Categorie

Slawomir Mrozek

Traduttore: G. Guerrieri
Editore: Einaudi
Anno edizione: 1987
Pagine: X-75 p.
  • EAN: 9788806594121


scheda di Rastello, L., L'Indice 1987, n. 5

Dialogo serrato, teoria di misere finzioni, crudeltà sottili, accenti affettuosi nascosti fra le pieghe di un litigio continuo, fra XX e AA., emigrati da un paese dell'est europeo (la Polonia non è mai nominata esplicitamente), confinati in un sottoscala marcio di qualche grande città occidentale già contadino l'uno, nostalgico e disonesto, intellettuale presumibilmente fallito - frustrato comunque -l'altro, nutrito di tutti i tic e le idiosincrasie culturali degli anni '70 (l'opera è del 1974). Le due voci si danno contrappunto a vicenda durante una notte di capodanno di cui s'avverte appena qualche eco in lingua straniera attraverso i tubi che invadono la scena, in una competizione patetica venata di solidarietà, paradossale nel gioco degli inganni che si è stabilito fra i due, la cui differenza si esprime con ferocia nei momenti di calma apparente, lasciando spazio solo nei litigi più aspri alla consapevolezza di un'unione che li affratella nel segno della paura e della fuga. Nell'introduzione affiorano i nomi di Sartre, Pinter, Beckett e Ionesco, insieme alla tentazione di una lettura in chiave esistenziale, ma è fondamentale, pur sfumato, lo sfondo storico che dà spessore alla vicenda e alla contrapposizione dei due caratteri. Mrozek, in Francia dal '68, è scrittore dai mille registri, dal grottesco alla satira, dal surreale onirico all'asciutta sintesi di questo testo. "Il tacchino" e "L'elefante" sono titoli di sue opere edite da Einaudi.