Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Il dilemma dell'onnivoro - Michael Pollan - copertina

Il dilemma dell'onnivoro

Michael Pollan

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Luigi Civalleri
Editore: Adelphi
Collana: Gli Adelphi
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
In commercio dal: 3 aprile 2013
Pagine: 488 p., Brossura
  • EAN: 9788845927829

10° nella classifica Bestseller di IBS Libri Società, politica e comunicazione - Argomenti d'interesse generale - Studi culturali - Cibo e società

Salvato in 392 liste dei desideri

€ 13,30

€ 14,00
(-5%)

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Il dilemma dell'onnivoro

Michael Pollan

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Il dilemma dell'onnivoro

Michael Pollan

€ 14,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Il dilemma dell'onnivoro

Michael Pollan

€ 14,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (12 offerte da 13,30 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Che cosa mangiamo, e perché? Sono domande che ci poniamo ogni giorno, convinti che per rispondere basti sfogliare la rubrica di un giornale, o ascoltare per qualche minuto l'ultimo imbonitore nutrizionista ospitato in tv. Ma se quelle domande le si guarda un po' più da vicino, come fa Michael Pollan in questo suo documentato saggio, forse il primo sull'argomento a non prendere alcun partito, se non quello dell'ironia e del buon senso, le risposte appaiono meno scontate. Che legga insieme a noi le strepitose biografie del defunto pollo "biologico" riportate sulla confezione di petti del medesimo, o attraversi le lande grigie e fangose del Midwest, dove milioni di bovini nutriti a mais e antibiotici vivono la loro breve esistenza fra immensi stagni di liquame, Pollan arriva immancabilmente a conclusioni di volta in volta raccapriccianti o paradossali.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
10
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    flavia

    22/09/2019 20:23:32

    Molto,molto interessante;sinceramente sono ancora all’inizio perché è molto lungo e impegnativo..ma è coinvolgente,approfondisce e apre gli occhi su quella che al momento potrei definire “manipolazione del ciclo alimentare”.. ne consiglio la lettura..

  • User Icon

    bellissimo saggio

    07/03/2019 23:05:02

    Questo libro ti apre gli occhi su tantissime cose che passano inosservate nella vita di tutti i giorni e che riguardano ciò che ingeriamo. L'alimentazione in Italia sta assumendo sempre di più maggiore importanza, e questa lettura sensibilizza le persone verso un attenta analisi del nostro comportamento alimentare per evitare gli errori che si eseguono in America.

  • User Icon

    Maria

    28/08/2017 15:05:25

    E' un libro molto ben scritto che tratta l'argomento da molteplici punti di vista. Interessante il modo in cui l'autore mette in gioco se stesso e la sua cultura pur di scoprire i vari aspetti della questione. Si espongono i problemi legati all'agricoltura, all'allevamento e all'alimentazione degli Stati Uniti ma che comunque, in questi tempi di mercato globalizzato, portano a riflettere su molte cose che riguardano anche noi europei.

  • User Icon

    Salvatore

    29/12/2016 18:24:58

    Il libro affronta i principali problemi dell'industria alimentare occidentale. Parte dalla spiegazione storica dell' "invenzione" dell'agricoltura intensiva che ha poi portato agli allevamenti intensivi ed arriva a tutti i prodotti alimentari che ne sono derivati. Il linguaggio e discorsivo e, quando serve, adeguatamente tecnico-scientifico. Un libro che tutti dovrebbero leggere per capire gli impatti dell'alimentazione occidentale sulla salute e sull'ambiente. Senza considerare i problemi etici che vengono sviscerati molto bene. Ho trovato un po' prolissa solo l'ultima parte del libro. P.s. il libro ha anche un elenco alfabetico dei termini "particolari" usati.

  • User Icon

    Sara Conter

    04/03/2010 12:05:17

    Un testo per saperne di più sull'industria agricola e alimentare che attraverso concetti semplici, appassionanti, per niente moralistici è arrivato dritto al sodo della mia scarsa cultura alimentare. Un libro moderno pieno di spunti interessanti e concreti. Ne consiglio a tutti la lettura!

