Esercizi d'amore - Alain de Botton,Paola Martinelli - ebook

Esercizi d'amore

Alain de Botton

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Paola Martinelli
Editore: Guanda
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 400,3 KB
  • EAN: 9788860882189
Salvato in 14 liste dei desideri

€ 7,99

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Da uno dei più brillanti autori inglesi della nuova generazione, una love story molto attuale e una riflessione sottile sul tema amoroso alle soglie del Duemila. Iniziata e finita su un volo Parigi-Londra, la vicenda si svolge ai nostri giorni nella capitale inglese, tra musei, supermarket e ristoranti esotici, e ci fa vivere ogni tremito, ogni desiderio, ogni fase di una normalissima ma esemplare storia d’amore. L’ironia, la verve, la sensibilità, l’arte di leggere le passioni nella loro quotidianità: queste le migliori qualità dell’opera prima di Alain de Botton.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
7
4
3
3
3
2
2
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Michele Pi

    18/06/2017 17:35:38

    Il libro è scritto bene, un bel mix fra un romanzo, un saggio sull'amore e un trattato di filosofia. Il problema è che superata la metà diventa pesantissimo, ho dovuto costringermi a finirlo....

  • User Icon

    Romy13

    22/08/2013 05:36:46

    E' una via di mezzo fra romanzo e saggio. De Botton conduce un'indagine sul tema dell'amore osservando i sentimenti, le azioni e le reazioni all'interno di una coppia nelle varie fasi del rapporto, dal suo inizio alla sua fine (e oltre...). Lo stile pacato e lo sguardo affettuosamente ironico dell'autore tendono a sdrammatizzare l'argomento e a razionalizzarlo con sagacia, sulla base di spunti e intuizioni tutt'altro che banali e superficiali. Lettura decisamente valida.

  • User Icon

    Federica

    21/05/2013 13:00:27

    Libro romantico, dolcissimo, che rivelò il talento del giovane De Botton.

  • User Icon

    elisabetta

    10/05/2011 09:29:13

    La descrizione di una storia d'amore tra alti e bassi.. Originale l'idea di scriverla come un piccolo manuale. Può essere redatta un'idea per un film?

  • User Icon

    Damiano Lippi

    02/11/2010 03:51:52

    Si dicono troppe cose senza andare in profondità. Mi è piaciuto poco.

  • User Icon

    maurizio

    10/06/2008 08:38:26

    Un libro grazioso. Attraverso la storia di un amore l'autore riflette sulle dinamiche amorose che lo riguardano ma che in fondo investono ogni essere umano. Gli spunti sono molto interessenti. Un libro sull'amore per chi non crede piu' molto nell'amore.

  • User Icon

    Andrea

    01/06/2007 10:52:22

    Incuriosito dai commenti positivi e dalla definizione di de Botton come un "conoscitore dell'amore" ho letto voracemente questo libro, per poi ritrovarmi con l'amaro in bocca: di fatto, per la quasi totalità del libro si descrive cosa l'amore NON è nelle fasi più complete, ovvero si descrive come funzionano i primi amori, quelli adolescenziali ed intrisi d'illusione, di speranza e di ideali fantasiosi. Come ogni innamorato privo di senno, l'autore carica ogni elemento della propria esistenza di profondi significati che di fatto ogni amante attribuisce alla propria amata pur di salvare l'ideale piuttosto che guardare in faccia la realtà. E da quel punto di vista è del tutto vero che l'amore non si concilia con la filosofia, che corpo e pensiero confliggono, come dice l'autore in uno dei primi capitoli: dove c'è quella passione totalmente idealizzante che rapisce l'esistenza fuori da sé e fa perdere gli individui non c'è alcuna possibilità di vivere autorealizzandosi in modo felice, poiché sempre totalmente dipendenti dall'altro essere. Alla fine l'autore fortunatamente riconosce implicitamente l'immaturità della sua relazione, indicando però solo marginalmente la possibilità di un amore "maturo" e reale. Per il resto, trattasi di un semplice romanzo adolescenziale caricato di filosofia spicciola, inadatto e probabilmente pure detestabile a chi invece vive l'amore in modo più sereno e maturo. A ulteriore dimostrazione di come non basti leggere un libro di Heidegger o Hegel per poter comprendere qualcosa della vita e l'esistenza.

  • User Icon

    doriana bruni

    17/02/2007 01:09:38

    Un libro che ho amato molto, un'analisi sofisticata, ma chiara e ironica, delle fasi e dei "frammenti di un discorso amoroso". Incredibile che sia stato scritto quando De Botton aveva solo 24 anni. Di solito occorre più tempo per arrivare ad alcune consapevolezze ( se ci si arriva...).

