-15%
Le donne e l'olocausto. Ricordi dall'inferno dei lager - Lucille Eichengreen - copertina

Le donne e l'olocausto. Ricordi dall'inferno dei lager

Lucille Eichengreen

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Errico Buonanno
Editore: Marsilio
Collana: Gli specchi
Anno edizione: 2012
In commercio dal: 11 gennaio 2012
Pagine: 154 p., Brossura
  • EAN: 9788831711241
Salvato in 21 liste dei desideri

€ 11,90

€ 14,00
(-15%)

Punti Premium: 12

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

Le donne e l'olocausto. Ricordi dall'inferno dei lager

Lucille Eichengreen

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

Lunedì - Venerdì dalle 8:30 alle 22:00

Sabato dalle 8:30 alle 18:00

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Le donne e l'olocausto. Ricordi dall'inferno dei lager

Lucille Eichengreen

€ 14,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

Lunedì - Venerdì dalle 8:30 alle 22:00

Sabato dalle 8:30 alle 18:00


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Le donne e l'olocausto. Ricordi dall'inferno dei lager

Lucille Eichengreen

€ 14,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

Lunedì - Venerdì dalle 8:30 alle 22:00

Sabato dalle 8:30 alle 18:00


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 14,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

"Le donne e l'olocausto" è uno dei pochi memoriali che si concentra esclusivamente sulle donne. Con sincerità straziante, Lucilie Eichengreen offre uno sguardo approfondito e sincero dell'esperienza femminile nei campi nazisti. Raccontando la storia della propria sopravvivenza, esplora il mondo delle altre donne che ha incontrato, dal potere femminile delle guardie SS, alle prigioniere che erano costrette a prostituirsi per il cibo. Le amicizie che nacquero tra le donne spesso durarono a lungo. Si aiutavano l'una con l'altra, e si dimostravano un affetto e un'attenzione che era diffìcile trovare persino in famiglia. Certo, avevano anche delle nemiche tra loro. Altre donne le maltrattavano, le denunciavano, le raggiravano e rubavano il cibo o le scarpe. In tutti i campi di concentramento era più o meno lo stesso. Ma in generale c'era fiducia reciproca, le donne si davano una mano e piangevano insieme. Con una prosa secca e toccante, la Eichengreen sa cogliere il nocciolo, l'essenza delle cose ma senza fare prediche. In più, Lucilie scrive con l'autorevolezza della testimone oculare, un valore che presto spetterà solo alla pagina scritta e ai documentari filmati, visto che le fila dei sopravvissuti si assottigliano drammaticamente ogni anno. Lei è una di loro, una sopravvissuta che ha ancora voglia di raccontare la propria storia.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    monica

    28/06/2012 13:03:51

    Molte donne e molti ricordi dall'inferno partendo dai ghetti fino ai campi di sterminio. Testimonianze diverse che raccontano cosa rappresentava essere donna in quelle citta' della morte, donne sofferenti ripetutamente abusate sia dagli aguzzini nazisti che dai loro stessi compagni di sventura, donne umiliate per un solo pezzo di pane o una buccia di patata, donne coraggiose disposte a tutto pur di sopravvivere, donne altrettanto coraggione disposte a morire pur di non perdere la loro dignita' di essere umano. Storie di dolore ma anche di affetto di amicizia e di aiuto reciporco e di profonda umanita'. Una panormica abbastanza soddisfacente soprattutto sul ghetto di Lodz, sulle inumane condizioni di vita alle quali erano costrette a soccombere le persone ivi incarcerate. L'autrice e' veramente dolcissima nel suo raccontare senza esprimere ne rabbia ne risentimento, bellissimo libro lo si legge in un fiato.

  • Lucille Eichengreen Cover

    Lucille Eichengreen, nata Cecelia Landau, è miracolosamente sopravvissuta a dodici anni di ghetti e a tre campi di concentramento (Lódz, Auschwitz, Neuengamme e Bergen-Belsen) fino alla liberazione di Bergen-Belsen. È emigrata negli Stati Uniti nel 1946, dove si è sposata e ha lavorato come agente delle assicurazioni. Nel 1994, ha publbicato From Ashes to Life: My Memories of the Holocaust. Tiene frequentemente lezioni sull'olocausto nelle biblioteche, scuole e università negli Stati Uniti e in Germania.Con Marsilio ha pubblicato Le donne e l'Olocausto (2011) e Rumkowski e gli orfani di Lodz (2014).Sotto: Lucille fotografata nel 1931 con la sorellina Karin Approfondisci
Note legali