Diario di una vecchia checca

Nino Spirlì

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 344 KB
Pagine della versione a stampa: 256 p.
  • EAN: 9788873816188
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 5,99

Punti Premium: 6

Venduto e spedito da IBS

EBOOK
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Vincitore del Premio Letterario Metauros 2013 Ficcante, vero, scandaloso, autoironico e drammatico. Un libro che ricorda il famoso romanzo degli anni '80 I miei primi quarant'anni ma in versione omosessuale. Un libro che non si riuscirà a smettere di leggere fino all'ultima pagina! «E poi dicono che le perfide siamo noi checche. No, proprio non ci sto, ne abbiamo passate di cose tristi. Ne abbiamo ricevute di coltellate. Ne abbiamo versate di lacrime. Ne abbiamo subito di torti, e se oggi, come ieri, indossiamo camicie dai colori sgargianti, collane, bracciali ed anelli, sfoggiamo scialle e stole improponibili, ci zavorriamo con tonnellate di ori ed argenti, è solo perché sappiamo ridere di noi stesse, noi Le Vecchie Checche. Perché abbiamo imparato l'autoironia, dopo l'ironia, e prima della perfidia. E combattiamo, dal primo all'ultimo giorno della nostra esistenza. Contro la bugia, l'ipocrisia, la menzogna, contro il tradimento, perché non sappiamo mentire, non sappiamo tradire. Siamo solo cattive per nascita. E viviamo la nostra e della nostra cattiveria. Tanto cattiva da diventare una buona cattiveria e quindi, filosoficamente, la bontà».
| Vedi di più >
Note legali