Il diario segreto del cuore

Francesco Recami

Collana: La memoria
Anno edizione: 2018
Pagine: 196 p., Brossura
  • EAN: 9788838938542

54° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa italiana - Moderna e contemporanea (dopo il 1945)

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Costruito sul modello del Cuore di De Amicis - il diario, i racconti mensili, le lettere - con questo settimo romanzo della serie Recami gioca con i generi letterari, combina ancora una volta thriller e commedia, ironizza su scuola, prof e genitori in una messa in scena riuscitissima.

«Recami sa raccontare e sa scrivere molto bene. Con un pugno di personaggi dai destini intrecciati sta costruendo un mondo intero» - Andrea Camilleri

Uno strano silenzio avvolge la casa di ringhiera, vuoto l’appartamento di Amedeo Consonni, vittima di uno scontro fatale nel cortile; lontana Angela Mattioli, legata all’ex tappezziere, che di stare in quella casa non ha voluto saperne più; alle terme la signorina Mattei-Ferri, che dalla sua finestra sul cortile registra entrate e uscite dal condominio; assente anche il De Angelis che si è allontanato non si sa bene per dove. Solo l’appartamento n. 15 è abitato regolarmente dalla famiglia Giorgi, anzi da Donatella con i precoci e inquietanti figli Gianmarco e Margherita, mentre il marito Claudio, ormai disintossicato dall’alcol, non è comunque ritornato in famiglia. Donatella ha scovato nella camera di Margherita il suo diario segreto. Trovarlo e leggerlo per la madre è un tutt’uno, scopre così un mondo che mai avrebbe potuto immaginare: dov’è la sua bambina in quelle pagine smaliziate ed esperte? Chi sono quelle compagne che sul sesso la sanno così lunga, e quegli accenni a panetti di droga cosa vorranno dire? Margherita si destreggia molto bene con la scrittura, ci sono i riassunti di libri che ha letto, osservazioni acute sulle prof, lettere al padre disinvolte e le risposte di Claudio. E poi c’è un segreto che aleggia, un segreto che Margherita non può affidare neanche al suo diario, qualcosa che ha a che fare con la casa di ringhiera e Amedeo Consonni… Donatella sente di dovere intervenire, di doversi vendicare di quelle compagne che stanno traviando la sua piccola innocente, e lo fa nel modo più incredibile, aiutandosi con la rete e il web ai quali proprio i suoi figli l’hanno iniziata.

€ 11,90

€ 14,00

Risparmi € 2,10 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 13,30 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Roberto

    05/01/2019 21:14:27

    Delusione è l'unico sostantivo che, a mio parere, si può accompagnare a questo libro. Per l'amor del cielo, Recami scrive sempre molto bene, ma la debolezza della trama è tale da oscurare questa sua innegabile capacità. E poi, diciamolo, leggere il diario di una ragazzina scritto da un adulto ...

  • User Icon

    Giorgio g

    24/11/2018 11:06:22

    È tornata la casa di ringhiera di via *** 14 con i suoi “abitatori”, ai quali mancano Amedeo Consonni, l’ ex professoressa Mattioli Angela e molti altri. Rimangono soltanto Donatella Giorgi, separata dal marito Claudio, e i figli Gianmarco e Margherita. La madre si mette a L eggere il diario di Margherita e, dopo avere scoperto varie cose che non vanno, si rende conto, con l’inserimento di alcuni post su un social network, di aver sollevato un vespaio assai più grande di quello che si era immaginata. Seguono una serie di avvenimenti che non narro. Sarà per il ridotto numero di personaggi, che rientrano solo nel capitolo finale, o perché Recami ha perso momentaneamente il suo estro, questa avventura manca dello smalto a cui l’autore ci aveva abituato.

  • User Icon

    rosa

    08/11/2018 11:45:34

    Bel libro, interessante!

  • User Icon

    Attilio Alessandro Bollini

    01/11/2018 06:15:34

    Io avrei terminato la saga della casa di ringhiera con la morte del Tappezziere. Qui è tutto un po' tirato per le lunghe e pieno di banalità sul rapporto dei giovani con i giovani, dei giovani con gli adulti, dei giovani con la scuola. Per carità, scritto benissimo ma con poco mordente. Ben lontani gli esiti dei libri precedenti. Lettura comunque piacevole..... sanza infamia....!

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione