Essere una macchina. Un viaggio attraverso cyborg, utopisti, hacker e futurologi per risolvere il modesto problema della morte - Mark O'Connell - copertina

Essere una macchina. Un viaggio attraverso cyborg, utopisti, hacker e futurologi per risolvere il modesto problema della morte

Mark O'Connell

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Gianni Pannofino
Editore: Adelphi
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 18 settembre 2018
Pagine: 260 p., Brossura
  • EAN: 9788845932984

27° nella classifica Bestseller di IBS Libri Società, politica e comunicazione - Argomenti d'interesse generale - Problemi e controversie etiche - Sviluppo scientifico e tecnologico

Salvato in 284 liste dei desideri

€ 18,05

€ 19,00
(-5%)

Punti Premium: 18

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Essere una macchina. Un viaggio attraverso cyborg, utopisti,...

Mark O'Connell

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Essere una macchina. Un viaggio attraverso cyborg, utopisti, hacker e futurologi per risolvere il modesto problema della morte

Mark O'Connell

€ 19,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Essere una macchina. Un viaggio attraverso cyborg, utopisti, hacker e futurologi per risolvere il modesto problema della morte

Mark O'Connell

€ 19,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (8 offerte da 18,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Questo libro è un viaggio straordinario, proprio nel senso in cui lo erano quelli di Jules Verne

«Intelligenza artificiale e nanotecnologie applicate al corpo umano ci renderanno migliori. I transumanisti prevedono l'azzeramento della vecchiaia e l'interazione tra persone e macchine. Il saggista Mark O'Connell esplora il loro mondo» - Robinson, La Repubblica

«La cosa funziona così. Siete distesi su un tavolo operatorio, perfettamente coscienti, ma per il resto del tutto insensibili ne incapaci di muovervi. Una macchina umanoide appare al vostro fianco e si accinge al suo compito con movenze da cerimoniale. Con una rapida sequenza di gesti, asporta un’ampia sezione ossea dalla parte posteriore della vostra scatola cranica, per poi posare con cautela le sue dita sottili e delicate come zampe di ragno sulla superficie viscida del cervello. A questo punto, potrà capitarvi di avere qualche perplessità sulla procedura. Dimenticatevela, se potete. Siete troppo in là, ormai: non c’è modo di tornare indietro.»

Tutto quanto O'Connell racconta sembra frutto di una fantasia vagamente allucinata. Solo che non lo è. I cilindri d'acciaio nel capannone criogenico vicino all'aeroporto di Phoenix contengono davvero i primi corpi umani in attesa di risvegliarsi in un futuro simile all'eternità. Ray Kurzweil, uno dei cervelli di Google, inghiotte davvero 150 pillole al giorno, convinto di vivere a tempo indeterminato. Elon Musk o Steve Wozniak sono serissimi quando dichiarano che di qui a poco la nostra mente potrà essere caricata su un computer, e da lì assumere una quantità di altre forme, non necessariamente organiche. Sì, il viaggio di O'Connell fra i transumanisti - fra coloro che sostengono che, nella Singolarità in cui stiamo entrando, i nostri concetti di vita, di morte, di essere umano andranno ripensati dalle fondamenta - porta molto più lontano di quanto a volte vorremmo. Regala sequenze indimenticabili, come la visita alla setta di biohacker che tentano di trasformarsi in cyborg. E apre uno dei primi, veri squarci sulla destinazione di una parte degli immani proventi accumulati nella Silicon Valley. "Che possibilità reali abbiamo di vivere mille anni?" chiede a un certo punto O'Connell a un guru del movimento, Aubrey de Grey. «Qualcosa più del cinquanta per cento» si sente rispondere. «Molto dipenderà dal livello dei finanziamenti».
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,2
di 5
Totale 10
5
3
4
6
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    reb

    13/05/2020 09:15:37

    Per quanto sia scorrevole, non è facile comprendere il mondo descritto da O'Connell in questo saggio. Sembra qualcosa di talmente irreale e assurdo, ma allo stesso tempo vero, per quanto scioccante, che genera preoccupazione e angoscia. O'Connell viaggia in vari luoghi, tra cyborg, utopisti e anche futurologi, oltre a diversi esperti e studiosi per conoscere il transumanesimo, un movimento culturale che va, come dice il termine, oltre l'uomo. Sono dissertazioni, tematiche che hanno tutte una unica base: la conoscenza, la possibilità di allungare la vita, ritardare l'invecchiamento e vivere per sempre, senza contemplare la morte, attraverso la tecnologia criogenica di cui lo stesso De Lillo ha parlato in "Zero K". La tecnologia fa ormai parte della nostra vita, ma qui è come se si fosse in stretto connubio per diventarne parte e usarla come strumento per non morire e vivere per sempre. Non so quanto sia fattibile questo progetto questo studio realizzato da O'Connell, ma sicuramente inquieta parecchio e lascia poco spazio a emozioni e sensazioni tipiche dell'animo umano e delle sue mille sfaccettature.

  • User Icon

    Stefano

    11/05/2020 08:18:24

    Un viaggio nel mondo di transumanisti, cyborg e di altra umanità fedele al dio-tecnologia. Un viaggio tra chi, forse, ha il coraggio di pensare il nostro tempo senza mezze misure e quindi ci regala una visione pura della metafisica implicita che ci governa. Un libro molto godibile e a tratti veramente divertente, ma che allo stesso tempo tratta con il giusto rigore questioni serie che riguardano questo strano animale che siamo, a metà strada tra i limiti del nostro corpo e della biologia e le infinite aspirazioni e possibilità della tecnologia.

  • User Icon

    Andrea

    24/09/2019 17:42:15

    L'argomento di questo libro è molto interessante, a tratti inquietante. Il modo in cui l'autore introduce le varie personalità di cui racconta è a volte un po' confusionario, ma credo che parte del valore di Essere Una Macchina sia proprio la prospettiva dell'autore: quella di un umanista che si avventura tra i transumanisti e non può che esserne affascinato e terrorizzato, a volte anche contemporaneamente.

  • User Icon

    Fabiana

    21/09/2019 07:44:32

    Arizona. All'interno di un edificio un gruppo di Transumanisti crioconservano in cilindri d'acciaio corpi e teste di uomini che hanno deciso di essere "sospesi" in attesa che la scienza trovi il modo di riportarli in vita. Tra uploading della mente, nanorobot e polvere neurale l'autore ci porta con lui in una realtà che credevamo appartenere solo ai film di fantascienza. E invece scopriamo che è tutto vero. Bellissimo!!

  • User Icon

    Davide

    19/09/2019 21:40:10

    L'abisso più profondo è in noi, nell'esortazione più arcaica che rimane prennemente disattesa: "Conosci te stesso".

  • User Icon

    vittorino.bottani@gmail,com

    14/08/2019 08:02:19

    Assolutamente consigliabile. Scoprire che nel mondo esistono già persone che pensano ad un futuro da "menti digitalizzate" come sola evoluzione possibile dell'umanità mentre altre sono disposte a farsi ibernare (oggi) e sperare in una risurrezione (domani - affidata non si sa bene a chi) è piuttosto sconcertante, ma meglio saperlo. E' un libro che offre poche risposte, ma genera molte domande. Bisogna riconoscere il coraggio di O'Connell per aver affrontato, con il suo primo libro, un argomento così ampio e complesso.

  • User Icon

    lucy in the sky

    02/05/2019 13:33:23

    Già dal sottotitolo, esplicito e ironico, veniamo a conoscenza del fatto che questo libro è "un viaggio attraverso cyborg, utopisti, hacker e futurologi per risolvere il modesto problema della morte". Si tratta, infatti, di un reportage che esplora la variegata galassia del "transumanesimo", un movimento scientifico, ma anche filosofico e, forse, religioso, che aspira al superamento dei limiti biologici della condizione umana, ovvero all'eliminazione della morte. O'Connell ci fa conoscere: laboratori di criogenesi, dove i cadaveri vengono congelati in attesa di un futuro in cui la scienza potrà riportarli in vita; tornei dove i robot gareggiano tra loro in prove di abilità; aspiranti cyborg che si autoimpiantano ordigni tecnologici per migliorarsi. Di fronte a scenari che spesso sembrano provenire da dozzinali fiction di fantascienza l'autore non nasconde il proprio scetticismo, ma riesce a essere empatico anche nei confronti dei personaggi più bizzarri in cui si imbatte; il tono che usa è spesso ironico ma mai irrisorio. La narrazione è scorrevole, anche perché non ci sono troppi tecnicismi; le parti più interessanti, che avrei voluto fossero approfondite maggiormente, sono quelle in cui le aspirazioni di immortalità dei transumanisti vengono collegate a filosofie, miti e scoperte scientifiche del passato.

  • User Icon

    Penelope

    08/03/2019 20:17:01

    Secondo i transumanisti la scienza e la tecnologia ci aiuteranno a liberarci del fardello del corpo (una tecnologia che diventa così presto obsoleta, impedendoci di sfruttare appieno le nostre potenzialità) e del limite più odioso, la morte. Mark O’Connell, un giornalista di formazione umanistica, estraneo al mondo di cui narra, guida abilmente i lettori in quello che sembra essere un altro mondo. Passaggio per passaggio, non risparmia spiegazioni e adotta uno stile narrativo: come risultato, il libro si legge come un romanzo

  • User Icon

    Lama

    08/03/2019 11:30:23

    davvero un bellissimo saggio, bellissima edizione Adelphi

  • User Icon

    Matteo

    08/02/2019 11:04:18

    Un divertente e al tempo stesso affascinante ed inquietante viaggio tra i cultori del transumanesimo. L'autore racconta di incontri con personaggi folli e strampalati, se non farseschi, che però si occupano di cose tutt'altro che banali, tipo: come si potrebbe allungare la vita molto oltre il suo termine naturale? È possibile trasferire la mente su un supporto digitale? Fino a dove si spingerà l'interazione uomo-macchina? E via dicendo. Non è un saggio scientifico, serve a chi vuole farsi una panoramica delle frontiere delle applicazioni dell'intelligenza artificiale e della lotta contro i limiti imposti dalla natura.

Vedi tutte le 10 recensioni cliente
  • Mark O'Connell Cover

    Mark O'Connell è originario di Dublino e collabora con riviste e quotidiani quali "Slate", "The Millions", "The Guardian" e "The New Yorker". Nel 2017 ha pubblicato il suo libro d'esordio, To Be a Machine, tradotto in Italia da Adelphi (Essere una macchina, 2018). Approfondisci
Note legali