Recensioni Le donne erediteranno la terra. Il nostro sarà il secolo del sorpasso

  • User Icon
    11/03/2019 12:46:24

    Il libro si caratterizza per essere un dotto e coinvolgente excursus nell'universo femminile. Attraverso la presentazione di donne esemplari, alcune famose altre del tutto anonime, vissute nel passato e in epoche recenti, l’autore ne mette in evidenza la forza sia nell'ambito familiare sia in quello pubblico, professionale e sociale. Decisione, dedizione, instancabile tenacia nella perseguire il meglio non per sé ma per chi le circonda: è per questo che le donne erediteranno la terra, perché sanno guardare oltre la propria persona.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    12/10/2018 10:49:31

    Ciò di cui parla Cazzullo in questo libro sono storie di donne, grandi o piccole che siano, che sono riuscite nel loro piccolo a cambiare l'italia, l'europa o perfino il mondo. Sono storie che vale la pena leggere, conoscere e approfondire; storie magiche che lasciano senza fiato. Alcuni definiscono questo libro "pesante", effettivamente per me che non sono abituata a certi generi e a questo genere di scrittura, leggere i racconti mi è stato difficile, soprattutto all'inizio, ma ne è valsa sicuramente la pena.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    11/10/2018 09:48:38

    ricco di storie di donne che hanno fatto la storia.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    23/09/2018 13:28:34

    Dal passato al presente, Berlino, Londra e l’Italia. Fra storia e cronaca per comprendere meglio l’oggi alla luce di ciò che è accaduto ieri. Il finale mi è molto piaciuto. Ho rivisto nelle parole di Cazzullo tante piccole e grandi realtà. Lo consiglierei per una lettura alle giovani donne.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    22/09/2018 10:01:19

    Libro eccellente. Molto consigliato soprattutto alle giovani donne poiché l’autore (Aldo Cazzullo) darà loro fiducia e le farà sperare di incontrare uomini come lui, che riconoscono l’importanza delle donne nella società attuale ma soprattutto in quella futura. Le vicende di tutte le donne citate nel libro sono raccontate in modo chiaro ed affascinante. In questi anni in cui il tema del femminismo è ancora molto attuale, consiglio questo testo a tutti in modo da comprendere pienamente quanto sia necessario raggiungere l’uguaglianza.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    21/02/2017 07:00:26

    Il libro è un avvincente affresco di ritratti femminili dal destino spesso tragico. Ricordandoci quanto fosse difficile la condizione femminile nel passato, ci induce ad apprezzare meglio il nostro presente. Le nostre recenti conquiste vanno difese giorno per giorno e questo libro ci aiuta a esserne consapevoli. Lettura consigliata soprattutto alle ragazze.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    20/02/2017 19:22:57

    Uno sguardo a tutto campo sul mondo femminile, nella sua complessità, passando attraverso storie famose e fatti sconosciuti. Donne diverse fra loro, eppure viste con uno sguardo maschile ammirato. Un saggio veramente piacevole, scritto con l'abituale felice penna del giornalista di razza. Parole che ricordano donne lontane, ma anche tante mamme, mogli e figlie che possiamo ritrovare nel nostro quotidiano. Pensieri che aiutano a rileggere la vita di tante donne che abbiamo vicino. Parole di rispetto e simpatia che davvero fa piacere leggere. Fra cronaca e storia ci si ritrova, interessante per le lettrici e i lettori. Bravo!!!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    08/02/2017 15:41:44

    Intanto titolo fuorviante, si "sente" la mano disonesta dell'editore. Un collage di figure femminili, ma non una parola su come le donne erediteranno la terra. Copia e incolla. Peccato che Cazzullo sprechi così il suo nome. Ci penserò due volte prima di ricomprare un suo libro.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    05/01/2017 16:12:39

    Sono andata abbastanza sul sicuro con Cazzullo, avendo apprezzato altri suoi lavori. Invece questo mi ha proprio delusa, titolo accattivante ma contenuti discutibili. Mi piacerebbe sapere con che criterio ha scelto le storie di vita da raccontare, accostando le figure della mitologia greca a quelle della cronaca nera recente e alle protagoniste di cartoni animati... un'accozzaglia senza filo logico, a tratti interessante ma ad altri banale e noiosa. Mi è piaciuta di più la parte finale, dove i lettori narrano brevemente la storia di una donna per loro importante.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    23/11/2016 09:16:44

    Libro consigliabile a tutti: adulti, ragazzi e ragazze. Perchè ci consente di capire meglio il passato travagliato della condizione femminile, ci fa apprezzare i diritti del presente , faticosamente conquistati e si legge in un fiato.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    23/10/2016 09:04:52

    UOMINI O DONNE ? MA CHE DIFFERENZA FA SE I PROBLEMI SONO SEMPRE GLI STESSI? Desidero porre l'attenzione sull'umiliazione provocata dagli stipendi spropositati dei nostri governanti (maschi e femmine), che in continuazione parlano di riforme , di referendum ma che in concreto si fermano, restano immobili di fronte alle quotidiane e principali necessità di chi, a fatica, riesce a sopperire alle esigenze che il caro costo della vita impone. Da anni, oramai, i politici vagano nel tentativo di ristabilire equità e giustizia fra i poveri. Ma le tasse aumentano ogni giorno di più. Così pure le spese sanitarie. Ammalarsi è diventato un lusso che solo i ricchi possono permettersi. Invecchiare non è un verbo piacevole per chi possiede poco denaro. La mia vicina di casa (di 86 anni, invalida, con glaucoma ad un occhio) deve continuamente rinunciare a cure mediche, escluse dal sistema sanitario pubblico, dalle quali la sua patologia riuscirebbe a trovare sollievo. E che cosa dire di tutti quei colliri non mutuabili di cui da sola deve sostenere il relativo costo (elevatissimo), pur essendole stata riconosciuta un'invalidità del 100 per cento? Le criticità sono tantissime, ma la classe politica si affanna solamente a mantenere intatto il proprio stipendio, il proprio potere. A che cosa potrà mai servire il referendum del 4 dicembre? Chiediamolo ai giovani che si devono immettere nel mondo del lavoro. E' giunta l'ora di aiutare anche loro. Chi verrà in nostro aiuto? Forse la Chiesa? Ma come può accadere che la Chiesa voluta da Cristo possieda addirittura uno Stato, una Banca, appartamenti lussuosissimi, un esercito? ... UOMINI O DONNE ? NON E' QUESTO IL VERO PROBLEMA.

    Leggi di più Riduci