Due occhi azzurri

Thomas Hardy

Traduttore: M. F. Melchiorri
Editore: Fazi
Collana: Le strade
Anno edizione: 2017
Pagine: 428 p., Brossura
  • EAN: 9788893252249
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 15,30

€ 18,00

Risparmi € 2,70 (15%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Lorenzo

    24/10/2017 13:55:02

    Ancora un'opera importante di Hardy, non molto famosa, ma di notevole interesse. La vicenda si sviluppa, in un'atmosfera di crescente tensione drammatica, attorno a tre soli personaggi, accuratamente caratterizzati: la protagonista, Elfride Swancourt, e i due uomini che si succedono nei suoi affetti, il giovane architetto Stephen Smith e il più anziano letterato Henry Knight. Elfride è dotata di una bellezza ammaliatrice, ha molte qualità, ma come dice lo stesso Hardy, è anche "una ragazza impulsiva e incoerente". Infatti abbandona il primo pretendente, poi nasconde al secondo - a costo di dolorose lotte interiori - la precedente relazione, di modo che, quando questo ne viene per caso a conoscenza, anche il nuovo rapporto si spezza. Dei due personaggi maschili, il primo è un giovane romantico, che nonostante tutto si mantiene fedele al suo amore incondizionato per la ragazza, il secondo è un carattere freddo, alquanto pieno di sè, in cui l'amore cresce lentamente e con fatica, per poi dissolversi rapidamente. Sarebbe nondimeno ingiusto considerare Elfride solo un carattere incostante e dominato da un'eccessiva inclinazione verso se stessa. Essa è anche una giovane donna che lotta invano per realizzarsi,poichè su di lei grava - come del resto sui suoi pretendenti -un destino avverso, che gli sviluppi finali della vicenda pienamente confermano. Dunque è un simbolo della condizione umana, imperfetta e soggiogata da forze superiori. Nel complesso l'opera non smentisce la straordinaria capacità dell'autore di scandagliare l'animo umano, di creare trame avvincenti e di immergere i personaggi in un paesaggio dall'intensa suggestione lirica.

Scrivi una recensione