  • User Icon

    Satine

    07/10/2005 20:08:46

    Piccolo, delizioso, incredibilmente incentrato sugli esercizi degli uomini (esseri umani) A PROPOSITO dell'amore, più che dell'amore in sé. Gli esercizi d'amore, frutto di desideri, idealizzazioni, visioni, speranze, attese... tutte cose che mi fanno preferire di gran lunga non attendere nessun grande amore, e sperare piuttosto che sia lui a sorprendermi, quando meno me lo aspetti. Botton ha un modo di scrivere che si basa sopratutto sulle sue esperienze, i suoi pensieri, riesce a far pensare sul serio perché ha un approccio molto umile, abbastanza atipico per un "filosofo". Il lettore si identifica, la maggior parte di ciò che scrive, se non tutto, viene condiviso (almeno da me), perché si vede che è un autore che si impegna sostanzialmente a vivere la vita, piuttosto che rimanere chiuso in casa a scrivervi a riguardo.

  • User Icon

    Francesco

    12/04/2005 00:22:01

    Semplicemente incredibile, ho rivissuto dall'inizio alla fine la mia prima vera storia d'amore, nei suoi più piccoli particolari... Botton è indubbiamente uno dei pochi che sappia veramente cosa sia l'amore, e quì riesce a descriverlo magistralmente...

  • User Icon

    Carlo

    05/03/2004 17:00:47

    Un libro ben scritto, interessante, piacevole da leggere. Peccato non sia d'accordo con praticamente ogni convinta affermazione di de Botton! Il voto che gli do e` cosi` alto perche` solo un buon libro puo` essere capace di farmi infuriare cosi` tanto a ogni riga :)

  • User Icon

    andrea

    09/11/2003 11:49:10

    ...cosa significa vivere un rapporto di coppia...cosa si prova nel momento in cui si fanno certi gesti...e cosa provocano questi gesti nell'altra persona...Alain de Botton riesce a descrivere in un modo strabiliante tutte le insicurezze e gli stati d'animo di una persona che affronta un nuovo amore dall'inizio alla fine, analizzando ogni minimo dettaglio e rendendo il libro una specie di autoanalisi del lettore. Ed è proprio questo che rende il tutto così "vero" ed interessante. Da leggere come terapia, soprattutto per tutti i "paranoiati" dei rapporti amorosi.

  • User Icon

    sara

    21/11/2001 17:28:13

    è l'opera prima che doveva rimanere prima ed UNICA ...molto bello e ben costruito sviluppo della storia accattivante e sicuramente di spunto a riflessioni profonde . Decisamente lasciava sperare in un proseguo letterario ad altissimo livello. Purtroppo, leggendo in seguito anche il resto delle sue produzioni, è sprofondato in un baratro di banalità .Peccato !

  • User Icon

    Andrea Gradara

    17/06/2001 14:51:35

    Alain de Botton è riuscito nel non facile intento di coinvolgere il lettore in un viaggio nel rapporto amoroso facendogli scoprire, con raffinata e pungente ironia, come la normalità di ogni rapporto sottenda in realtà la complessità del nostro essere e come ciò che ci può sembrare unico possa essere analizzato e ricompreso in categorie più generali proprie dell'animo umano. Il tutto con attenti riferimenti culturali, una esposizione agile e lineare, una struttura espositiva leggera e avvolgente. Per chi ha amato i temi trattati da Roland Barthes (Frammenti di un discorso amoroso) Esercizi d'amore costituisce una imperdibile lettura complementare, con il vantaggio di una forma romanzata e quindi molto piu' leggera e di frequenti sorrisi (a volte di compiacimento a volte di puro divertimento)che certamente appariranno in modo "terapeutico" sul vostro volto.

  • User Icon

    florencia

    21/12/1999 21:20:17

    Alain De Botton riesce a cogliere le sfumature dell' animo femminile in modo così intimo che ti porta ad affrontare un percorso intenso ed introspettivo ma sempre all'insegna dell' humor.

Vedi tutte le 15 recensioni cliente
  • Alain de Botton Cover

    Scrittore svizzero, ha studiato a Cambridge e vive attualmente a Londra. Parla correntemente tedesco, francese e inglese. La sua famiglia è originaria di una piccola città della Castiglia, in Spagna, che lasciò in seguito al clima antisemita per trasferirsi ad Alessandria d’Egitto dove nacque il padre di Alain de Botton. Molto amato e noto sia in Gran Bretagna che in Europa e negli Stati Uniti, ha pubblicato libri tradotti in più di venti lingue. Ha esordito con Esecizi d’amore (Guanda 1995), conquistandosi subito un posto particolare nella scena letteraria europea. Con i suoi libri, prevalentemente narrativi ma con felici innesti saggistici, sta disegnando un’inconsueta mappa del sentire contemporaneo. Da Le consolazioni della filosofia è... Approfondisci
Note legali