Donnie Brasco

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Regia: Mike Newell
Paese: Stati Uniti
Anno: 1997
Supporto: DVD
Salvato in 44 liste dei desideri

€ 8,50

Venduto e spedito da Allstoreshop

Solo 2 prodotti disponibili

+ 5,00 € Spese di spedizione

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 3,74 €)

La vera storia dell'agente dell'FBI Joe Pistone, infiltrato negli ambienti della malavita newyorkese sotto l'identità di Donnie Brasco. Dopo esser riuscito a conquistare la fiducia di uno dei gangster, viene pericolosamente introdotto negli ambienti della criminalità vicina ai vertici di "cosa nostra". "Un uomo diviso in due".
4,44
di 5
Totale 36
5
22
4
10
3
3
2
0
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    ciro andreotti

    21/09/2020 16:46:28

    La doppia vita dell’agente Joe Pistone, italo americano che per primo seppe infiltrarsi nella mafia Italo americana, contribuendo con il suo lavoro durato svariati anni a infierirgli un duro colpo, è narrata da Mike Newell partendo proprio dal libro scritto dall’agente ormai in pensione e sul quale pende ancora oggi una taglia mai ritirata dalle cinque famiglie che dominano la scena criminale degli States. Newell, che per una volta abbandona il mondo della commedia patinata, riesce a descrivere un mondo spesso dimenticato nelle narrazioni del sottobosco criminale, ovvero il mondo di chi si muove nell’ombra, degli ultimi, dei sicari che mai riusciranno a scalare la gerarchia ma che a quella gerarchia rimangono fedeli sino alle peggiori conseguenze. Il Benjamin Ruggiero di Al Pacino è difatti un uomo a suo modo semplice e da sempre fedele proprio al patto di sangue che strinse in giovane età. Un uomo sconfitto dalla vita, ignorato dai suoi superiori, con un figlio tossicodipendente, il solo capace di tenergli testa, e con una salute precaria che a cinquanta suonati lo sta lentamente erodendo. Un manovale dal cuore d’oro, per il suo amico Donnie, ma altrettanto capace di piantare una pallottola nel cuore di chi sgarra. Dall’altro lato Johnny Depp aggiunge all’interpretazione di Pacino quella di un uomo dalla doppia vita e perennemente sull’orlo di una crisi personale e famigliare, incapace di separare l’amicizia per un amico fraterno dall’odio per il criminale che deve sfruttare a proprio vantaggio, il tutto incastonato in un dramma che sta lentamente portando alla rovina la sua vita matrimoniale. Le ricostruzioni d’ambiente e costumi, la fotografia di Peter Sova e il resto del cast, nel quale spicca l’interpretazione di Mark Madsen, completano uno dei migliori film riguardante il mondo della malavita.

  • User Icon

    Ennio

    22/05/2020 14:46:48

    Gangster movie atipico, tratto dalla vera storia di Joe Pistone ex agente federale degli Stati Uniti infiltratosi in una gang Italo-Americana per scoprirne i traffici illeciti. Ottima trasposizione cinematografica del libro dello stesso Pistone, interpretato da un Johnny Depp in stato di grazia e dal superlativo Al Pacino nel ruolo dello scagnozzo "Lefty".

  • User Icon

    Caterina

    16/05/2020 07:59:17

    Johnny Deep e Al Pacino convincono sotto ogni punto di vista, bella la trama e la fotografia.

  • User Icon

    Paolo

    13/05/2020 09:24:30

    Splendido film sulla mafia italiana di New York anni '60 che riabilita il made in italy umano in quanto diversi italiani poliziotti alle dipendenze del F.B.I. venivano infiltrati nelle bande mafiose italiane addette al traffico di droga per ottenerne la fiducia e raccogliere testimonianze preziose sui reati commessi dai mafiosi che consentivano al F.B.I. di farli condannare con pene durissime. I risultati furono eccellenti, diverse cosche criminali subivano duri colpi e condanne per i componenti molto pesanti. Film di grande ritmo con una sceneggiatura di spessore e livello interpretativo da Oscar. Al Pacino psicologicamente straordinario per verosimiglianza con la parte affidatagli, seppur fisicamente lento e con lo sguardo tirato affaticato dagli anni.

  • User Icon

    Stefania

    11/05/2020 12:55:57

    Ho guardato questo film varie volte e ogni volta provo la stessa emozione. Un cast stellare e una storia pazzesca.

  • User Icon

    Anastasia Bartashuk

    01/02/2020 22:09:16

    Questo film, basato su una storia vera, è un po' complicato per chi non conosce i protagonisti e la loro storia. Ma devo dire che è fatto benissimo e non annoia mai, ci sono momenti di suspense e gli attori sono il top!

  • User Icon

    Mario Scippa

    07/05/2019 08:58:44

    La vera storia di questo infiltrato della Fbi che deve fare i conti con la mala vita organizzata. Sacrificherà famiglia, la sua vita, nervi a fin di pelle per la sete di giustizia. Ma riuscirà a compiere il suo dovere. Il problema è che quando vieni a contatto con questa gente il rischio di diventare come loro è molto alto: soldi, potere, donne.. a chi non piacciono? Soprattutto se ottenute facilmente..già ma a che prezzo?

