Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Drammaturgia degli invissuti. Nuova ediz. - Giuseppe Cristaldi,Oliviero Malaspina - copertina

Drammaturgia degli invissuti. Nuova ediz.

Giuseppe Cristaldi,Oliviero Malaspina

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Fallone Editore
Anno edizione: 2019
In commercio dal: 24 settembre 2019
Pagine: 112 p., Brossura
  • EAN: 9788885535121
Salvato in 4 liste dei desideri

€ 14,25

Venduto e spedito da Libreria Nani

spinner

Disponibilità immediata

Solo una copia disponibile

+ 5,50 € Spese di spedizione

Quantità:
LIBRO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 14,25 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Sullo sfondo di un continuo quanto pacifico duello tra Nord e Sud che, più che luoghi, sono stati d'Essere, si consuma il dolore di un'umanità relegata ai margini dell'esistenza; un mosaico di storie che si amalgamano sino ad assumere un'unica fisionomia, un unico volto, un unico serafico ghigno: quello stesso ghigno che s'impossessa di un malato terminale di tumore causato dall'amianto, di un suicida nell'istante in cui si lascia cadere nel vuoto, di un poliziotto morto in servizio senza ragioni sensate che non siano quelle di Stato, di un giovane posseduto dallo spettro della droga, di una figlia venduta per pochi denari. "Drammaturgia degli invissuti" è un cantico sull'impossibilità del vivere, sviluppato in XVIII sezioni, ognuna delle quali composta da due testi: uno di Malaspina, contraddistinto dal carattere in corsivo, e a seguire uno di Cristaldi. Gli autori danno voce a chi non ne ha, arrivando fino al centro delle cose, nel fegato degli accadimenti, attraverso una scrittura civile e asciutta, senza ridondanza né eufemizzazione. "Drammaturgia degli invissuti" si infila con la crudeltà di una spina nel fianco del lettore.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 5
5
5
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Mario

    27/12/2019 20:41:06

    Conosco da anni Cristaldi e Malaspina e posso assicurarvi che sono, da sempre, impegnati nelle problematiche del sociale; di quelle che altri non hanno la forza di scrivere, di mettere a nudo. Sono l' essenza della scrittura, sono tormentati dalle differenze e sofferenze sociali. Disprezzano e denunciano tutto il dolore psico-fisico sotterraneo dell' uomo contemporaneo. Denunciano il male per renderci partecipi, per essere tutti costruttori di un mondo migliore. Un libro che -prima o poi- entrerà, per la sua potenza espressiva, nella letteratura. Da leggere.

  • User Icon

    PsTr

    04/11/2019 18:00:33

    Un libro che non delude, come sempre Malaspina e Cristaldi scrivono "roba buona". Storie che lasciano un segno indelebile e scrittura pazzesca. Da leggere.

  • User Icon

    Ravy

    31/10/2019 15:19:49

    Molto bello, oltre ogni aspettativa. Leggerò altre cose degli autori

  • User Icon

    FraMer

    30/10/2019 22:24:31

    Drammaturgia degli invissuti è un’opera che infrange il confine tra la prosa e la poesia. Ho amato in modo particolare la scrittura di Giuseppe Cristaldi e Oliviero Malaspina, una scrittura ricercata, elegante, cosa rara in questi giorni. Un libro che scorre veloce e che consiglio!

  • User Icon

    Simone

    24/10/2019 20:02:51

    Non sapevo cosa aspettarmi e mi sono trovato davanti un libro incredibile, tra poesia e prosa, con storie forti e coinvolgenti emotivamente. Un canto, un grido di dolore e lotta che si alza dagli ultimi (del nord e del sud) e che raggiunge anche le orecchie più distratte. È fa leggere, le due penne sono eccelse.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente
Note legali