Categorie

Anne Fine

Traduttore: O. Crosio
Editore: Adelphi
Collana: Fabula
Edizione: 8
Anno edizione: 1999
Pagine: 186 p.
  • EAN: 9788845914188
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    silvia

    05/04/2011 22.19.58

    Un piccolo capolavoro assolutamente da leggere...una storia di per sè banale che ti tiene incollata alle pagine per quanto se ne rimane invischiate..rabbia,dolore,senso di giustizia,cinismo e voglia di vendetta..sentirete tutto questo scorrervi sulla pelle fino all'ultima pagina..che io ho letto più che sddisfatta con un sorriso di vittoria stampato in faccia...e non importa più ciò che è giusto o sbagliato,ma quello che più vi soddisfa..Non perdetelo..

  • User Icon

    Ardid79

    27/04/2008 20.51.29

    Una commendia davvero agra come cita il sottotitolo, caustica e perfida, incredibilemente vera. Libro godibilissimo, che si legge in un pomeriggio, ma che scatena tante riflessioni su argomenti importanti: il concetto di famiglia, i rapporti con i parenti solo per il cosidetto "legame di sangue", l'importanza della sincerità nei rapporti. Il tutto mescolato con uno stile vivace e ricco di dialoghi, da "commedia inglese". Ottima caratterizzazione dei personaggi. Final e amaro ma in tono. Pur non avendo fratelli e sorelle ho provato un grande coivolgimento nel leggere le vicende di Bridie e delle sue sorelle, mi sono arrabbiata insieme a lei in modo sorprendentemente reale. Per l'intensità della scrittura che si asconde dietro l'apparenza di una commedia consiglio caldamente la lettura di questo romanzo!

  • User Icon

    Rick

    08/09/2005 12.29.28

    Il racconto si fa apprezzare per il crescendo di pathos che accompagna il progressivo intricarsi degli eventi intorno ad un segreto inconfessabile. Le quattro ragazze protagoniste personificano alla perfezione il prototipo delle sorelle complici, affiatate, amiche, ma il cui legame rimane poco più che superficiale e viene perciò spezzato dalla prima seria difficoltà: un segreto che, oltre al danno di allontanare irreparabilmente le sorelle, si rivelerà una beffa quando si scoprirà che si trattava di una menzogna. Gelosie, ripicche, tradimenti rivelano la natura effimera di quei rapporti. Il disvelarsi di questi intrighi avviene sotto la lente della protagonista, lucida nella sua analisi come solo una psicoterapeuta sa essere, ma pur sempre parziale, e difatti non si esime dal consumare una perfida vendetta nel finale, scrostando dal suo personaggio quella patina di perfezione che avrebbe intaccato quello che ritengo il punto forte del dramma inscenato: l’umanità, la rinuncia a giudizi aprioristici e incontestabili. Ottimo per riflettere sulla natura profonda delle relazioni umane, in un momento in cui è l’immagine che impera.

  • User Icon

    silvia

    04/05/2005 15.04.55

    Splendido ritratto dei conflitti familiari, degli odi, rancori e debolezze che allignano nella famiglia più normale. I personaggi sono ottimamente tratteggiati e il crescendo della pressione psicologica è perfettamente calibrato

  • User Icon

    elisabetta corva

    21/04/1999 17.02.48

    E’ meglio dire la verità o tacere? Può un segreto rivelato scardinare gli equilibri di famiglia, tra quattro sorelle prima legatissime? Il libro di Anne Fine risponde sì e sì: meglio parlare, ma la verità può distruggere delle relazioni di famiglia prima idilliache, o se non altro solide e quotidiane. E quello che ci sembrava irrevocabile (l'affetto e la presenza delle sorelle) improvvisamente viene a mancare. Se qualcun'altro ha letto questo libro, o se a qualcuno è capitato di rivelare un segreto di famiglia, mi può contattare e dire la sua? Sto scrivendo un articolo su quest'argomento e sarei contenta di ricevere opinioni. Scrivete a corva@mondadori.it

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione