Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

La disciplina di Penelope - Gianrico Carofiglio - ebook

La disciplina di Penelope

Gianrico Carofiglio

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Mondadori
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 440,67 KB
Pagine della versione a stampa: 192 p.
  • EAN: 9788835707295

nella classifica Bestseller di IBS Ebook eBook - Narrativa italiana - Gialli - Narrativa gialla

Salvato in 63 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Penelope si sveglia nella casa di uno sconosciuto, dopo l'ennesima notte sprecata. Va via silenziosa e solitaria, attraverso le strade livide dell'autunno milanese. Faceva il pubblico ministero, poi un misterioso incidente ha messo drammaticamente fine alla sua carriera. Un giorno si presenta da lei un uomo che è stato indagato per l'omicidio della moglie. Il procedimento si è concluso con l'archiviazione ma non ha cancellato i terribili sospetti da cui era sorto. L'uomo le chiede di occuparsi del caso, per recuperare l'onore perduto, per sapere cosa rispondere alla sua bambina quando, diventata grande, chiederà della madre. Penelope, dopo un iniziale rifiuto, si lascia convincere dall'insistenza di un suo vecchio amico, cronista di nera. Comincia così un'investigazione che si snoda fra vie sconosciute della città e ricordi di una vita che non torna. Con questo romanzo Gianrico Carofiglio ci consegna una figura femminile dai tratti epici. Una donna durissima e fragile, carica di rabbia e di dolente umanità.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,28
di 5
Totale 47
5
9
4
14
3
11
2
8
1
5
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    giorgio g

    20/04/2021 13:29:24

    Gianrico Carofiglio ci porta nella Milano tormentata, dove facciamo conoscenza di Mario Rossi che ha lamentato la scomparsa della moglie e di Giuliana Baldi, la vittima. Penelope, l’investigatrice privata, é in azione. Di qui si sviluppa l’intera vicenda, che si conclude con la cattura dei responsabili dell’omicidio. Carofiglio é un maestro del genere giallo.

  • User Icon

    Teresa

    13/04/2021 19:59:52

    Lo stile narrativo di Carofiglio è fluido e diretto, come sempre ci sono riferimenti giuridici e le classiche digressioni in ambito legale. Ben delineata la figura della protagonista, di cui però non conosciamo tutto e che, secondo me, rincontreremo in nuove letture. L’ex pm Penelope sarà il Guido Guerrieri di un nuovo filone di romanzi. E’ un giallo piacevole, per chi cerca una lettura non impegnativa, da terminare in poco tempo

  • User Icon

    brunella

    12/04/2021 18:23:01

    Un altro successo firmato da Carofiglio. Capacità notevole del nostro di creare suspence, di creare personaggi credibili e di spessore, di coinvolgere il lettore con la sua narrazione volta alla ricerca di risposte alle domande profonde dell'indagine intima, dell'autianalisi, dell'auticritica. La protagonista sembra una persona sbandata, priva di direzione finché non capiamo che è soltanto una persona ferita alla ricerca di motivazioni per il suo riscatto, di riaffermazione, quanto meno di riconoscimento delle proprie capacità lavorative. Viene detto poco sulla sua vita, molto è lasciato all'immaginazione. O a una prossima vicenda che la possa progressivamente esporre alla curiosità del lettore. Piacevole, avida lettura.

  • User Icon

    Lorenz

    11/04/2021 20:24:33

    Bello, avvincente come tutti i romanzi di Carofiglio ma troppo breve per affezionarvisi fino in fondo

  • User Icon

    Isildur

    10/04/2021 09:38:13

    Il personaggio di Penelope, pur ben delineato, è molto stereotipato e sa molto di già visto. La trama è praticamente piatta, e realmente il caso viene risolto solo grazie ad una serie di colpi di fortuna. Ho avuto come l'impressione che Carofiglio dovesse per contratto produrre qualcosa.... ed ecco il libro. DImenticabile.

  • User Icon

    Pat

    09/04/2021 18:04:37

    Lettura velocissima, scrittura pulita e senza eccessi. Protagonista un pochino stereotipata e amara. Finale inaspettato, ma nel senso che al lettore non vengono dati elementi per produrre una qualche ipotesi che si avvicini alla vera risoluzione dell'intreccio. In questo senso un po' deludente, ma rimane il desiderio di leggere un altro libro di Carofiglio dato che questo, per me, era il primo.

  • User Icon

    Carla

    06/04/2021 06:43:44

    Se proprio devo scegliere un libro di Carofiglio, non scelgo questo

  • User Icon

    Maria

    05/04/2021 15:55:42

    Piacevole la lettura del libro, scritto bene e “pulito “ come è nello stile di Carofiglio !! Credibile l’io narrante femminile....e poi apprezzo sempre il venir fuori del magistrato che spiega i meccanismi d’indagine e processuali .

  • User Icon

    Cleme

    05/04/2021 07:21:24

    Carofiglio, come sempre, sa avvincere i lettori con il suo stile, nonostante la trama sia un po’ fragile. Inoltre, trovo il nuovo personaggio dell’investigatrice Penelope decisamente stereotipato. Non sono certo l’alcol e la ginnastica a caratterizzare le donne forti!

  • User Icon

    Milena

    03/04/2021 15:08:35

    Libro piacevole e scorrevolissimo, come tutta la scrittura di Carofiglio. Da leggere tutto di un fiato. Intelligente e umano, con una strana figura femminile, affascinante nei suoi limiti e nelle sue genialità

  • User Icon

    ValeM

    02/04/2021 20:29:08

    Un libro piacevole, scorrevole, ben scritto. Non è facile scrivere un racconto breve e comunque credibile.

  • User Icon

    MauBau

    29/03/2021 08:44:31

    Veramente una sciocchezzuola, da Carofiglio mi aspettavo qualcosa di più, seppur leggero.

  • User Icon

    GIUSEPPE

    15/03/2021 21:00:23

    Nulla da dire sullo stile e sul "mestiere" dello scrittore, né sull'abilità nell'utilizzo della riconosciuta tecnica giuridica. Piuttosto, il racconto mi sembra un cantiere con personaggi nuovi, o meglio, seminuovi ed una storia, banalotta, che promette un seguito. In sintesi, un piccolo infortunio editoriale per uno scrittore di solito molto bravo.

  • User Icon

    angela oliveri

    06/03/2021 13:27:21

    Da grande fan di Carofiglio, non posso che plaudere con soddisfazione alla nascita di questo nuovo personaggio, Penelope. Apprezzo molto che sia una donna, e che si dimostri anti-convenzionale perché questo la rende più viva. . . Spero che ci sia un seguito, altri romanzi che parlino di lei, e che facciano chiarezza sul suo passato e sulle vicende che l'hanno resa una sorta di anti-eroina.

  • User Icon

    cbarbon

    05/03/2021 20:36:42

    Il peggiore dei libri di Carofiglio, molti cliché scontati, un po’ di sfoggio di cultura letteraria e meno di quella musicale di solito inserita nei suoi libri, zero emozioni. Deludente

  • User Icon

    Padre Maronno

    01/03/2021 08:12:26

    Un libretto dei Gialli Mondadori da libreria, con 185 pagine formali ma, a causa dell’inizio a pag. 7 e dei molti spazi bianchi alla fine dei capitoli, le pagine effettive di testo sono all’incirca 156: decisamente meno di un normale Giallo Mondadori da edicola che costa poco più di un terzo. Carofiglio, come è noto, scrive bene, i dialoghi sono piacevoli le relazioni personali ben delineate e i riferimenti legali precisi. Tuttavia la trama è fragile, l’indagine è lineare e risolta solo grazie a due elementi casuali. La conclusione, e l’alone di mistero che circonda la protagonista, lasciano prevedere l’uscita di un altro libretto costoso e molto breve. In sintesi, un piccolo infortunio editoriale per uno scrittore di solito molto bravo.

  • User Icon

    angelo

    25/02/2021 13:34:45

    Ingredienti: una ex PM in fuga dal proprio passato, un delitto irrisolto come sfida inattesa nel presente, una indagine con pochissimi indizi e nessun sospettato, un cane bianco come svolta per il proprio futuro. Consigliato: a chi sa superare gli errori cognitivi col pensiero laterale, a chi sa inseguire la buona sorte con determinazione.

  • User Icon

    Ciro D'Onofrio

    20/02/2021 22:29:42

    Il piacere di ritrovare la raffinata scrittura di Carofiglio, la scoperta di una storia essenziale, asciutta, mai banale, che regala Penelope, personaggio controverso. Donna orgogliosa, inquieta, Penelope è una vinta, sballottata dai marosi di una vita complicata che l’ha portata alla deriva. Al centro della storia un piccolo giallo che con maestria e con lo stupore della semplicità e della logica Carofiglio risolve per mano della sua nuova protagonista. La Disciplina di Penelope non è assolutamente il miglior libro dello scrittore pugliese ma ha il merito grande di rivelarsi una buona lettura e soprattutto che non si può rimanere ostaggi di troppe malinconie.

  • User Icon

    Fiorella

    17/02/2021 13:53:52

    Carofiglio, come sempre, non delude soprattutto nella scrittura e nell’imposizione della pagina. Considero questi due elementi importanti quando si legge un libro cartaceo e da qui comincio la mia disamina. La ricerca di parole appropriate e “tranquille” è segno di padronanza e passione per la scrittura; la scelta di una interlinea non “attaccata” è segno di rispetto per il lettore. Un grande inizio. Il racconto è sospeso fino alla fine: l’autore ti conduce, prendendoti per mano, nei meandri del caso anche con una analisi non banale degli stati d’animo della protagonista di cui si percepisce un passato avvilente.

  • User Icon

    Eleonora34

    16/02/2021 09:10:29

    Un poco noioso e on personaggi poco caratterizzati. Trama del tutto senza significato. Avrei potuto spendere meglio i miei soldi. Secondo me questo autore non ha più nulla da dire.

Vedi tutte le 47 recensioni cliente
  • Gianrico Carofiglio Cover

    Magistrato dal 1986, ha lavorato come pretore a Prato, Pubblico Ministero a Foggia e come Sostituto procuratore alla Direzione distrettuale antimafia di Bari. È stato eletto senatore per il Partito Democratico nel 2008. Il suo primo romanzo è del 2002, Testimone inconsapevole, edito da Sellerio. Con quest'opera Carofiglio ha inaugurato il legal thriller italiano. Il romanzo, che introduce il personaggio dell'avvocato Guido Guerrieri, ottiene vari riconoscimenti riservati alle opere prime, tra cui il Premio del Giovedì "Marisa Rusconi", il premio Rhegium Iulii, il premio Città di Cuneo e il Premio Città di Chiavari. Sempre con protagonista Guerrieri, da Sellerio seguono nel 2003 Ad occhi chiusi (premio Lido di Camaiore, premio delle Biblioteche di Roma... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali