Categorie

Alessandra Nucci

Editore: Marietti
Collana: Saggistica
Anno edizione: 2006
Pagine: 256 p.
  • EAN: 9788821165443
Usato su Libraccio.it € 9,72

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    nicola

    13/06/2013 18.19.10

    Consigliatissimo! Una rara voce di una femminista che smaschera con profusione di documentazione ciò che vi è dietro l'attuale politica "gender" che solo in apparenza è a favore dell'emancipazione femminile. Da non perdere.

  • User Icon

    Matteo

    19/01/2010 14.10.44

    Ottimo libro per comprendere la situazione sociale odierna e le sue conseguenze negative sul piano quotidiano. Spiega nel pratico quale mentalità è attualmente applicata sulla popolazione mondiale come strumento di cambiamento di civilizzazione rispetto al passato. Una cultura la nostra di oggi che prospetta l'avvento in grande stile come mai è avvenuto nella storia della Grande Madre.

  • User Icon

    Davide

    04/10/2007 11.34.12

    Magnifico. Apre gli occhi su parecchie realtà taciute e sconosciute. Quella che vari decenni fa era "controcultra" è oggi mainstream, le ONG governano la politica mondiale pur non rappresentando nessuno, siamo imbevuti tutti di pensiero anti-umano. Ci hanno lavato per bene il cervello. Neghiamo l'evidenza. Questo libro è sconcertante.

  • User Icon

    Paola Distilo

    25/06/2007 16.23.31

    Lo sapevate che all'ONU stanno cercando di rendere il vudù moralmente accettato quale una religione come un'altra anche se chi ci crede sa che è costituito da invocazioni di demoni e che causa stati di trance nei bambini? O che tra i diritti del fanciullo, sempre all'ONU, vogliono inserire il diritto per i minori di frequentare chi vogliono senza dirlo ai genitori? E che, se il fanciullo vuole andare una settimana in vacanza con un adulto sconosciuto ai suoi genitori questi non devono poterglielo impedire? O che in Africa i medici hanno casse di preservativi, ma non i vaccini per curare le malattie normali? E questo perché all'ONU hanno deciso che gli Africani sono troppi dunque devono diminuire non guarire. Io non lo sapevo, lo so adesso per averlo letto su questo interessantissimo libro della giornalista Alessandra Nucci, che parte dall'elaborazione da parte delle femministe antagoniste americane della teoria del “gender”, teoria per cui non esistono maschi e femmine, ma un unico genere e ruoli interscambiabili, per elencare una serie di forzature e deviazioni dal femminismo classico ed estremizzazioni del femminismo antagonista. Molto, molto interessante, come la parte in cui si spiega ciò che a portato alle dimissioni del rettore di Harvard per aver sottolineato come nelle facoltà scientifiche vi siano più studenti maschi e nelle facoltà umanistiche più studentesse femmine. A tratti tragico, ad esempio il capitolo in cui si riporta la dolorosissima storia di Bruce, bambino nato maschietto che un medico seguace della teoria del gender volle a tutti i costi provare a trasformare in bambina con iniezioni di ormoni ed esperimenti chirurgici, chiamandolo Brenda e facendogli credere di essere una femminuccia con il risultato che il ragazzo, dopo sofferenze atroci fisiche e psichiche si è suicidato. E a tratti infine quasi comico: l'unica istituzione americana capace di resistere alla potenza devastante di queste femministe antagoniste e dei medici che stanno loro dietro è stato il Club del Golf di Atlanta.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione