Dio del cielo vienimi a cercare. Faber, uomo in ricerca

Salvatore Miscio

Editore: AVE
Collana: Attraverso
Anno edizione: 2016
In commercio dal: 12 luglio 2016
Pagine: 112 p., Brossura
  • EAN: 9788882849641
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Questo libro nasce da una ricerca sui testi di Fabrizio De André. Sono tante le sorprese: la sua capacità di raccontare senza condannare, di coinvolgersi e coinvolgerti empaticamente nelle storie dei vinti; la forza evocativa dei suoi versi, che lasciano emergere dal profondo dei personaggi le istanze esistenziali più autentiche. Tra queste, vi è la domanda di Dio, della sua paternità, della sua giustizia, del suo punto di vista. Si coglie l'ammirazione per Gesù Cristo e la sua umanità, che il cantautore non vuole pensare come "figlio di Dio" ma come "figlio dell'uomo", fratello anche suo; di lui però apprezza proprio ciò che testimonia il suo essere il Dio-con-noi. Si potrebbe, per certi versi, affermare che De André ha compreso Gesù Cristo e la sua missione più di tanti altri che "sanno a memoria il diritto divino ma scordano sempre il perdono".

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    liberandoci

    03/09/2017 07:38:16

    Premessa: non sono un esperto di musica, e men che meno di Fabrizio De André (a parte le canzoni che più o meno tutti conosciamo). Allora, come mai mi sono voluto cimentare in questa lettura? Anzitutto per curiosità: è la prima reazione che questo libro, scritto da don Salvatore Miscio, suscita. Su De Andrè si è scritto tutto, anche del suo lato "religioso". In cosa differisce allora questo libro? A mio avviso, la particolarità sta nella capacità di raccontare con delicatezza la religiosità del De Andrè uomo, espressa nella sua poetica e nella sua musica. L'artista emerge come un anarchico che da borghese cerca gli ultimi e negli ultimi trova il confronto con un dio uomo che è il Gesù evangelico. Senza forzature, denso di citazioni, questo libro traccia il profilo di un De Andrè spirituale, incuriosendo il lettore e portandolo a conoscere uno dei più grandi autori contemporanei.

Scrivi una recensione