Categorie

Fabri Fibra

Editore: Rizzoli
Collana: 24/7
Anno edizione: 2011
Pagine: 349 p. , ill. , Brossura
  • EAN: 9788817051996

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Giancarlo

    09/06/2012 10.56.22

    Scorrevole, bello e vero a tutti gli effetti! Molto bravo Fabri Fibra anzi, Fabrizio! L'uomo che ha dimostrato a tutti gli effetti la sua grande capacità di scrittura dai contenuti complessi e "importanti." I contenuti delle canzoni vengono inseriti in gran parte in questo libro esponendo, a suo modo, i reali problemi di questo paese. Molto Bravo!

  • User Icon

    maxx

    02/05/2012 11.56.08

    Bravo Fibra. Il libro scorre via che è un piacere e - per chi non arriva da un altro pianeta - non si può che essere d'accordo con ciò che scrive.

  • User Icon

    Romolo Ricapito

    23/12/2011 11.18.34

    Bravo Fabri Fibra, oltre che come cantante, anche da scrittore. Nel suo nuovo libro Dietrologia ,il rapper di Senigallia parte dalla musica per affrontare poi i temi dell'Italia. I dischi: Fibra combatte il fatto di scaricarli da internet con gli mp3 e si schiera per l'acquisto nei negozi. I giovani preferiscono la pizza alla musica e quest'ultima secondo loro deve essere ascoltata gratis. Ma così non si apprezza veramente la creatività e l'arte . Ancora ; 'Italia è un paese dove da 20 anni si ascoltano sempre le stesse canzoni e gli stessi artisti (Ligabue, Vasco). Le radio sono pessime: trasmettono tutte uguali "play list" di canzoni. I giovani invece di inventare, esporsi in proprio e relazionarsi col prossimo, passano il tempo su Internet. Pensando che chi ,come Fabri Fibra è popolare, sia un "venduto" e fa musica "commerciale". All'estero il termine commerciale per la musica non esiste. Essa è un modo per guadagnare e vivere onestamente. Ma in Italia dominano i senza talento e i falliti che non sanno comporre nulla, bravi solo a criticare. Postare insulti su facebook o youtube è una moda. Ma farlo senza svolgere nessun lavoro concreto o creare nulla di valido equivale ad esporre delle critiche che contano meno di niente . Lo stile è scorrevolissimo. Fibra invita i ragazzi a staccarsi da mamma e papà per integrarsi nel vivere civile. Sono presenti delle parolacce, ma non disturbano, perché integrano bene i concetti. Fabri Fibra è narcisista e si sente, ma spesso ha ragione e merita un applauso. ROMOLO RICAPITO

Scrivi una recensione