  • User Icon

    fabrizio

    11/03/2019 19:57:16

    E CHE TE LO DICO A FARE? PACINO UGUALE SUCCESSO. STRACONSIGLIATO

  • User Icon

    Davide

    27/11/2013 19:26:12

    Assieme a "Quei bravi ragazzi" di Scorsese e "Carlito's Way" di De Palma, uno dei migliori gangster- movies americani degli anni '90. Una vicenda realistica, una narrazione lineare e omogenea sostenuta dalla regia sobria e ispirata di Newell , che non si ridicolizza nell'inseguire gli stereotipi del genere o a inquinare la messa in scena con atmosfere cliché, ovattate o iper-violente che siano ( una sola sequenza sanguinosa, fulminea e incisiva ) ; ma il merito va forse soprattutto alla straordinaria alchimia tra due dei più grandi interpreti delle rispettive generazioni : un Pacino toccante come non mai nel donare patetismo e umanità al suo personaggio e un Depp sobrio e intenso che con una recitazione di sottrazione smentisce chi lo vuole relegato nel ruolo di macchietta gigioneggiante e sopra le righe. Vederli recitare così insieme è stato un sogno che si avvera. Menzione speciale anche all'ottimo Michale Madsen, già apprezzato ne "Le iene" ( ma dopo aver recitato altrettanto bene in "Kill Bill" che fine ha fatto ? ).

  • User Icon

    prandi

    09/10/2012 14:57:53

    Consiglio caldamente questo film!!! Attori eccellenti e trama ben sviluppata..unico difetto: la parte iniziale dal ritmo non troppo incalzante.

  • User Icon

    chiara

    12/10/2011 11:31:18

    Molto bello come film...anche se devo dire scene di violenza piuttosto forte...

  • User Icon

    Giuseppe

    18/09/2010 00:43:17

    Grande film sulla mafia. Davvero da guardare e riguardare. Strepitosi sia Al Pacino, che Depp, come al solito; ma "che te lo dico a fare?"

  • User Icon

    Daniele

    27/09/2008 12:50:05

    BELLO MOLTO BELLO AAL'ALTEZZA DI SCARFACE

  • User Icon

    Domenico

    31/01/2008 20:36:05

    SEMPICEMENTE FANTASTICO un capolavoro del genere Pacino e Depp "....che ve lo dico a fare" fantastici

  • User Icon

    filippo

    01/11/2007 12:01:28

    un dei film più belli sulla mafia. al pacino e johnny depp da oscar!!!

  • User Icon

    *Sir Psycho Sexy*

    31/05/2007 14:03:23

    nonostante la presenza di 2 grandi come Depp ma soprattutto Al il film non decolla, quindi mi è sembrato un pò noioso...sulla mafia meglio Scorsese che sull'argomento ha fatto dei veri capolavori...

  • User Icon

    Marco Scardella

    05/12/2006 22:01:44

    Un gangster movie un pò distante dal solito, ma ben congegnato e recitato. Le due star sono perfettamente affiatate. Interessante.

  • User Icon

    filippo

    12/11/2006 22:14:46

    uno dei più bei film sulla mafia. non c'è altro da aggiungere. Al Pacino e Depp, STREPITOSI!!!

  • User Icon

    ROCK

    16/05/2006 16:34:30

    Quando parlo con amici di questo film la prima scena che mi viene in mente è ...."ma che significa che te lo dico a fare"? J.Deep risponde: Significa ... che te lo dico a fare"!! Al Pacino e J. Deep sono superlativi e il film pure.

  • User Icon

    Raguz

    27/07/2005 14:32:15

    Che te lo dico a fare!! Solo la faccia di Pacino vale il prezzo del biglietto.Ottimi anche Madsen e Kirby.Con "Goodfellas" il miglior movie sulla mafia.

Vedi tutte le 36 recensioni cliente
  • Produzione: Cecchi Gori Home Video, 2001
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 127 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2
  • Contenuti: trailers; biografie; filmografie
  • Al Pacino Cover

    "Propr. Alfredo James P., attore e regista statunitense. Formatosi all'Actor's Studio sotto la guida di L. Strasberg, recita con successo a teatro prima di esordire nel 1969 in Me, Natalie (Io, Natalie) di F. Coe. Il suo volto entra prepotentemente nello star system quando Coppola lo sceglie per il ruolo di Michael Corleone in Il Padrino (1972); la sua recitazione sorniona ma piena d'ira trattenuta affascina altri registi e prima della consacrazione di Il Padrino - Parte II (1974), recita nel 1973 con S. Lumet in Serpico. Lavora ancora con Lumet per Quel pomeriggio di un giorno da cani (1975) e nel 1980 in Cruising di W. Friedkin; nel 1983 è invece un efficace Tony Montana cubano in Scarface di B. De Palma: film con i quali si afferma come interprete istintivamente portato a enfatizzare la... Approfondisci
  • Johnny Depp Cover

    Propr. John Christopher D. II, attore e regista statunitense. Uno dei volti più celebri e interessanti del cinema hollywoodiano degli anni '90. Esordisce in Nightmare - Dal profondo della notte (1984) di W. Craven ed è quindi protagonista della struggente fiaba horror Edward mani di forbice (1990) di T. Burton, che gli regala alcuni dei suoi migliori ruoli: il regista Ed Wood nell'omonimo film (1994) e l'investigatore Crane in Il mistero di Sleepy Hollow (1999). Volto sempre sospeso in una sorta d'incredulità e di sbalordimento esistenziale, offre memorabili e multiformi interpretazioni in Arizona Dream (1993) di E. Kusturica, Dead Man (1995) di J. Jarmusch, Donnie Brasco (1997) di M. Newell, Paura e delirio a Las Vegas (1998) di T. Gilliam e Chocolat (2001) di L. Hallström. Benché incline... Approfondisci
Note legali