Echoes of France

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Artisti: Django Reinhardt
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: BMG
Data di pubblicazione: 19 ottobre 2018
  • EAN: 4050538422375

€ 8,90

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Il marchio The Jazz Reference è stato creato da Francis Dreyfus all’inizio del 2001.
Questo incredibile catalogo raggruppa i più grandi nomi del jazz con un audio in alta risoluzione.
La BMG pubblica i primi 14 titoli, queste raccolte sono disponibili per la prima volta in formato LP e con una nuova grafica appositamente creata da Seb Jamot per l’occasione.
Django Reinhardt è stato una leggenda del jazz, che con la sua chitarra è considerato alla pari di Armstrong e la sua tromba, Art Tatum con il piano e Carlie Parker al sassofono.
Le sue registrazioni non hanno età e sono caratterizzate da momenti cantati ed incredibili improvvisazioni.
Disco 1
1
Blues Clair
2
Bouncing Around
3
Minor Swing
4
St. Louis Blues
5
Django's Tiger
6
Tears
7
Limehouse Blues
8
Sweet Chorus
9
Ol' Man River
10
Si tu savais
11
Viper's Dream
12
In a Sentimental Mood
13
Daphne
14
Oriental Shuffle
15
Sweet Sue
16
Nuages
17
Are You in the Mood?
18
Echoes of France - La Marseillaise
5
di 5
Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    n.d.

    29/05/2019 09:59:14

    Disco piacevole e ben confezionato, anche per i non esperti.

  • Django Reinhardt Cover

    Propr. Jean-Baptiste Reinhardt. Chitarrista belga di origine tzigana. Originalissimo solista di jazz, realizzò una perfetta fusione del linguaggio musicale tzigano con quello dello Swing, inventando una nuova tecnica per lo strumento, impostagli dalla semiparalisi di una mano riportata in seguito a un incendio, nel 1948, nella carovana della sua famiglia. La sua fama è legata alle incisioni, a partire dal 1934, con il Quintette du Hot Club de France formato con il violinista Stéphane Grappelli. Incise in Europa con musicisti americani (Benny Carter, Coleman Hawk­ins, Dicky Wells) e suonò nel 1946, negli Stati Uniti, con l'orchestra di Duke Ellington. Nel dopoguerra fu in parte influenzato dal bop. Anche suo figlio babik (Parigi 1944) è chitarrista vicino ai moduli del jazz. Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali