Diario russo 2003-2005

Anna Politkovskaja

Curatore: C. Zonghetti
Editore: Adelphi
Anno edizione: 2007
In commercio dal: 6 giugno 2007
Pagine: 457 p., Brossura
  • EAN: 9788845921636
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 12,96
Descrizione
"Diario russo" è il testamento morale di Anna Politkovskaja, ma anche la spiegazione implicita del suo assassinio, avvenuto il 7 ottobre 2006 e rimasto impunito. Il libro ricostruisce infatti in dettaglio, su basi rigorosamente documentarie, anni cruciali della storia russa, contemporanea. Rispetto alla Russia di Putin, questa volta la verità sul Paese non si rivela attraverso un affresco polifonico, storie convergenti che solo alla fine individuano il loro motore immobile nella figura di Putin. Qui la prospettiva è rovesciata: si parte dal centro stesso del potere, documentando giorno per giorno il gioco politico che ha portato alla morte della democrazia parlamentare russa e al progressivo contrarsi della libertà di informazione. Una morte annunciata già nel 1999, ma divenuta palese con l'elezione pilotata della Quarta Duma nel dicembre 2003 e l'indebolimento del fronte democratico. L'esplosione nella metropolitana di Mosca, il crollo del Parco acquatico di Jasenevo, l'insabbiamento dell'inchiesta sull'eccidio al teatro Dubrovka, l'assassinio del presidente ceceno Achmet Kadyrov e l'intervista a suo figlio Ramzan, le testimonianze sul sequestro di Beslan, le cosiddette "azioni terroristiche di Al-Qaeda nel Caucaso": sono solo alcune tappe di un viaggio perturbante nella storia di ieri. E la formula del diario permette di ricostruire i passaggi intermedi di avvenimenti che hanno sconvolto la Russia e insieme le loro connessioni con la politica, spesso sfuggite ai media occidentali.

€ 20,40

€ 24,00

Risparmi € 3,60 (15%)

Venduto e spedito da IBS

20 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    KATIA

    25/09/2007 10:41:39

    Leggendo le prime 30 pagine si ha l'impressione di dover conoscere bene la politica della Duma per capirci qualcosa, ma proseguendo si scopre un Paese che non conosciamo...Si scopre Putin, la sua dittatura paragonabile a quella di Stalin, si scopre di come quest'uomo controlli tutto e tutti, e chi si oppone incontra solo la strada della morte. Anna Politkovskaja ha sacrificato la sua vita affinchè tutti possiamo essere a conoscenza delle barbarie di Putin, e che oggi lui è il primo uomo da combattere, più di Bin Laden!Ha ragione Anna ad affermare: "CONTINUIAMO A SEMINARE PUTIN, PER RACOGLIERE STALIN..."

Scrivi una recensione