-36%
La donna sbagliata - Richard Flanagan - copertina

La donna sbagliata

Richard Flanagan

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: M. Maffi
Editore: Frassinelli
Collana: Narrativa
Anno edizione: 2010
In commercio dal: 31 agosto 2010
Pagine: 309 p., Brossura
  • EAN: 9788876848513
LIBRO USATO € 12,10
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 12,10

€ 19,00
(-36%)

Venduto e spedito da Libro di Faccia

Solo una copia disponibile

+ 2,90 € Spese di spedizione

prodotto usato
Quantità:
LIBRO USATO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Gina è una ventenne carina partita dalla provincia in cerca di fortuna. Lavora come ballerina di lap dance in un locale di Sydney e si fa chiamare la Bambola. Lo stesso giorno in cui vengono ritrovate tre bombe inesplose, Gina incontra Tariq, un bel ragazzo dai tratti mediorientali con cui passa la notte. Quando si sveglia, al mattino, lui non c'è più. Nessuna sorpresa. Perché la sorpresa arriva più tardi: dal bar di fronte vede i poliziotti circondare il luogo da cui è appena uscita, mentre la tv nel locale mostra la foto del giovane, indicato come terrorista. Ma sullo schermo scorrono anche le immagini sgranate della telecamera di sicurezza che lo ritrae mentre entra nel palazzo con una donna misteriosa. Lei. I media si scatenano alla ricerca della sconosciuta, che in poche ore passa da casuale presenza, a complice, a sanguinaria stragista; in ancor meno tempo la sua identità è sbandierata ai quattro venti e tutta la sua esistenza, stravolta e manipolata all'inverosimile, invade i palinsesti, tracimando da prime pagine e megaschermi. La sua intera vita viene reinventata in una spirale inarrestabile di menzogne e terrore della quale Gina è preda designata. Una caccia all'uomo tesa, cupa, spietata, che offre il devastante ritratto di una società in cortocircuito, in cui allarmismo, potere dei media e paura del diverso portano un'intera nazione al punto di rottura.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

1
di 5
Totale 1
5
0
4
0
3
0
2
0
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Lomax

    17/03/2011 11:41:51

    Copia sbiadita del grande capolavoro di Heinrich Boll, al quale l'autore rende, nella postfazione, un omaggio che suona più come un atto di difesa da (<small>eventuali</small>) accuse di "<i>plagio</i>"; accuse che non sarebbero neppure così infondate, considerando che -cambiati i nomi degli attori, la professione della protagonista e il contesto narrativo- la storia è davvero la stessa. Sennonché, laddove il libro di Boll è una splendida e spietata analisi del potere dei media, quello di Flanaghan è, a mio avviso, solo un maldestro tentativo di aggiungere l'ennesimo tassello all'isteria diffusa del post 11/09.

  • Richard Flanagan Cover

    Quinto di sei figli, Flanagan è discendenza irlandese. I suoi avi furono imprigionati nella colonia penale della terra di Van Diemen nel 1840.Suo padre è un sopravvisuto ai campi di lavoro della "ferrovia della morte" in Birmania. Uno dei suoi fratelli è il giornalista sportivo (specializzato in football australiano) Martin Flanagan.Richard Flanagan è cresciuto nella città di minatori Rosebery, sulla costa occidentale della Tasmania.Ha lasciato la scuola a sedici anni, per tornare a studiare all'Università di Tasmania, dove divenne presidente dell'unione universitaria di Tasmania nel 1983.Si è laureato con un Bachelor nelle arti, ottenendo lodi e il massimo dei voti.L'anno successivo, è stato insignito della Rhodes Scholarship al Worcester... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali