Domare il drago. Laboratorio di poesia per dare forma alle emozioni nascoste

Isabella Leardini

Editore: Mondadori
Collana: Vivere meglio
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 28 agosto 2018
Pagine: 226 p., Brossura
  • EAN: 9788804688624
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Con il "metodo dei sette sì", nato dall'esperienza dei laboratori di scrittura poetica per adolescenti, Isabella Leardini guida il lettore passo passo alla scoperta di questo linguaggio magico, in grado di trasformare anche le esperienze più dolorose in un bene prezioso.

"C'è una specie di inchiostro nero che abbiamo in circolo, è fatto di tutte le cose da dire che non sono state dette. Qualche volta trova una strada per uscire, si attorciglia in un foglio, in una nota sul telefono, nel messaggio che stavamo scrivendo; ma più spesso resta aggrappato dentro e stringe un nodo, rimane nascosto in qualche organo vitale." È proprio per dare una forma alle cose senza nome che si prende parte a un laboratorio di poesia. Perché la poesia ha per sua natura la capacità di trasformare il linguaggio e aprirlo a significati nuovi, permettendo a chi scrive di raccontare e raccontarsi in modo "obliquo", come in codice, attraverso l'uso di immagini, metafore e analogie. Grazie a questo suo potere, la scrittura poetica riesce a dare forma sopportabile ai desideri, alle paure e alle tensioni inconsce, permettendoci di entrare in contatto con il nostro io sommerso e dargli voce. A emergere sarà una mappa di noi stessi che sapremo finalmente decifrare. Con il "metodo dei sette sì", nato dall'esperienza dei laboratori di scrittura poetica per adolescenti, Isabella Leardini guida il lettore passo passo alla scoperta di questo linguaggio magico, in grado di trasformare anche le esperienze più dolorose in un bene prezioso. "Questo non è un corso di scrittura creativa, è un metodo per mettere a fuoco ciò che siamo, guardare la nostra vita e decifrare il senso di un destino. Daremo alla poesia lo spazio per nascere, impareremo a estrarla e lavorarla come una pietra, a stupirci nel vederla fiorire e infine a incastonarla, portarla addosso come un amuleto."

€ 16,15

€ 19,00

Risparmi € 2,85 (15%)

Venduto e spedito da IBS

16 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

€ 10,26

€ 19,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 19,00 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Massimiliano

    18/11/2018 00:14:08

    Sorpresa, è una delle parole che caratterizzano la mia esperienza con questo libro. Mi sono avvicinato alla lettura di Domare il drago con scetticismo. Non credevo si potesse, attraverso un libro, raccontare l’esperienza dei laboratori di scrittura poetica, non credevo nemmeno si potesse farne un buon libro ad essere sincero, credevo potesse rivolgersi solo agli addetti ai lavori e dunque risultare noioso o peggio ancora, altezzoso. Ho creduto in un prodotto commerciale come oggi capita che venga impacchettato, qualcosa di vuoto che con la poesia aveva poco, nulla, a che fare… Comunque sono bastate queste righe a conquistarmi: “La poesia è fisica quanto le lacrime o una risata, è un istinto innato della parola, lo stesso che all’inizio ha dato i nomi alle cose e il ritmo alle preghiere.” Queste parole sono nella prima pagina del libro. Evidentemente il mio era uno scetticismo pronto a scendere a compromessi… Isabella la conoscevo già perché mi ero innamorato di Una stagione d’aria (Donzelli Ed.). È stata lei infatti il motivo che mi ha spinto verso il libro. Trovo nella sua poesia le trame di un canto che mi rapisce. Mi perdo fra le sue parole, fatico a renderne conto, smarrisco anche il senso talvolta, ma quella musica, quel ritmo, mi avvolge e innamora. Mi sono dunque, vinto lo scetticismo iniziale, lasciato guidare per mano, affidandomi interamente come un bambino che chiude gli occhi e si lascia portare da chi sa che non potrà tradirlo. Sorpresa, perché non avrei mai pensato di poter amare così tanto un libro/laboratorio. Un libro che in verità è molto di più. È un percorso che non si limita a esplorare il mondo (certo, già di per sé vastissimo) della scrittura poetica ma ha l'ambizione (ma non la presunzione) di condurre attraverso la poesia a scoprire qualcosa in più di sé stessi. È ricco di esempi, di esperienze vissute in prima persona dall’autrice e da chi i suoi corsi e laboratori li ha seguiti. È ricco di poesia, di citazioni. Lo consiglio a tutti...

Scrivi una recensione