Recensioni L' eleganza del riccio

  • User Icon
    30/06/2019 18:50:23

    Unico. Con un finale talmente emozionante da regalarmi occhi lucidi in luogo pubblico. Consigliatissimo. Straordinario.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    10/03/2019 22:16:01

    Lettura molto particolare, interessante fino alla fine. Forse un po' troppe le aspettative che sono state rivolte a questo libro... non credo si possa considerare un'opera di inestimabile valore ma ne va comunque riconosciuta la piacevolezza. Lo consiglio, soprattutto a donne adulte che amano leggere e, ancora, sognare.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    15/01/2019 15:55:12

    l'ho odiato! mi fece venire il blocco del lettore un po' di anni fa! protagoniste antipaticissime e saccenti

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    08/12/2018 15:26:02

    Ho iniziato a leggere questo libro circa 5 volte, ma è di una pesantezza allucinante. Non riesco a portarlo a termine nonostante mi riproponga spesso di farlo. Non lo consiglio

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    22/09/2018 21:36:20

    Questo libro è stato magico per me. Renè è il personaggio letterario a cui sono rimasta più affezionata. Non è solo il contrasto tra ricchezza e povertà ma c'è molto di più: la vanità dell'essere umano contrapposto alla profondità d'animo, che non tutti sanno riconoscere.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    06/06/2018 15:58:34

    Persino una semplice portinaia ed un ricco esponente dell'alta borghesia giapponese possono avere delle affinità elettive. Il crescere della loro intesa in maniera garbata e elegante risulta essere l'aspetto migliore del libro.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    10/06/2017 17:49:18

    Due persone di età e di estrazione sociale diversa, ma unite dall'amore per la cultura e da una intelligenza superiore alla media; due solitudini che si incontrano, si trasformano, evolvono: questo è l'eleganza del riccio. Lo consiglio a tutti coloro che, come i ricci, nascondono le loro doti, le loro insicurezze e le loro fragilità dietro un muro di spine.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    09/09/2016 18:09:49

    Leggendo le critiche, rimango perplesso dal modo che certuni hanno di intendere i libri. Sembra che adorino vivisezionarli, piuttosto che leggerli. Eppure io ritengo che questo non sia lo scopo di una buona lettura. Una storia può coinvolgerci o lasciarci indifferenti, magari perfino ostili, secondo la sensibilità e l'inclinazione di ciascuno. Ma, soprattutto, può essere ben raccontata, oppure no. Ecco, L'eleganza del Riccio, a mio parere, è una storia davvero ben scritta, con un lessico e un ritmo adeguati alla narrazione, e non mi pongo il problema di quanto sia reale o surreale. Ho amato la poesia intrinseca del racconto, e l'ironia sottile che temo ai più sia sfuggita. L'erudizione delle protagoniste era funzionale alla trama, proprio in quest'ottica! Non c'è nulla di autoreferenziale (ma poi, autoreferenziale per chi? Per i protagonisti? Siamo alla follia recensiva...) La portinaia prima è simpatica, poi antipatica e infine mi risulta adorabile. Ma sul serio io dovrei dare un giudizio positivo o negativo in base alle diverse emozioni che suscitano nel mio animo i vari personaggi? Se è questo il parametro di analisi di un romanzo, ebbene... allora ho il sospetto che la recensione non faccia per noi.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    21/01/2016 11:38:49

    Cerebrale oltre ogni dire. Pesante e, in alcuni punti, decisamente antipatico. Finito con grande sforzo.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    23/11/2015 15:10:53

    Ingredienti: una portinaia dalla cultura sorprendente, una bambina prodigiosamente matura, un giapponese ricco e affascinante, un incontro condominiale tra tre solitudini dalle conseguenze inattese. Consigliato: ai "ricci" appuntiti e scorbutici fuori ma morbidi e poetici dentro, alle "camelie" nascoste tra il muschio, portatrici di bellezza intima ed effimera.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    21/10/2015 10:15:13

    Un capolavoro assoluto! Un libro di una bellezza, delicatezza, profondità e verità incomparabili. Dietro i monologhi delle due protagoniste narratrici che non potrebbero essere più diverse ma, allo stesso tempo molto simili tra loro, viene delineata dall'autrice una trama della vita che trovo molto vera e profonda. Concetti da leggere e rileggere e su cui riflettere tanto. E' comunque uno di quei libri che arricchisce l'anima al di là della storia raccontata che è un ovvio pretesto. Dico sempre che ci cerca le storielle con inizio, trama e finale a sorpresa dovrebbe orientarsi su ben altri generi. Nel libro della Barbery c'è solo nutrimento per l'anima...