  • User Icon

    Maddalena

    24/02/2009 09:51:19

    Molto scorrevole e approfondito, interessante poi il capitolo dedicato all'industria del biologico. Alla fine del libro mi sono chiesta come uscire dal dilemma. A mio avviso la soluzione va a braccetto con la scelta e con la varietà offerta dal nostro paese e dalle nostre tradizioni. Via libera a frutta, legumi e verdura, cereali preferibilmente di provenienza locale e di stagione (facilmente trovabili nei negozietti, nei consorzi e nei mercati comunali piuttosto che nella grande distribuzione). Poca carne, ma che sia buona (p.e. la carne del cuneese, eccezionale). Privilegiare la qualità alla quantità, riscoprire il cibo dei nonni(pane e marmellata o un frutto al posto delle merendine, una bella pasta e fagioli al posto delle lasagne da microonde), farsi aiutare dalla tecnologia. La macchina del pane e la pentola a pressione sono due strumenti magnifici, utilizziamoli largamente, ci consentiranno di risparmiare tempo e denaro a tutto vantaggio del gusto e della salute. Viviamo in un paese fortunato, almeno da questo punto di vista, sfruttiamolo con intelligenza...

  • User Icon

    francesca

    17/01/2009 16:16:40

    con il mio commento voglio manifestare tutta la mia stima nei confronti dell'autore. temevo fosse propaganda un pò fanatica e frikkettona ed invece dichiarandosi 'né animalista né vegetariano' si schiera in qualche modo dalla parte del 'comune mortale' e dà un taglio piacevole e poco smaliziato all'argomento... diciamo che questo lo rende in qualche modo 'umano' e dunque simpatico (almeno dal mio punto di vista). vero è che mentre lo leggo mi ritrovo di fronte a domande profonde e ormai non più ignorabili su cosa effettivamente mangiare e ritengo che la lettura di questo libro abbia in ogni caso migliorato me stessa (visto che 'mettere in crisi' è una parola grossa :). devo ancora finire le ultime pagine... perchè, come spesso mi succede quando leggo un libro che mi appassiona, appena vedo che sta per finire vado a rilento per farlo durare di più: oltre ad essere interessante è scritto in maniera scorrevole e a volte persino esilarante. credo che questo libro andrebbe letto nelle scuole e l'educazione alimentare sia il vero motore del progresso in senso stretto della nostra società. ho sempre pensato di detestare il mais e non ho mai mangiato i chicchi gialli nell'insalata. ho scoperto grazie a questo libro che in realtà ne ho sempre fatto larghissimo uso attraverso i vari suoi sottoprodotti che si trovano nominati nelle incomprensibili etichette degli 'ingredienti' del cibo comprato al supermercato. questo mi ha sconcertato... ed è solo il primo capitolo... forse l'unico neo è il prezzo, non proprio popolare, ma onestamente credo che il suo valore sia di gran lunga superiore.

  • User Icon

    Silvia

    23/07/2008 11:21:03

    Veramente un libro interessantissimo! Tutti dovremmo riflettere su come ci comportiamo e su come certe nostre scelte possono influire su di un sistema che sembra aver preso una via senza ritorno. Tutti dovrebbero leggerlo per essere coscienti che ogni volta che compriamo qualcosa in un supermercato senza sapere se è o meno un prodotto di stagione, senza guardare da quale parte del pianeta arriva, da cosa contiene, fa del male a se stesso ed a tutto l'ecosistema che va dalla terra, all'uso di risorse, all'aria, all'inquinamento ecc ecc. Riflettiamo per cercare di vivere in un mondo nel quale non si aspiri solo alla crescita economica, o del pil, ma alla crescita culturale o forse alla decrescita. Silvia

  • User Icon

    Livia Comandini

    13/07/2008 15:14:48

    Ottimo e divertente libro che esamina l'argomento "cibo" in tutti i possibile risvolti, dalla cultura del mais (monocultura...) che viene dato in pasto ai ruminanti (i quali si ammalano perchè dovrebbero mangiare erba... ) fino ai motivi dei vegetariani e fino all'esperimanto (improbabile!) di procurarsi da soli il cibo. Il tutto rapportato agli USA, il che ci fa un po' consolare ma anche ci mette sull'avviso di essere incamminati verso la stessa strada. Il nostro SLOWFOOD viene additato come un esempio vincente.

  • User Icon

    philo

    04/07/2008 16:14:47

    Libro interessantissimo. Concentrato però al solo territorio degli Stati Uniti. Ciò non toglie che dall'inchiesta di questo giornalista si imparino tante cose relativamente all'agricoltura, allevamento, bio ecc. Consigliabile a chi cerca di mangiare equilibrato.

Vedi tutte le 10 recensioni cliente
  • Michael Pollan Cover

    Docente universitario all'Università di Berkley e collaboratore con numerosi giornali e riviste americane. Rappresenta una voce viva e poco ortodossa all'interno del dibattito globale sull'alimentazione. Tra i libri pubblicati in Italia ricordiamo La botanica del desiderio. Il mondo visto dalle piante (Il Saggiatore 2005), Il dilemma dell'onnivoro (Adelphi 2008), In difesa del cibo (Adelphi 2009) e Cotto (Adelphi 2014). Approfondisci
Note legali