Donne e fede. Santità e vita religiosa in Italia - copertina

Donne e fede. Santità e vita religiosa in Italia

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: I. Ranzato, M. Turi
Curatore: L. Scaraffia, G. Zarri
Editore: Laterza
Anno edizione: 2009
In commercio dal: 2 luglio 2009
Pagine: XVI-552 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788842054689
Salvato in 8 liste dei desideri

€ 24,00

Venduto e spedito da La Leoniana

Solo 3 copie disponibili

+ 3,50 € Spese di spedizione

Quantità:
LIBRO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 24,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

"Credo in un solo Dio, Padre onnipotente"; cosi recita la professione di fede cristiana cattolica, a sottolineare immediatamente il carattere maschile della divinità all'interno di una religione che fin dall'origine si era caratterizzata invece per l'apertura alla presenza femminile. Nascono da questa contraddizione l'importanza e l'ambiguità del rapporto fra le donne e la religione cristiana, ma anche l'intuizione che proprio nel campo religioso vadano ricercate le ragioni più profonde del ruolo della donna nel mondo occidentale. Non bisogna dimenticare infatti che il femminismo ha fatto la sua comparsa solo in Occidente, quale effetto di un allargamento dei diritti a tutti i soggetti sociali, all'interno di una cultura che, se pure secolarizzata, non può non dirsi figlia della religione cristiana. La stessa che, almeno alle origini, presentava enormi potenzialità di emancipazione femminile e che è stata la prima a presupporre una eguale dignità spirituale tra donne e uomini, sia nei ripetuti riconoscimenti a figure femminili presenti nei Vangeli, sia nella successiva elaborazione teorica fatta da san Paolo e dai Padri della Chiesa. A partire da queste suggestioni, alcune tra le migliori storiche italiane e straniere tratteggiano, nei saggi contenuti in questo volume, una sintesi storica generale sul ruolo delle donne nelle istituzioni ecclesiastiche, nella cultura religiosa e nella santità.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3
di 5
Totale 1
5
0
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Michele Lucivero

    20/12/2015 08:41:53

    L'opera ripercorre le tappe salienti del processo di femminizzazione della vita religiosa cattolica, caratterizzata da una progressiva e notevole attenzione della Chiesa alla devozione mistica e popolare delle donne. Ciò accade perlopiù per mezzo della diffusione e l'inclusione sociale di modelli esemplari di beate, sante, mistiche, e, al tempo stesso, attraverso il meccanismo di esclusione sociale di modelli aberranti di streghe, eretiche, simulatrici. Le curatrici del volume sottolineano, dunque, come la sensibilità femminile compaia e venga sostenuta dal cattolicesimo, al fine di garantire un adeguato rispetto nei confronti della figura femminile, soprattutto nella dimensione iconica. Nelle pieghe del volume, articolato in una serie di contributi storici estremamente interessanti che ripercorrono circa quindici secoli di rapporti delle donne con il Cristianesimo, emerge, tuttavia, il tentativo di accantonare definitivamente il femminismo antireligioso che imputa alla Chiesa l'accusa di aver relegato la donna in una posizione di second'ordine e di far avanzare la posizione di storiche e studiose del Cristianesimo che tentano di riabilitare il cattolicesimo come opzione religiosa particolarmente interessata a combinare insieme elemento maschile e femminile. Anche se l'ultimo ostacolo nella via per la totale complementarietà dei sessi all'interno della Chiesa cattolica resta l'accesso delle donne al sacerdozio, la tesi di fondo del volume è che l'alleanza tra la Chiesa e la figura femminile si rivela fruttuosa per la riconquista della società civile: l'attenzione posta sulla donna quale madre, figlia e moglie perfetta stimola e diffonde modelli non meramente paritetici a quelli maschili, ma esalta la differenza per ambire alla necessaria complementarietà dei ruoli.

Note legali