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    13/10/2015 09:39:52

    Splendido, delicato, alto. Esprime bellezza in ogni pagina. Assolutamente consigliato a chi ama il bello.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    15/07/2015 23:43:31

    L'eleganza del riccio è la caratteristica di madame Michel, di professione portinaia, la quale, proprio come un riccio, all'esterno è protetta da una corazza impenetrabile, mentre dentro di sè custodisce una grazia innata, nonchè una vasta cultura. L'eleganza del riccio è anche la principale qualità di Paloma, di professione bambina incompresa, che fa di tutto per fuggire dalla propria famiglia, in senso fisico e spirituale. Madame Michel e Paloma,così lontane per età ed estrazione sociale, ma accumunate dalla tensione verso la Bellezza e l'Eternità. Un libro difficile, almeno per me, da rileggere più volte, frase per frase, lentamente, per cogliere i molteplici significati e collegamenti. La vita è fatta di caducità, ma talvolta è proprio la vita a concederci sprazzi di infinito. Piccole cose, difficili da decifrare se non si esce dal vortice di impegni, appuntamenti, cose da svolgere,che ci impediscono di godere dello splendore di un fiore, di un paesaggio di un'amicizia.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    09/02/2015 21:03:20

    Ho trovato la narrazione un po' pesante, ma mi è piaciuto. Paloma è una bambina forse un po' troppo brillante, ma un personaggio ben costruito, come la portinaia. Il finale è la parte che mi è piaciuta meno, ossia la morte di Renèe, che sembrava giustificata dal fatto che lei aveva iniziato una relazione con un uomo ricco, ovvero di un altro ceto. E' questa la cosa che non sopporto e per questo ho dato solo un 3/5.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    20/01/2015 16:57:58

    Non l'ha detto anche papa Francesco? La bellezza ci salverà, e questo libro ne è testimonianza. Meraviglioso, sì ci sono le dissertazioni filosofiche che soprattutto in bocca a Paloma sono un po' eccessive, ma per me è stato illuminante, ironico, struggente.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    17/01/2015 18:52:42

    Impossibile spiegare a parole quanto questo libro sia meraviglioso, originale, profondo. Leggerlo una sola volta non é abbastanza per penetrarne l'immensa bellezza. A chi lo definisce noioso e autocelebrativo vorrei dire che questo non é un libro da leggere al mare sotto l'ombrellone per intrattenersi, questo é un capolavoro che nutre la mente, che richiede tempo e dedizione, il coraggioso atto controcorrente di una scrittrice e di un editore che hanno deciso di rischiare e di proporre finalmente qualcosa che sia alto e non spazzatura commerciale.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    28/08/2014 15:04:24

    mi è piaciuto molto il libro.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    31/07/2014 22:44:49

    la tentazione di non continuare a leggerlo dopo i primi capitoli è stata forte, ma ho resistito, sono arrivata alla fine e ne sono stata contenta. Non è un libro eccezionale, ma si lascia leggere, a parte qualche "lezione" di filosofia per "addetti ai lavori"

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    16/05/2014 00:54:25

    Molti libri bisognerebbe prima leggerli poi comprarli.le classifiche delle copie vendute sarebbero molto diverse. Ho aspettato l edizione economica ma potevo risparmiarmi anche quelli. Che rabbia. .!!! un vuoto totale.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    08/04/2014 13:34:45

    All'inizio non riuscivo a comprendere le protagoniste , anzi non le sopportavo . Andando avanti , ho iniziato ad apprezzare i pensieri e le loro emozioni ; da leggere assolutamente .

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    04/04/2014 16:00:14

    Apprendendo dai molti giudizi, non tanto negativi ma letteralmente non-giudizi, riguardo un libro che con eleganza e semplicità cerca di stimolare la propensione umana per la bellezza anche nelle piccole cose e valorizzare i sentimenti,mi amareggio nel constatare un declino generalizzato di valori e di una percezione della realtà che stenta a discostarsi dai margini dell'intera "gamma delle sue frequenze".

