Categorie

Mimmo Porcaro

Editore: Dedalo
Anno edizione: 1986
Pagine: 112 p.
  • EAN: 9788822038159

recensione di Preve, C., L'Indice 1986, n. 4

Come un pugile che si rialza dopo una terribile batosta, la riflessione ispirata al marxismo, sopravvissuta agli anni bui, riprende a muoversi ed a funzionare. In questo denso libro di Porcaro vi è, in primo luogo, un'analisi delle incertezze e delle ambivalenze concettuali presenti nello stesso impianto marxiano originario, da cui sorgono poi in un secondo momento gli stravolgimenti ideologico-politici di cui siamo attoniti spettatori. In secondo luogo, pur essendo sostanzialmente interno ad una prospettiva di scuola ben definita (che si ispira nell'essenziale alla corrente Althusser-Bettelheim e La Grassa-Turchetto), Porcaro solleva critiche acute e pertinenti all'impianto talvolta unilaterale di questa stessa scuola. In terzo luogo, vi è in Porcaro una critica analitica di estremo interesse al libro di Napoleoni "Discorso sull'economia politica", visto come coronamento di una tendenza che riduce erroneamente la teoria marxiana del valore a semplice filosofia dell'alienazione.