Due fiocchi di neve uguali

Laura Calosso

Editore: SEM
Anno edizione: 2019
In commercio dal: 24 gennaio 2019
Pagine: 251 p., Rilegato
  • EAN: 9788893901314
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Dopo gli scandali nel mondo del tessile de La stoffa delle donne, Laura Calosso torna in libreria con Due fiocchi di neve uguali. Con il suo personalissimo stile nel mescolare narrazione e giornalismo d’inchiesta, Calosso esplora in profondità il mistero dei ragazzi ritirati, gli hikikomori.

Margherita Fiore ha 18 anni e da pochi giorni ha passato brillantemente l’esame di maturità classica. Sta preparando il test per entrare all’università. Un’amica la invita al mare per due giorni di pausa dallo studio. Il treno però ha un disguido e Margherita accetta un passaggio in auto da un ragazzo incontrato per caso. Nell’arco di poche ore la sua vita accelera. La macchina esce di strada e salta nel vuoto. L’ultimo pensiero di Margherita è per Carlo, un compagno di scuola che, senza una ragione apparente, si è ritirato da scuola e non è più uscito da casa. Nella luce dorata dell’estate le vite di Margherita e Carlo risplendono in stanze buie che tengono fuori il mondo.

€ 14,45

€ 17,00

Risparmi € 2,55 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Federica lettrice.senza.tempo

    12/02/2019 14:03:05

    ‘Due fiocchi di neve uguali’ mi ha ricordato sin dall’inizio ‘La solitudine dei numeri primi’ di Giordano. Un libro che nonostante la sua fama a me non era piaciuto particolarmente. ‘Due fiocchi di neve uguali’ invece ha avuto su di me un effetto ben più positivo. La prima metà del romanzo mi ha completamente assorbita, tenendomi incollata alle pagine. La situazione di isolamento di Carlo mi ha parecchio turbata. L’impotenza e la pacatezza di Margherita mi hanno intenerito. È stato interessantissimo conoscere meglio la situazione di isolamento degli hikikomori, di cui sapevo davvero pochissimo. Dalla seconda metà mi aspettavo delle risposte a dei dubbi che alla fine non sono arrivate. Continua sul blog lettricesenzatempo.wordpress.com

Scrivi una recensione