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    03/04/2014 21:49:18

    Incredibile. Come può aver venduto milioni di copie un libro bislacco come questo, pesante come questo, irritante e inconcludente come questo? Senza parole. Abbandonato dopo pochi capitoli senza alcun rimpianto.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    23/01/2014 10:46:38

    Mi è piaciuto molto. Ma non posso negare che vi sia una certa pretenziosità nella scrittura, come una sorta di rivincita della portinaia anche nelle parole usate per raccontare la sua storia.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    13/12/2013 15:35:08

    Abbandonato a metà, non sono riuscita ad entrare nel cuore della storia, i personaggi non mi sono piaciuti, peccato.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    12/12/2013 15:37:53

    L'autrice è un'insegnante di filosofia e si sente molto questo nel libro, permeato da questa disciplina, soprattutto dalla filosofia zen giapponese. I due personaggi principali, Renee e Paloma sono due facce della stessa medaglia, il che mi ha messa in disaccordo con Paloma, quando dice di voler conoscere persone diverse da sè, perchè nel caso di Renee ha trovato la sua "anima gemella". Il cavaliere della situazione è il signor Kakuro, personaggio, a mio avviso, davvero affascinante e meraviglioso... ho avuto problemi a rivedermi e a capire fino in fondo il problema del ceto sociale, che non sento mio, e che mi sorprende ritrovare in un romanzo contemporaneo: esistono le differenze sociali, ma sono pochi, credo, al giorno d'oggi, a farsene un problema così grande per quanto riguarda la loro interazione; inoltre, non me lo aspettavo anche per il contesto francese. Detto questo, credo che in molte si sentano un po' Renee

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    16/11/2013 18:25:31

    Gli stereotipi si sprecano per non parlare dei personaggi altamente improbabili. Una ragazzina che anziché pensare a giocare pensa al suicidio per non diventare vuota come gli adulti,una portinaia con una cultura incredibile e dall'animo sofisticato che indossa una una maschera di ignoranza e sciatteria...ma a che pro? l'arrivo del l'inquilino giapponese mi ha dato l'idea di voler cercare un attimo quella forzatura per cambiare un pò la storia. Mi è piaciuto il finale drammatico ma che almeno ha dato un pò di brio. Libro Libro pessimo

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    22/09/2013 22:12:55

    Prendi una trama collaudate (Cenerentola, in questo caso ). Diluiscila con il brodo della tua straordinaria erudizione, senza dimenticare, però, quel tanto di indicazioni che coinvolgano l'utente nel tuo fast food culturale. Non arretrare davanti a nessun rischio di macchiettistico o di luogo comune nel disegnare i personaggi, perchè dopo decenni di soap opera, la gente se li aspetta proprio così, come nella Commedia dell'Arte. Aggiungi un po' di destino tragico, preferibilmente a sfondo familiare. A questo punto, se la prosa non è proprio banale - e qui, invece, è molto precisa e arguta - il prodotto culturale di successo dovrebbe essere stato ben confezionato.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    26/08/2013 17:43:00

    Non mi capita spesso di abbandonare la lettura di un libro dopo averne letti pochi capitoli...ma in questo caso è stato così! Noioso, deprimente, lento..

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    23/08/2013 00:35:15

    giunta ad una certa età ho capito che quello che ritengo un brutto libro può essere lasciato a metà, perchè non basta una vita per riuscire a leggere tutti i libri belli che sono stati già scritti e continueranno ad essere scritti durante il tempo che avrò a disposizione, e quindi i minuti, le ore e i giorni risparmiati li potrò spendere ancora nella lettura, e il libro che deciderò di leggere fino in fondo mi piacerà. La vita è breve, e questo libro è finito in fondo ad una libreria, in attesa di un altro tempo e di un'altra me.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    20/08/2013 14:27:58

    Nel complesso, una lettura più che soddisfacente! Tagliente, ironico, molto profondo. Unica nota stonata: le elucubrazioni di Renée a volte risultano piuttosto pesanti e oscure. A parte questo, una lettura che diverte e fa riflettere allo stesso tempo.

    Leggi di più Riduci