  • Area2
  • Simone Signoret Cover

    "Nome d'arte di S. Kaminker, attrice francese di origine tedesca. Entra nel cinema giovanissima, partecipando a numerosi film in ruoli secondari. Si impone nel 1947 con Dédée d'Anvers di Y. Allégret che inaugura una cospicua serie di caratterizzazioni di personaggi femminili dal fascino forte e torbido, incarnazioni perfette di certi modelli di donna canonizzati dalla letteratura naturalista francese (La ronde, 1950, di M. Ophüls; Casco d'oro, 1952, di J. Becker; Teresa Raquin, 1953, di M. Carné; I diabolici, 1954, di H.-G. Clouzot; La selva dei dannati, 1956, di L. Buñuel). La strada dei quartieri alti (1958) di J. Clayton, realizzato in Inghilterra, le procura un Oscar e una vasta fama internazionale, confermata dai film successivi (Adua e le compagne, 1960, di A. Pietrangeli; Vagone letto... Approfondisci
  • Paul Meurisse Cover

    Attore francese. Pupillo di E. Piaf, nasce come cantante all'inizio della seconda guerra mondiale. Appare per la prima volta sul grande schermo in Vingt-quatre heures de perm' (Ventiquattro ore di permesso, 1940, ma presentato solo nel 1945) di M. Cloche. Soprattutto uomo di teatro, la sua presenza non passa inosservata, anche se in ruoli minori, grazie al suo carattere ben delineato di flemmatico e serioso. Impone la sua autorità mista a cinismo in I diabolici (1954), di H.-G. Clouzot, e Tutte le ore feriscono... l'ultima uccide (1966) di J.-P. Melville. Approfondisci
Note legali